8 aprile 2014

I film con cui sono (si fa per dire) cresciuta.



Credo sia superfluo ribadirlo, ma, tanto per cambiare, è ancora, sempre e solo colpa sua.
Cioè, a voler proprio fare le pignole aveva iniziato una ventina di anni fa Rob Fleming con le sue "top five". 
Solo che io, essendo anziana, che inizio ad avere una certa, devo faticare parecchio. Più che altro perché la memoria non mi aiuta.
E comunque sì, quando sono nata il cinema esisteva già. E anche la televisione.
Quindi, in ordine sparso come sempre, iniziamo.

GLI ARISTOGATTI
Ho sempre amato i gatti, quindi figuratevi la mia gioia all'epoca in cui uscì questo film. Avevo 6 anni, e ♪♫♪ Do Mi Sol Do Do Sol Mi Do ♫♪♪ divenne la mia canzoncina del momento. 
Pensa che strazio. E passavo il tempo a disegnare gatti, soprattutto Romeo, che, essendo er mejo gatto der Colosseo mi stava molto più simpatico di Duchessa, che probabilmente oggi troverei un po' troppo figa di legno.

LA COLLINA DEGLI STIVALI
Terence Hill e Bud Spencer.
Terzo ed ultimo capitolo, e probabilmente anche il più scarso dei tre, dopo Dio perdona io no e I quattro dell'Ave Maria, per la regia di Giuseppe Colizzi.
Lo chiamavano Trinità sarebbe arrivato un anno dopo, nel 1970.
Mentirei se dicessi che me lo ricordo benissimo. 
Ma questo è stato il primo film con loro due che ho visto. Al cinema, col mio papà.

POMI D'OTTONE E MANICI DI SCOPA
Il film non è niente di spettacolare, c'è pure la signora in giallo in versione apprendista strega, abbastanza fastidiosa, due bambini sfollati, la seconda guerra mondiale in corso in un mix fra attori veri e cartoni animati.
Ma, signori miei, la partita di pallone da sola vale la visione di tutto il film!
Adoro!!!



LO SPECCHIO DELLA VITA
Lana Turner, una giovanissima Sandra Dee e John Gavin (il Sam Loomis di Pshyco).
Se - ancora oggi - volete vedermi piangere a dirotto, fatemi vedere questo film e sarete accontentati.
Che basta la sola scena del funerale della povera Annie con Mahalia Jackson che canta Troubles of the world a farti consumare un pacchetto intero di fazzoletti di carta. Allegria, portami via.

I TRE GIORNI DEL CONDOR
Credo sia una delle prime spy story viste dalla sottoscritta.
CIA, cospirazioni, inganni e morti ammazzati. 
All'epoca l'idea dell'esistenza dei servizi segreti deviati non mi era ancora completamente chiara. 
Ma ho rivisto il film durante un suo passaggio in tv poco tempo fa, e, nonostante risulti inevitabilmente un po' datata, resta sempre un gran film.


LO SQUALO
Credo non ci sia bisogno di dire nulla, no?
Paurissima...









UN MERCOLEDI' DA LEONI
A parte essermi ovviamente innamorata di Matt Johnson (Jan-Michael Vincent), questo è un film che ho visto fino allo sfinimento. E che, ogni volta che veniva riprogrammato al cinema, facevo scoprire a qualche amico/a che ancora non lo conosceva. Ricordo un anno in cui lo andai a vedere quattro sere di seguito.
E credo potrei farlo ancora adesso. 
Ovviamente possiedo sia il VHS che il DVD, che ve lo dico a fare?

LA LUNA
Questo film di Bernardo Bertolucci aveva totalmente conquistato la poison quindicenne, vuoi per la bravura di Matthew Barry nel ruolo di Joe, vuoi per aver scoperto che Tomas Milian non era soltanto quel cialtrone del commissario Nico Giraldi e anche perchà le terme di Caracalla sono un luogo magico.







THE BLUES BROTHERS
Un classico.
Intramontabile.
Jake ed Elwod Blues in missione per conto di Dio.
Una colonna sonora da urlo per un film pieno di cameo da antologia.
Se anche l'Osservatore Romano l'ha definito un film memorabile, è proprio vero che non c'è più religione.




BIANCO ROSSO E VERDONE
L'ossessivo Furio, la dolce Magda, la sora Lella (che spettacolo), er principe (Mario Brega) di "Sta mano po esse fero e po esse piuma, oggi è stata na piuma...", l'emigrante Pasquale che parte dalla Germania per tornare a Matera per votare, non dice una parole e gliene succedono di ogni, a lui e alla sua Alfasud.
Quanto mi piaceva. E quanto mi piace ancora oggi.


51 commenti:

  1. Ecco, ora avrò in testa la canzoncina de Gli Aristogatti fino a domani… do mi sol do do sol mi doo do mi sol do do sol mi doo se un buon musicista tu vuoi di-ven-taaaar tante scale e tanti arpeggi de-vi-faaaar prendi fiato ed ogni nota limpida saràààà ♫♫…
    Salvatemi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi ci far pensare, se no inizio pure io! :)

      Elimina
  2. ecco , vedi, anche la mia memoria comincia a vacillare perchè mi hai fatto appena accorgere che nella mia lista mi sono scordato di un cult di paurissima che vidi al cinema con mio padre e che mi piacque da morire...non Lo Squalo ma L'Orca Assassina...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uh, l'orca assassina lo vidi pure io!

      Elimina
  3. Che listona!!! ^_^ Vedo che la costante di queste liste sono sempre loro: Bud Spencer e Terence Hill!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah! Davvero irrinunciabili!

      Elimina
  4. film mitici lo devo dire, bianco rosso e verdone fa sconquassare dalle risate, la luna non l'ho mai visto tutto ma l'ho recuperato, presto lo vedrò, gli aristogatti l'ho visto anni fa, i tre giorni del condor appena posso me lo faccio yeeeppaaaaaaaa!!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arwen, La Luna a mio parere è un film bellissimo...

      Elimina
  5. listona! Gli aristogatti è in cima alla mia lista Disney ideale insieme a La carica dei 101 e Mary Poppins. ricordo che Lo specchio della vita lo davano almeno una volta l'anno! che sfracicamento: da bambino devo averlo visto quelle cinque volte. Verdone e Blues Brothers cult assoluti. La luna uno dei Bertolucci più sottovalutati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto cosa ti ho "uscito"? :)
      Lo specchio della vita ha un potere pazzesco. Se lo trovo in tv non posso fare a meno di guardarlo. Però hai ragione, non lo trasmettono più con la stessa frequenza di un tempo!

      Elimina
    2. uh ma lo sai che nel mio ipod albergano sia Alleluja, tutti jazzisti! sia la versione inglese?

      Elimina
    3. Tutti quanti, tutti quanti,
      Tutti quanti voglion fare Jazz...
      Alleluia!
      Tutti quanti, tutti quanti
      Tutti quanti vogliono fare jazz
      Alleluia!

      Elimina
  6. Gli aristogatti, Pomi d'ottone e manici di scopa e aggiungerei pure Bambi grandi cult infantili. Poi ricordo che ero in fissa per Vite vendute, lo davano durante le trasmissioni sperimentali di mattina e lo volevo sempre rivedere, tutti i film di Bud Spencer e Terence Hill, tutti i Fantozzi, Soldier Blue, Il piccolo grande uomo, e taaanti altri.... :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che io Bambi non l'ho mai visto "da piccola"?

      Elimina
    2. Io non mi sono fatta mancare nulla, neanche una terrificante rassegna di film di fantascienza di serie B che non mi hanno fatto dormire per settimane (credo anche per la loro bruttezza).

      Elimina
    3. Io la fantascienza l'ho sempre evitata con cura, anche da piccola... :)

      Elimina
    4. anch'io non ero molto da fantascienza, però gli horror di Corman, Vincent Price!!! oh, che meraviglia

      Elimina
    5. Quando ho letto Soldier Blue mi son venute in mente due cose: Candice Bergen e la scena finale che mi ha traumatizzato per tutta la vita. Da quel momento ho capito che forse non erano gli "indiani" ad essere così cattivi...

      Elimina
    6. Candice Bergen... che belle parole. ma quanto era meravigliosa quella donna lì?

      Elimina
    7. Quando la vidi, rimasi di stucco...prima di vomitare per la sopracitata scena finale...

      Elimina
    8. Io lo sapevo che gli indiani erano i buoni, aspettavo una conferma visiva! E la scena è orrenda, ma non mi ha turbata più di tanto, forse ero una bambina cuore-di-pietra.

      Elimina
  7. ormai ti sei fatta contagiare dalla mia mania/follia, brava brava ;)

    la maggior parte dei tuoi film della crescita però non li ho mai visti, né da piccino né dopo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto che ogni tanto qualche soddisfazione te la do pure io? :)

      No, però adesso sono curiosa. Cos'è che non hai visto?

      Elimina
    2. faccio prima a dire cosa ho visto: lo squalo e blues brothers. forse gli aristogatti da bambino, ma non li ricordo molto...

      Elimina
    3. mi stai dicendo che NON hai MAI visto Un mercoledì da leoni?

      Elimina
    4. no, vabbè, cura ludovico per il buon cannibale!!!

      Elimina
  8. Oh, gli Aristogatti della mia infanzia. Che bei ricordi, ai tempi mi mettevano delle coulotte di pizzo.
    Bello. Anzi tutti belli.

    Poison, ho bisogno della tua memoria, non mi viene in mente un titolo, se ti mando dei dettagli mi dai un aiutino?

    Buona giornata. Sheltering.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. della mia memoria Sheltering? ah ah ah ah! a posto sei!
      Comunque certo che ti aiuto, o meglio, ci provo!

      Elimina
    2. Ciao Sheltering, quando scrivi, invece di selezionare "Anonimo", seleziona "Nome/URL" e inserisci il tuo nickname su "Nome". Scusa, ciao. :-D

      Elimina
    3. Ho risposto privatamente a Shelttering, sono quasi sicura che il suo film d'infanzia sia La fuga di Logan, chissà se ci ho preso.

      Elimina
    4. Volevo scrivere Sheltering, ma sono sarda inside... :-)))

      Elimina
  9. Bud e Terence tutta la vita.
    Le risate che mi sono fatta! E Verdone... <3

    Boccio gli Aristogatti. Io e la Disney non siamo mai andati d'accordo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma io già sapevo che sarei diventata una gattara...

      Elimina
  10. Beh, non posso ne dire di averli visti tutti ne di aver amato tutti quelli che ho visto, ma ci sono dlle chicche incredibili in questa classifica.

    RispondiElimina
  11. Mai, mai, mai nella vita un film mi ha fatto fare delle risate di quelle belle e sane quanto i Blues Brothers. Volgari nemmeno per errore, ma ogni volta che lo vedo finisco col lacrimare dal ridere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero un film strepitoso, sono d'accordo!

      Elimina
  12. beh direi che tra tutte queste pellicole lo squalo se le pappa (nel vero senso del termine) tranquillamente a colazione ;-)

    RispondiElimina
  13. Pomi d'ottone e manici di scopa e la partita di pallone più bella della storia del cinema!
    Hai tutta la mia stima foreva again.

    Andrea :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah!
      Ma grazie!
      Quella partita è semplicemente fantastica!

      Elimina
  14. Ci sono quasi tutti anche i miei. I tre Giorni del Condor uber alles !

    RispondiElimina
  15. Con "Pomi D'Ottone e Manici di Scopa" sono cresciuto anche io.
    Meraviglia.

    (Provavo ad appendermi alle traverse come il gorilla...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah! io quello non l'ho mai fatto!

      Elimina
  16. Mamma mia, la piccola Poison :D
    Mamma mia, Un mercoledì da leoni. Quanto amore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto amore. Tantissimo amore.

      Elimina
  17. Bud Spencer for president!

    Mi mancano ancora alcune di queste pietre miliari :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah ah!
      non so se siano delle vere e proprie pietre miliari (per me qualcuna sì) né cosa ti manchi.... cosa ti manca?
      (sì, sono curiosa!)

      Elimina
  18. Perfetti i Blues Brothers e Verdone, ma neanche un film di Leone!? Ma che brutta infanzia è stata la tua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli li ho recuperati dopo.

      Elimina