12 novembre 2012

Sempre di domenica

 
Sono giunta alla conclusione che alla fine io è la domenica, che patisco.
Perchè esattamente come domenica scorsa, mi sono ritrovata ad un certo punto della giornata, sul divano, a piangere.
Senza una causa scatenante, fra l'altro. Cosa che mi fa sentire ancora più stupida.
Poi è passata, nello stesso modo in cui è arrivata.
Ho anche scoperto che dev'esserci uno strano passaparola fra gli insetti del circondario.
Domenica scorsa ho trovato una mantide religiosa sulla tenda.
E credo sia inutile che vi dica che io gli insetti li patisco. Ma tanto proprio.
Che già sto cercando di superare il terrore che ho sempre manifestato nei confronti delle cimici per cercare di farle uscire di casa. E faccio davvero fatica, che mi avvicino e mi vengono i brividi. E non di piacere. Posso prendere in mano un topo (vivo o morto non fa differenza), senza fare un plissè. Ma non fatemi toccare un insetto.
Ieri, in veranda, avevo 10 cm di locusta. Non sono Grissom e me ne intendo poco, ma chiamarla semplicemente cavalletta a me sembra riduttivo. Poi capita che alla sera vado a dormire, non prendo sonno perchè ho bevuto troppi caffè e mi metto ad ascoltare tutti i rumori che arrivano dall'esterno.
E sono davvero tanti. Anzi, no, sono decisamente troppi.
E capita che ti chiedano se hai visto "quella casa nel bosco". Ma anche no, grazie. Che un po' di settimane fa mentre guardavo un vecchio episodio di Criminal Minds, con la tizia che vive da sola con un gatto, e le entra in casa il serial killer di turno, ancora un po' e mi cago in mano.  
In compenso settechilidigatto ultimamente è appiccicoso come una zecca sui coglioni di un cane.
E ieri sera abbiamo sperimentato la ricetta "broccoli condivisi".
Ma posso fare sta vita?

87 commenti:

  1. Potreste fare un patto, tu e Settechilidigatto...lui ti scaccia gli insetti e tu gli cucini i broccoli più spesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lui gli insetti gli ignora. non gli danno soddisfazione, evidentemente.

      Elimina
  2. sta cosa che i gatti mangino le verdure mi lascia sempre perplessa: posso capire se mi rubi il salame, ma i broccoli?!? Misteri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, ma nel cibo che gli compro abitualmente della verdura c'è quindi che la mangiasse non mi stupiva. E' che non è mai venuto a "rubare" cibo SUL tavolo.
      Che abbia iniziato il suo processo di rincoglionimento?

      Elimina
    2. si fa sempre più audace! Le mie gatte non le puoi lasciare nemmeno mezzo secondo in libertà vicino al cibo che ti fottono di tutto, le zozze...

      Elimina
    3. ma che audace, sta diventando imbolsito come un bradipo in letargo! :)

      Elimina
  3. io adoro i broccoli, dico davvero! mi unirei volentieri nella condivisione a patto di venire prima del quadrupede...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i miei broccoli sono i tuoi broccoli, quando vuoi! :)

      Elimina
  4. Beh... i broccoli ancora non avevo provato a darglieli!!! Ma gli piacciono?

    RispondiElimina
  5. ma settechilidigatto sta mangiando la pasta coi broccoli? hai un gatto vegetariano per caso? o si voleva un attimo depurare dopo le tre-scatolette-tre?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah! no, attenzione.
      settechilidigatto sta mangiando nel MIO piatto, sul MIO tavolo, i MIEI broccoli, che costituivano la MIA cena.
      E non c'era pasta...

      Elimina
    2. Mica è colpa sua se nessuno lo sgrida quando fa così ;o)

      Elimina
    3. solitamente lo sgrido. ieri mi ha fatto ridere, l'ho sgridato dopo. :)

      Elimina
    4. è la prima volta che sento di un gatto che mangia broccoli...erano aromatizzati con alicette ? sennò non me lo spiego...

      Elimina
    5. oh, c'avrò un gatto strano, del resto è un regalo di ex-moroso, tutto normale non poteva essere!
      (comunque no, niente alicette, solo olio extravergine!)

      Elimina
    6. se comunque pubblicassi la ricetta, potresti fare del bene. Hai visto mai che funzioni pure coi marmocchi molesti.

      Elimina
    7. la ricetta: oh, ma volentieri.
      comprate dei broccoli nel reparto cibi pronti del vostro supermercato di fiducia, abbiate l'accortezza di levare la pellicola trasparente che li avviluppa e metteteli nel microonde per 4 minuti.
      Usciteli dal microonde, ribaltateli in un piatto e conditeli con sale fino e olio extravergine di oliva.
      Carlo Cracco, mi leggi? :)

      Elimina
    8. quindi mo' che so' usciti questi box, farai salti di gioia imamgino ;o)
      http://www.youtube.com/watch?v=THmHBQzXpUU

      Sarà un caso, ma questa marca è omonima a quella di... ;o)

      Elimina
    9. no, a quello non sono (ancora) arrivata.
      e lo so che tu stai pensando che una che non ha voglia di far bollire due broccoli potrebbe fare ben di peggio.
      e invece no.
      (soprattutto perchè è davvero raro che io magi pasta a cena!) :)

      Elimina
  6. però è strano, neh, che una viaggiatrice come te patisca gli insetti.
    come fai ad andare in giro, dunque?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. manifestando schifo e terrore ad ogni latitudine, ad esempio! :)

      non so se hai presente "hanno tutti ragione" di sorrentino. Sulla cui copertina campeggia una blatta di proporzioni epocali. Una sera sono andata a dormire e ho appoggiato il libro di fianco al cuscino. Il mattino dopo ci ho messo un attimo prima di realizzare che fosse finto. Stavo già per mettermi a strillare all'idea che ci fosse un insetto gigante nel mio letto, fai tu.

      Elimina
  7. secondo me se ci fosse stato Sorrentino avresti strillato sicuramente.

    RispondiElimina
  8. Io sto cercando di superare la paura degli insetti.
    Non che mi metto a limonare con una cavalletta ma la reazione è un pochino più composta.
    Quelli che non sopporto sono i rettili...

    Quanto al gatto...visto che mi sono ritrovato davanti a casa un micio di poco meno di un chilo un mese e rotti fa, abbandonato da qualche testa di cazzo che se mai lo dovessi prendere...le torture di Leatherface in "Non aprite quella porta" gli sembrerebbero buffetti (tanto vivo in un posto isolato e posso seppellirlo in un bosco che nessuno se ne accorgerebbe), sono anche io un convivente di un gatto.
    Il mio però pesa meno di due chili e non mangia la roba sul tavolo semplicemente perché...non ceno :-(

    Buona settimana eh ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no...arrivo a casa verso le 19:00 e...do da mangiare al gatto...gli cambio la sabbia...gioco con lui e alla fine mi dimentico di cenare.
      Ma non sono patito veh...anni e anni di piadine, focacce e tutta la merda commestibile mi hanno donato un fisico tutt'altro che patito ;-)

      Elimina
    2. io non potrei mai "dimenticarmi" di cenare. Posso non cenare se non ho fame, ma dimenticarmene è davvero un'altra cosa. :)

      Elimina
  9. Parte seria: la domenica, credo un po' per tutti, è un giorno difficile per il fatto che manca la tranquillizzante routine quotidiana e vanno un po' in crisi, insieme ai/alle single, anche le coppie costrette a 12 ore di irrituale convivenza diurna, le giovani madri e i padri che devono badare ai figli senza l'ausilio della scuola, i genitori meno giovani, già distrutti dalla veglia in attesa dei giovani il sabato notte, e mi fermo qua, ma diciamo che non sei la sola a patire, insomma e mal comune è... mal comune. Parte meno seria: gli insetti ci fanno paura perché, secondo me, ci hanno fatto un mazzo così nella preistoria, quando accendevamo i fuochi per cacciare i leoni e morivamo di malaria per i morsi di una zanzara killer (anche qui non sei sola, credo, nella paura irrazionale che descrivi), ma non temere MAI un serial killer, quelle sono cose da film, perché, diciamolo, quando qualcuno viene ucciso (o anche se un blog è sotto attacco, per dire) si cerca sempre un movente e quindi inevitabilmente tra i più prossimi. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, su questo aspetto della domenica ci ho riflettuto pure io, meno cose da fare, più tempo per pensare. e via. la tragedia.
      per fortuna riesco a ripigliarmi in tempi ragionevoli. oppure sono schizofrenica.

      Elimina
    2. cara Elle, anche i padri e madri non più tanto ggiovani che hanno dei figli molto molto ggiovani che ancora non escono la sera ma di ggionno... ah il gggionno...
      Hai voglia a sentir dire che coi figli non è mai un fatto personale. 'sta cosa avrà salvato Lella Costa, ma a me ancora no.

      Comunque ieri pure io ero in crisi nera, sapevatevelo. e no, non per il derby che per quanto sia importante è pur sempre un gioco.

      Aridaje, non mi credete? E' UN GIOCO OK? ok.

      Elimina
    3. credo che Elle sia carO, ma potrei sbagliarmi.
      Ah, io ci credo. Infatti il mio capo stamattina aveva una faccia rilassata.
      Che il mio capo è da'a lazzio.

      Elimina
    4. Errata Corrige: carO Elle. A posto.

      Avevo smesso di frequentare 'sto posto, dovevo continuare accidenti.
      Roba che se Marchigno al 94esimo je l'infilava, sai che goduria...

      "paga la la luce, Lotito paga la luce, paga la luuuuceee... Lotito paga la luuuceeee..."
      (tutta la Sud con gli accendini in mano... ehehehehe)

      Elimina
    5. ma eri allo stadio sotto il diluvio? :)

      Elimina
    6. ero sotto al diluvio sì, ma non allo stadio (tra l'altro coperto) bensì tra i boschi della brughiera insubrica.
      che noi emigranti comunque ovunque stamo dominamo.

      Elimina
    7. io ho dovuto andare a vedere dove fosse l'Insubria. Te lo dico, così, per sfoggiare un po' di ignoranza spicciola. :)

      Elimina
    8. Figurati. Io l'ho scoperta dopo un 15 anni che ci vivevo.

      Elimina
    9. Maschio. Confermo. Sono molto maschio. :)

      Elimina
    10. "molto" maschio è un'affermazione importante! :)

      Elimina
    11. Ne sono perfettamente consapevole. :)

      Elimina
  10. Un gatto che ruba i broccoli ancora non l'avevo visto!!!!!!!!!!!
    Nemmeno il mio cagnetto, che ti assicuro mangia proprio di tutto (tranne le medicine che DEVE assolutamente prendere of course) arriva a tanto!!!!!!!!!!
    Gli insetti li schifo pure io, mi fanno paura perfino le farfalle..... credo che a Fiuggi ancora si narri di quella turista matta che una sera si è messa ad urlare come una pazza indemoniata perchè le era saltata in grembo una cavalletta..........
    La depressione della domenica la capisco, in un modo o nell'altro mi prende sempre alla gola la domenica sera quando rientro dal turno di assistenza da mammà e a casa mia non c'è nessuno........... ho provato a far capire gentilmente al legittimo quanto mi fa star male 'sta cosa, ma non c'è verso...... io non piango perchè le mie lacrime ormai si sono consumate, ma la voglia ci sarebbe... quindi non sentirti troppo strana per questa cosa, secondo me in un modo o nell'altro la maggior parte della gente la domenica la patisce.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, ma non li stava "rubando". io ero lì, di fronte a lui! l'ha proprio fatto in maniera sfacciata.

      Non mi sento strana. Mi sento vulnerabile. Che, per il mio carattere, è decisamente peggio. :)

      Elimina
  11. belli i broccoli condivisi, ma se provo a darli al mio bassotto mi morde ;)
    sai, la domenica in fondo ha quell'atmosfera (in piccolo) di capodanno, in cui visto quello che è dovresti per forza divertirti di più, fare qualcosa di bello, di magico e visto che spesso finisci solo per riposarti o fare nulla alla fine si rivela deprimente, lasciando una sensazione di tempo sprecato...
    ma io sono a posto, ancora la prossima domenica a far niente e poi giù a lavorare tutti i gionri, nessuno escluso fino a natale, quindi nient epiù tempo per certe riflessioni ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. minchia capodanno. che due coglioni.
      che nessuno si azzardi a chiedermi "cosa fai a capodanno" che lo sputo. minimo.
      che ieri ho visto un albero di natale.
      oltretutto quest'anno sarò pure a casa dal 22 dicembre al 1 gennaio.
      Ti serve una commessa? :)

      Elimina
    2. ahahah io odio capodanno, l'ultimo ho elegantmenete glissato un paio di noiosi inviti e son rimasto a casa, divano cibo spazzatura tv e relax...
      vedere un albero di natale è già brutto segno, il solo lato positivo del natale è che si incassa il triplo e che spunta il panettone...
      al momento commessa no, ma se passa la crisi ti terrò sicuro presente ;)

      Elimina
    3. ah ah ah! ma io non devi pagarmi. te la caveresti con un paio di jimmy choo, o, proprio perchè c'è la crisi, delle misere Prada! ah ah ah ah ah ah ah

      Elimina
    4. ahahahahah beh allora ci sto ;) ti aspetto per il mese di dicembre

      Elimina
  12. ...secondo me l'avvicinarsi natalizia ha il suo peso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, il natale mi dà fastidio solo per il fatto che la gente sembra più rincoglionita del solito. che in città non si trova un parcheggio nemmeno a dar via il culo gratis e io divento isterica ma per motivi collaterali, diciamo. :)

      Elimina
    2. a queste condizioni te lo procuro io un parcheggio, contaci ;)

      Elimina
    3. ahahahahahahahahahah! :)

      Elimina
  13. a saperlo che catturi i topini a mani nude mica chiamavo il pifferaio magico!
    in compenso sfratto cimici & C con la stessa eleganza con cui rotolo dalle scale (in realtà muoiono dalle risate, ma non me lo dico troppo forte che ho l'ego con l'orecchio lungo e l'animo zenzibbile)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pagherei per vedere una cimice morire dalle risate.
      (che se dicevo che volevo vederti rotolare dalle scale sarei sembrata troppo crudele...) :)

      Elimina
  14. ma hai condito i broccoli con il formaggio, oppure tra le stranezze della tua vita hai il solo gatto vegetariano conosciuto a memoria d'uomo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma ho la faccia di una che mette il formaggio sui broccoli?
      K, perchè mi fai questo, tu?
      comunque solo olio d'oliva. extravergine.

      Elimina
    2. hai il gatto alieno, tu

      Elimina
    3. Ma va. È soltanto brianzolo.

      Elimina
    4. pugliese, al limite, se va fuori di testa per i broccoli :-D

      Elimina
  15. ...cazzo!!! Un gatto che mangia i BROCCOLI...(siccome è abbastanza in carne, forse devi fargli fare più piscina o mountain bike)
    ...mi verrebbe da mangiare una scatoletta di KIT KAT per sfidarlo, ma temo che non metterebbe la MIA foto sul suo blog...
    (si vede che oggi non mi passa più???)
    abbracci domenicali..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come fai a dire che settechilidigatto è in carne? :)
      (e comunque se tu mangiassi una scatola di kitkat io giuro che la metterei una tua foto sul blog)

      Elimina
    2. ...allora preparati...!!! non so' quando ma succederà...
      (cosa non si fa per entrare da protagonisti in uno dei blog più seguiti del Torinese... :)

      Elimina
    3. Uno dei blog più seguiti del torinese?
      Ah ah ah ah!
      Ma quando mai?
      Comunque mi tengo pronta con la macchina fotografica! :)

      Elimina
  16. scoppio di pianto e attenzione ai dettagli. Cose che si scatenano quando qualcosa dentro non torna, ci manca un lieto inizio al termine di una giornata. La via d'uscita è un gatto, condividere con lui ogni cosa... a cominciare dal cibo, visto che le chiacchiere non le sa fare :) sei tenera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sicuramente sono morbida :)
      poi sì, a volte sono anche capace ad essere tenera, ma solo per pochi intimi.

      Elimina
    2. beati loro ce lo mettiamo?

      Elimina
    3. e mettiamocelo, per quello che costa!

      Elimina
  17. 1) settechilidigatto è un falso grasso, lo tieni a stecchetto e lo fotoscioppi perchè sembri pasciuto invece è maaaagro da far paura
    2) se così non fosse è il gatto che Morrissey avrebbe sempre voluto: vegetariano! Siine fiera!
    3) io vengo a vedere Balada triste, ma, assieme agli insetti di ogni forma e genere, io odio anche i clown! E dopo "It" in maggior misura! Sopravvivrò?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) io non so nemmeno da che parte si guardi, fotosciop!
      2) sono orgogliona come un singulibini.
      3) cazzo, IT. Tanta paura. No, dai, secondo me ce la possiamo fare. Credo. Spero.

      Elimina
  18. Risposte
    1. Ciao Dan.
      Eh, sì.
      Piuttosto che niente, meglio piuttosto.
      Però non ho una cuccia! :)

      Elimina
  19. Sulla parete del terrazzino di casa mia due enormi locuste si stanno accoppiando.
    Da tre giorni. E non si sono ancora staccate.
    Il pensiero del frutto del loro amore mi terrorizza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi ci far nemmeno pensare che poi stanotte avrò degli incubi che nemmeno in un film di cronemberg!

      Elimina
  20. La domenica smuove gli equilibri della settimana, a dire il vero non vedo l'ora che passi ogni volta. Preferisco il lunedì frenetico ...

    Un bel gatto vegetariano :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Artemisia, ben arrivata!
      Hai ragione, soprattutto le domeniche invernali sono così... interminabili, che la sveglia al lunedì mattina sembra quasi una liberazione!

      Elimina
  21. Sinceramente mi sento turbato da questo post. Mi dispiace molto e mi inquieta il fatto che una persona pianga 'senza una causa scatenante'. Lo dico sul serio, davvero. Col massimo rispetto. Non so niente di te, poison, e non sono uno psicologo... però mi permetto di dire che non si può piangere senza motivo. Il motivo sicuramente c'è, magari è latente dentro di te e la paura di ammetterlo genera le lacrime. Non voglio (e non posso) scendere troppo sul personale, dico solo che ti capisco. So cosa vuol dire.

    Così come non faccio fatica a credere che il periodo delle feste sia particolarmente difficile per le persone sensibili (che, per natura, hanno un tasso di 'malinconicità' più alto della media). Sono giorni 'falsi', in cui devi essere buono, tenero e felice per forza, nella melassa stucchevole degli addobbi e degli auguri, fatti magari da persone che per i restanti 364 giorni dell'anno non ti salutano neppure... e certamente in questo periodo chi è triste si sente ancora più triste, chi è solo si sente ancora più solo.

    La domenica è un po' la stessa cosa, perchè ti viene a mancare la routine della quotidianità. E se non ti senti in pace con te stesso non riesci a rilassarti e non hai voglia di divertirti. Io mi ritengo fortunato perchè per me questo giorno ha sempre rappresentato il divertimento: ho giocato a pallone da giovane (seppure con scarsi risultati) e la domenica era il giorno della partita, della trasferta, del viaggio in autobus nelle zone più disparate del nostro paese. In più sono stato tifoso (e lo sono ancora), e mi piace andare allo stadio e vedere il calcio con gli amici. Per me la domenica è veramente un giorno divertente, perchè grazie a questa passione (o malattia, è uguale) posso 'socializzare' e rilassarmi. E non è poco.

    Ma è chiaro che la 'tristezza' del giorno di festa dipende più che altro da un disagio personale. Sento sempre più spesso persone che soffrono in questo giorno. E mi dispiace molto. Non dico altro, scusate per il pistolotto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kelvin, mi spiace averti turbato, non era mia intenzione farlo.
      E non so nemmeno come spiegarti la situazione senza sembrare quella che si piange addosso. Diciamo che dopo 5 anni in cui non sapevo nemmeno da che parte girarmi, sto ricominciando a tirare il fiato. E probabilmente mi trovo con un sacco di tempo da riempire che devo ancora imparare a gestire. E i pensieri tristi ogni tanto prendono il sopravvento.

      Elimina
    2. Non devi spiegarmi niente, davvero. Così come non devi scusarti di nulla. Ti capisco molto meglio di quanto credi, per affinità caratteriali che abbiamo (che ho 'carpito' da queste poche righe che ho letto). Apprezzo il tuo coraggio di esporti così pubblicamente, io non ce l'avrei mai... E non posso che augurarti buona fortuna, per tutto. Sarà una frase scontata, banale e (forse) inutile. Però è la verità. Ti conosco da una settimana e un paio di post, però credo che tu meriti di essere felice. O quantomeno serena. Te lo auguro :-)

      Elimina
    3. Kelvin, grazie.
      (e se le parole sono sentite, non possono essere banali)
      :)

      Elimina
  22. Anch'io odio gli insetti. Sono una vegetariana farlocca. Però il tuo gatto è meraviglioso. Lo porti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se poi sente il profumo di casa e vuole tornare a Monza? :)

      Elimina
  23. Insetti.Ottimo argomento. Oggi,è il 13 di novembre ( manca poco più di un mese a Natale ) e io ancora di notte ( abito a Milano ) mi annaffio di autan, perchè le zanzare continuano a scambiare il mio corpo per la location di un rave party. Propongo lo scambio : cimici e cavallette, locuste e pappataci me le prendo io, se tu passi con il camion e ti porti a casa le zanzare:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora le zanzare?
      Quest'anno stranamente mi hanno punto poco. A parte una sera che - adesso che mi ci fai pensare - mi trovavo proprio a Milano... :)
      Comunque ormai l'autan gli fa una gloriosa pippa a due mani, alle zanzare!
      Non so se sono pronta ad accettare la tua proposta!

      Elimina
  24. Pensaci.Secondo me ne vale la pena.Ogni mille zanzare, una bottiglia di Spuma. Nera :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai cercando biecamente di corrompermi, confessa! :)

      Elimina
  25. Risposte
    1. Se la metti così prometto che ci penserò. :)

      Elimina