19 ottobre 2012

Total Recall

(p r i m a)


Cogan ce lo teniamo per sabato. O per martedì.
Che sabato l'indiscreto fascino della fiera del marrone potrebbe colpirmi. Spero non mi faccia troppo male, fra l'altro.
Che poi giovedì mi arrivano le belve.
Stasera si recupera ColinTamarroFarrell.
Che, se devo dirla proprio tutta, non è che il primo, quello con l'Arnoldone e la Sciaronston io me lo ricordi bene bene bene, eh? Che son passati giusto quei 20 anni.
Come passa il tempo quando ci si diverte, eh?
E comunque sono certa che il fatto di non ricordarmi il primo, mi aiuterà ad apprezzare (?) il secondo.
Sicuramente apprezzerò la pizza, dopo.
(d o p o)
Come immaginavo, la pizza era buona.
E anche la Moretti Grand Cru, che mi avevano finito la rossa.
E dove hanno la Moretti rossa tu sai che la bionda è Heineken.
E a me non interessa se pure James Bond ha abbandonato il martini (shaken, not stirred) per darsi alla birra. Perchè, signori, la Heineken non si può bere.
Ok. Dopo questa  dissertazione filosofica sul luppolo, possiamo iniziare.
Non vedevate l'ora, eh?
Lo so.
Prima del film ho visto i trailer dell'ultimo 007, Skyfall. Che già so che andrò a vedere. Perchè noi gli 007 li vediamo. Poi c'è stato 7 psicopatici. Sembra un'enorme cazzata. Non vedo l'ora che esca. Quindi Le belve, che anche quello lo si aspetta... e poi un film di e con Ben Affleck: Argo. A parte Ben Affleck con un acconciatura improponibile, e a parte che è Ben Affleck, il film sembra pure interessante. Poi inizia il film.
In un futuro prossimo, sul pianeta terra sono rimaste vivibili solo due aree: l'Unione Federale di Britannia e la Polonia (ehm, no, scusa Tiz!) la Colonia. Che ha la bizzarra forma dell'Australia. Dove piove sempre che nemmeno in Blade Runner e c'è Doug Quaid (ColinTamarroFarrell) che vive con sua moglie Lori, e lavora in una fabbrica addetta alla produzione di poliziotti sintetici e ha degli incubi e vuole andare alla Rekall, società che ti impianta false memorie in grado di farti vivere una vita non tua con cazzi mazzi ricchi premi e cotillons. E anche se il suo collega Harry tenta di dissuaderlo Doug ci va lo stesso. E che vita alternativa decide di intraprendere? Mica quella di Flavio Briatore che non fa un cazzo dalla mattina alla sera, no. L'agente segreto. E te pareva.
Ovviamente sul più bello qualcosa (forse che sì forse che no) va storto, irrompe la polizia, lui si scopre più forte di Rambo e Super Pippo messi assieme e li stende tutti. Torna a casa da Lori che tenta di ucciderlo e gli confessa di non essere sua moglie. E lì, Colin Farrell e le sue sopracciglia iniziano a chiedersi che cazzo stia succedendo. In buona sostanza Doug Quaid non è Doug Quaid, ma Carl Hauser, fenomenale agente segreto passato alla Resistenza, probabilmente catturato, riprogrammato con l'ennesima memoria farlocca e quindi un po' confuso.
Fra inseguimenti esplosioni mazzate sparatorie e se vi viene in mente qualcos'altro mettetecelo voi, il film riuscirebbe anche quasi ad appassionarmi. Se non fosse che si prende un po' troppo sul serio. Che a me il genere piace. Ma se riesce a prendersi per il culo lo apprezzo molto di più.
Che poi ho apprezzato l'orologio che compare al polso di Doug/Carl, che mi ricordava tanto quello di Jena Plissken in 1997: Fuga da New York.
Comunque alla fine sulla Polonia (ehm, no, scusa Tiz!) Colonia splende addirittura il sole.
Sarà vero?

"Nessuno ha mai tutto quello che sogna di avere"

54 commenti:

  1. Atto di forza me lo ricordo!!!
    ma... son passati proprio vent'anni?
    non ci credo!!!
    :(

    RispondiElimina
  2. e va bene... ,o cercherò anche io questo originale, prima di gustarmi il secondo. Di anni ne avevo 6, ma non mi ricordo di averne sentito parlare a scuola :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giorgia... azz, ma quanto siete tutti giovani da queste parti! :)
      Comunque secondo me il primo e il secondo non andrebbero visti a distanza ravvicinata. Che dubito sia un filmone!

      Elimina
  3. 22anni??? Sono vecchia allora.

    RispondiElimina
  4. beh io l'ho rivisto molto di recente su sky, mitico film :)
    ma pare proprio che questo sia assolutamente diverso, a parte la comune idea di fondo sulla memoria è proprio un altro film, non c'è nemmeno marte si dice :)

    (la pizza, o altro dopo, con gli amici è una delle ragioni principlai per andare al cinema in genere)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io vado via liscia, che il primo nemmeno me lo ricordo davvero poco!
      E la pizza dopo il film... è un classicone irrinunciabile da queste parti! :)

      Elimina
    2. allora liscissima... non so quali siano quelle parti, ma anche da queste (anche se io ammetto che da dopo cinema preferisco una bella birreria con hamburger e pinte di birra buona)

      Elimina
    3. cazzo ho scritto? che il primo nemmeno me lo ricordo davvero poco! ?
      Povera me.
      Comunque queste/quelle parti sono Torino :)

      Elimina
    4. ahahah mica l'avevo notato, a quest'ora la voglia di chiudere e tornare a casa diventa pressante...
      beh allora quelle parti non son diverse da queste, son piemontese pure io ;) (anche se troppi pensano ancora che novi ligure sia in piemonte)

      Elimina
    5. non mi confondere, adesso. Novi Ligure E' in piemonte!!!!
      O anche tu volevi scrivere che troppi pensano che novi ligure sia in liguria? :)

      Elimina
    6. hahaha certo che è in piemonte, ci vivo da 46 anni :)
      è che mi è sfuggito un non mannaggia hahahaha

      Elimina
    7. ah, ecco. volevo ben dire! :)
      Buona serata, scappo.

      Elimina
    8. buona serata a te e buon film :)

      Elimina
  5. oddio davvero da Atto di forza son passati 22 anni????Com'è che mi sento ancora così giovane e invece...la realtà mi sbatte in faccia la mia "maturità"?
    Mannaggia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, non lo so. ogni volta che la realtà ci prova con me, io mi scanso! ;)

      Elimina
  6. Il vero limite del primo recall fu quello del finale. mi lasciò un terribile amaro in bocca.
    io avrei fatto finire il film con arnoldone risvegliato sulla poltrona del negozio di viaggi virtuali, con il commesso a domandare: "allora, le è piaciuta l'avventura?".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi alla fine è quasi che te lo aspetti che vada a finite così, con lui, chiunque esso sia, che si risveglia su quel cazzo di sedia elettrica dei poveri del futuro ed esca di li per andare a prendere l'ascensore gravitazionale che deve attaccare il turno in fabbrica per produrre i poliziotti sintetici, simpatici, asintomatici.

      Elimina
  7. Dov'è che vi siete detti della visione albese (nel senso di all'alba di Leone? Ci sei? Ci andiamo? Convincete il Piazza a mollare le mozzarelle e i blu (che in realtà sono beige con le macchioline verdolino foglia marcia) domenica?
    Resto in attesa di un vs riscontro che mi auguro sollecito e positivo e me ne vado col moccio nella sede locale delle ingiustizie. Baci!

    RispondiElimina
  8. Dopo all'alba qualcuno chiuda la parentesiiii! Mannaggia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne abbiamo parlato nel delirio di commenti del post precedente. Alla fine non siamo abbiamo ancora deciso nulla, ma io sto quasi per convincermi... e credo anche la Tiz.
      Quindi, se il Piazza dice sì, pe me si può fare. Sempre che io non torni troppo (s)marronata dalla fiera del marrone!

      Tu però sfodera le tue armi di convinzione! :)

      Elimina
  9. A ME QUESTO VIZIO CHE HAI PRESO DI AGGIORNARE I POST NON PIACE, SALLO. 007 lo voglio vedere anche io. Per il resto: non capisco il senso di fare il remake di un film che però non è un remake...mah. Colin...ah, Colin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. senti tu, son mai venuta a sindacare i vizi tuoi? :)

      che poi, vizio... è la seconda volta che lo faccio, dai, su!
      sul remake che non è un remake ma un po' sì... non so davvero cosa dire. e comunque colin farrell ha sempre il suo porco perchè, lascia fare.

      Elimina
  10. non ho ben capito cosa succede a Colonia, ma in Polonia lo so bene! ;-(
    ma, parlando dei ns insani propositi per il film delle 8, sicuri sia alle 8? e non alle 20? chi mi conforta sull'orario?
    comunque io ci sarei, la gola è sotto controllo, la tosse ancora non pervenuta, e, @msspoah, che il moccio sia con noi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh, è stato l'uomo del monte(cristo) che ha parlato di 8 del mattino... io sai che son boccalona e credo a tutto! :)

      Elimina
    2. mmm,ci avevo fatto un pensiero, ma le 8 del mattino!!! E' PRESTO!!!

      Elimina
    3. EHM...è alle 20 :) Era uno scherzo :( E io ho anche controllato :(

      Elimina
    4. noooo vi saltano i donuts!!!!

      Elimina
    5. non è detto, abbi fede, anche se, forse, alle 8 avrebbe dovuto insospettirci, è proprio all'alba...

      Elimina
  11. Rife birra posso permettermi di suggerirti, se la trovi, la Pyraser 6 korn?
    Per me è spettacolare (però non è rossa, sallo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pyraser 6 corn? sembra interessante. Me la segno.
      Non ho avversione contro le bionde nella loro totalità. Detesto la heineken, semplicemente! :)

      Elimina
    2. non filtrata, colore torbido. Non sembra proprio una Heineken ;o)

      Elimina
    3. se è torbida ci sono grosse probabilità che mi piaccia.

      Elimina
  12. secondo me ha letto male, si è confuso dato che si proietta
    nella sala 8, o che il biglietto costa 8 (ecco perchè non andiamo MAI in codeste sale, 8 euro sono uno spro-po-si-to!).
    attendo che il dr piazza ci illumini:-)), sennò stasera o domenica sera.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, stasera propprio no. inizio ad avere nostalgia del mio divano.

      Elimina
  13. Ma a leggere Total Recall viene in mente solo a me una STUPENDA canzone dei Sound? Del 1984, peraltro, tanto per non insistere sull'età.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se venga in mente solo a te non ti so dire... a me no di sicuro! :)

      Elimina
  14. eppure c'eravamo... ma io non li ricordo! un tributo da wiki:
    "I Sound furono tragicamente ignorati nel loro tempo, ed ancora oggi non si parla di loro come meriterebbero".[2] Dal Trouser Press: "È difficile capire come mai questo quartetto di Londra non ebbe successo commerciale. Furono agli stessi livelli dei Psychedelic Furs e di Echo & the Bunnymen"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiz, il fatto che non li ricordi nemmeno tu mi rincuora parecchio... :)

      Elimina
    2. Posso ringraziare la Tiz per il suo contributo? Aggiungerei che secondo me erano nettamente superiori ai due gruppi citati (che pure mi piacevano): sai che cosa? Non erano "carini", non erano "alla moda", se ne fottevano del look. E negli anni 80 questo equivaleva un suicidio. Straconsigliati, comunque.
      Dee, perdona l'OT...

      Elimina
    3. OT J'est?
      A parte che ti perdonerei a prescindere, non so se ci hai fatto caso, ma su 50 commenti si è no il 10 % NON è OT...

      Elimina
  15. allora: il film alle 8 non era uno scherzo, giuro che ieri era sul sito ufficiale. oggi no. ma se è per questo neanche tutto il resto della programmazione. o ci hanno messo una bomba nottetempo o non si capisce

    p.s.: ma in questo total recall c'era la donna con tre tette?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sì, con tanto di battuta "ti spiacerà non avere tre mani!"... ;)

      Elimina
  16. l'affare s'ingrossa, come diceva un famoso film d'essai. Il sito è sempre morto, sulla app danno lo spettacolo delle 8 per domani... Io odio tutti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. senti, tu. questo è un blog rispettabile gestito da un donnino morigerato (la mia badante). qua nulla si ingrossa a mia insaputa, sia chiaro.

      Elimina
    2. hai una badante? bionda? :D

      Elimina
    3. certo. che sua bionditudine è ggiovane mica a caso. :)

      ma ho già deciso che nella prossima vita mi prendo un badante maschio. ovviamente molto più giovane della bionda. e NON biondo.

      Elimina
    4. non è mica tardi... e poi il toyboy va tanto di moda... secondo me si abbina quasi con ogni tipo di scarpa

      Elimina
    5. tesoro, io i toyboy li usavo prima di Demi Moore... :)

      Elimina
  17. Nella prossima vita mi prendo un badante (non biondo) di un badante, ché così è già bello che allenato. Assodato, per grazia ricevuta dalla Poison (per fortuna che Poison c'è!) che le otto sono p.m. e non a.m., ciuccio succo di semi di pompelmo per dribblare (con due b, mi dicono dalla regia) il raffreddore, mentre Dantés è immerso nel girone dei latticini... Un sabato italiano?

    RispondiElimina
  18. vabbè ma allora che fate? a nanna presto per la sveglia all'alba, o a nanna pe' gnente e tutta 'na tirata???

    RispondiElimina