13 aprile 2013

Oblivion

Ricordo (e lo so che parlare di Oblivion iniziando con "ricordo" può sembrare un po' incongruente, ma state tranquilli, è tutto sotto controllo) i tempi in cui le uscite dei film erano talmente variegate ed abbondanti che io e le due socie (la trimurti delle carampane) avevamo l'imbarazzo della scelta e si finiva immancabilmente con il perdersi qualche pellicola perché era difficile star dietro a tutti i film degni di visione.
Da un po' di tempo a questa parte sta succedendo esattamente il contrario: ogni settimana si cerca di pescare dal mucchio quello che sembra il male minore. E così, giovedì, per la serata cinema & pizza, la scelta è caduta su Oblivion. 
E chi scrive è una che con fantascienza, sci-fi e quant'altro non ha mai avuto uno splendido rapporto. 
Vi dico solo che durante la visione dei trailer prima dell'inizio del film ho preso in seria considerazione l'idea di andare a vedere Fast and Furious 6. Vin Diesel, The Rock e Ludacris, per dire. Gente che sta alla recitazione come io sto al balletto classico.
E Michelle Rodriguez, quella di cui vorrei avere il fisico nell'eventualità rinascessi. E potessi scegliere. 


Cosa dire di Oblivion senza rischiare di svelare troppo?
Io ci provo. 
La Terra - come la conosciamo noi - non esiste più, perchè nel 2017, a seguito di un'invasione (aliena?) con successiva guerra - vinta, ma con risultati discutibili, è diventata inabitabile. Tutti i sopravvissuti si sono trasferiti a vivere su Titano, una delle lune di Saturno, e la Terra serve solo come riserva energetica, ottenibile tramite enormi turbine che trasformano l'acqua di mare in energia. 
Su una piattaforma che sembra un loft di Nolita, con dei pavimenti tirati così a lucido che è sicuramente quella la cosa più fantascientifica di tutto il film (oltre alla piscina, vuoi forse farti mancare qualcosa?), vivono Victoria e Jack, che sono una "squadra fortissimi" a cui è stata cancellata la memoria - anche se Jack ogni tanto ha come dei flashback di lui e un'altra donna sul tetto dell'Empire State Building -, addetta al controllo (lei) e manutenzione/riparazione (lui) dei droni da combattimento che difendono le turbine. 
Ricevono ordini e istruzioni da Teth e la loro routine quotidiana si svolge con Victoria che monitora le azioni di Jack, in giro per il pianeta, impegnato a rintracciare e riparare i droni attaccati dai temibili Scavangers. 
Fino al giorno in cui Jack non vede precipitare una navicella spaziale al cui interno ci sono altri umani... 
E da quel momento in poi succede di tutto di più, in un tripudio di esplosioni, battaglie, combattimenti, buoni, cattivi, in cui una persona normale finirebbe al traumatologico con una collezione di ferite più o meno scomposte che richiederebbero una prognosi variabile dai 10 ai 45 giorni se ti va di culo. Il buon Jack se ne esce con un paio di graffietti di quelli che non stai nemmeno lì a metterci l'acqua ossigenata per disinfettarli e via andare. Compare Morgan Freeman in compagnia del sergente  Sykes (Nikolaj Coster-Waldau, tanta roba), oltre a Julia (una delle sopravvissute della navicella spaziale), che verrà curata da Victoria - a cui, per la gelosia nei confronti di Jack si inchianeranno i cazzi in un nanosecondo).
Julia è la fighissima  Olga Kurylenko, a cui Victoria ad un certo punto dirà "bevi, sei ancora disidratata". Che io non ho potuto esimermi dal dire alla bionda "se è così figa da disidratata pensa com'è quando è in forma!". 
E che cazzo, ho capito che è fantascienza, ma insomma!
Comunque niente, che succede di tutto e di più e che sembra tutto  un enorme dejavu ve l'ho detto? 
E che il finale vira un po' sul polpettone melodrammone romanticone americanone ve l'ho detto?
Fate conto di sì.
Sinceramente pensavo sarebbe stato anche peggio.
Tutto sommato riesce ad intrattenere egregiamente, se non ti metti a far le pulci qua e là.
Per la cronaca, alla Tiz non è piaciuto. 


43 commenti:

  1. negli ultimi tempi ho seguito molto poco le nuove uscite dunque utile prendere spunto dalle tue recensioni :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Greta, grazie!
      Mi fa molto piacere sapere che le mie recensioni approssimative e spesso sconclusionate possano comunque essere utili! :)

      Elimina
  2. Per carità, però più che altro sembra che abbiano fatto la sceneggiatura con un kit comprato su Internet. C'è praticamente tutto quello che ho letto/visto di fantascientifico condensato e infiocchettato. Visivamente poi è superbo. Certo gli snodi della sceneggiatura zoppicano un po' ma è anche vero che l'ho appena finito di vedere (quindi ero allo spettacolo delle 22:30) e non ho mai sbagliato. Qualcosa vorrà dire.

    Sulle due donne vorrei aggiungere una cosa: ok Olga è sicuramente più figa in valore assoluto, ma quando Victoria si è levata il vestito da sera facendo vedere che non portava il reggiseno e manco le mutande volevo fare scattare l'applauso. Per me ha vinto lei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La scena del tuffo in piscina è molto bella, in effetti. E la Victoria sfoggia un gran bel fisichino, devo ammettere! :)

      Si, poi il film è un bel frullatone di tutto quanto già visto in precedenza, ma, ripeto, con quello che c'è in giro ultimamente faccio fatica a lamentarmi.

      Elimina
  3. Giassai. La faccia diludendo di lei alla fine quando capisce che non può inchiavardarsi il danese... o me la sono immaginata io?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io ho visto un attimo di diludendo nei suo occhi. ne sono sicura .

      Elimina
  4. Io mi fido a scatola chiusa della Tiz,ormai lo sanno tutti.
    In piu' qui dentro Tomcruis e' VERBOTEN, che' Dolcetesso' non lo puo' vedere.
    Quindi... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io a scatola chiusa non mi fido nemmeno di me stessa.

      Elimina
    2. Anch'io fossi te non mi fiderei :D

      Elimina
  5. per me la Kurylenko è già fantascienza da sola se poi ha una degna rivale che sto a fare ancora qua a scrivere? <vado al cinema! azz...,ma mi tocca aspettare stasera...almeno e se ho voglia di andare perchè il sabato pomeriggio la narcolessia si impadronisce di me...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la narcolessia non si impadronisce di te facci sapere!

      Elimina
  6. L'ultima volta che apprezzai Tom Cruise fu in "Tropic Thunder", attore che proprio non riesco ad apprezzare. E questo film mi attira anche meno...ma dopo aver letto, credo che un'occhiata la darò...
    E anche io vorrei che tu avessi il fisico di Michelle Rodriguez. Ed anche il mio indirizzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io Tom Cruise ho iniziato a considerarlo dopo Magnolia, dove mi aveva piacevolmente sorpreso.
      In tropic thunder è spettacolare, in quel ruolo ripugnante!

      (Se un giorno dovessi svegliarmi col fisico della Rodriguez poi ci mettiamo d'accordo per l'indirizzo, ok?)

      Elimina
    2. Facciamo che te lo lascio in ogni caso, poi vedi ogni giorno come ti svegli.

      Elimina
  7. Io Tom Cruise lo evito come la peste ormai da metà della mia vita (Vanilla Sky). Se continua a fare questi polpettoni fantascientifici non fa che rendermi più facile la missione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vanilla sky effettivamente era una roba abbastanza brutta, ma io non sono così categorica nei confronti del vecchio Tom, che, anzi, trovo che invecchiando sia pure migliorato...
      Poi, probabilmente, in altri tempi e con una scelta migliore, oblivion l'avrei evitato pure io, ma con questa carestia... :)

      Elimina
    2. Il vecchio Tom secondo me è uno degli attori più sottovalutati della storia, imprigionato dalla sua aura di sex-symbol. Vero è che anche lui non fa molto per scrollarsela di dosso (qui, a 51 anni, è muscoloso e gonfiato come non mai, però li porta davvero bene). Farà come Robert Redford, che ha dovuto aspettare le 70 primavere prima di essere considerato un degno attore e regista...
      Però, lo dico a Lisa :) guardalo in 'Collateral': te ne innamorerai :)

      Elimina
    3. Io non l'ho mai trovato particolarmente sexy, ma devo ammettere che qua sfoggia un fisico degno di nota e che è davvero in forma strepitosa!

      Elimina
  8. vado random che devo comprare un regalo e mi aspetta diritti: vanilla sky a me era piaciuto, anche se apri gli occhi è tutta un'altra cosa. concordo con meancactus su tom cruise che, a parte tropic thunder sta parecchio sul cazzo anche a me. fico l'elenco dei film, ma te lo sei fatto tutto con le tue manine sante o c'è un modo meno stracciamaroni per farsi una cosa del genere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo la migliorità di apri gli occhi rispetto a vanilla sky, detto ciò a me Tom è abbastanza indifferente e non ho alcun problema a vedere un suo film. Fammi sapere come è Diritti, in bocca al lupo per il regalo (che poi alla fine non ci hai detto cos'è) e per quanto riguarda l'elenco dei film se esiste un modo per farlo senza coinvolgere l'uso delle manine sante, io lo ignoro!

      Elimina
  9. se non è piaciuto a Tiz, vuol dire che a me piacerà un botto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un botto è oggettivamente difficile... :)

      Elimina
  10. Molto scontato e di ispirazione dichiaratissima ad un sacco di altri film di fantascienza, ma piacevole e giusto per una serata d'intrattenimento con effetti ed esplosioni.

    E comunque, Fast and furious 6 è assolutamente da vedere! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ford, per F&F lo sai che qua sfondi una porta aperta, ma temo che le mie amichette me lo faranno vedere da sola! :)

      Elimina
    2. Ma se ti sei persa gli altri 5! ;-)) Io almeno uno l'ho visto. Confermo che il film è una schifezzuola, ho visto di peggio ultimamente, ma mi ha fatto rivalutare lo scarsissimissimo The host. Stasera su mtv c'è Benvenuti a Zombieland!

      Elimina
    3. Oh! Il primo l'ho visto di sicuro! Forse lo vedemmo pure assieme! :)

      Elimina
    4. Può darsi, in effetti! Ma non riprenderò dal 6! :-))Sempre che non sia veramente disperata....

      Elimina
    5. Dici che saltando il 2 - 3 - 4 - 5 farò fatica a capire tutti gli intrecci della complicatissima trama? :)

      Elimina
  11. Io il tappo ridens non lo reggo piu' da un po' (per la verita' mi e' piaciuto solo in Magnolia e Eyes Wide Shut) quindi mi sa che di questo attendo passaggio tv al limite. FeF6 deve uscire tra poco??sono molto dilusa..non lo sapevo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sei dilusa perché esce o perché non sapevi che uscisse? :)

      Elimina
    2. perche' non sapevo che uscisse!!

      Elimina
  12. Non è colpa di Tom Cruise se il film è una macedonia di almeno una decina di pellicole di fantascienza mischiate insieme e male assemblate. Il buon Tom, semmai, è un valore aggiunto. Il fatto è che la fantascienza è un genere difficile, dove riesci a fare un bel film solo se hai davvero qualcosa da dire... questo Oblivion è bello a vedersi, scorre bene, ma appena spente le luci te lo sei già dimenticato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kelvin, con il desolante panorama degli ultimi tempi, un fiĺlm bello s vedersi e che scorre è un gran lusso.

      Elimina
  13. oh un filmone quindi, almeno per i miei canoni.
    anche se i mappazzoni tutta computer-graphica mi lascino interdetto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È decisamente ben fatto, questo senz'altro.

      Elimina
  14. Sempre più difficile fare fantascienza "originale". Però qualcuno ogni tanto ci riesce ancora, ad esempio Duncan Jones: soprattutto il esordio: Moon.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero.
      E Sam Rockwell per l'ennesima volta conferma di essere un attore adatto per qualunque ruolo.

      Elimina
  15. Vista la tua passione per il cinema, che condivido, ti segnalo il blog del grande Claudio G.Fava:

    http://clandestinoingalleria.blogspot.com

    RispondiElimina
  16. mi ha davvero deluso. La mezz'ora finale saprebbe tanta roba se tutto quello che c'è prima non fosse di un già visto mostruoso.

    RispondiElimina
  17. Concordo sulla poca originalità ma il film scopiazza molto bene e il risultato finale è più che sufficente. Mi è piaciuta quella del polpettone finale!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordissimo. Tutto già visto, ma presentato bene. Poi il finale è - per non smentirai - nel più tradizionale american style volemose bene che siamo i più bravi i più fighi i più belli di tutti, ma siamo abituati anche a quello, no?

      Elimina