1 febbraio 2011

e va bene non ricordarsi i sogni. ma perchè quelli orribili sì?

Si mormora che tutti noi sogniamo. Quindi diamo per certo che sia vero.
Io – salvo rari casi – difficilmente ricordo quello che ho sognato. E, le rare volte in cui me lo ricordo, ad esclusione di quella volta che ero in un letto con Johnny Depp e mi sono svegliata esattamente un nanosecondo prima che il buon Johnny iniziasse a ravanarmi nelle mutande, sono sogni orribili.
Che poi se ci pensi anche il fatto che non saprai mai come possa essere Johnny Depp mentre ti ravana nelle mutande di per sé è orribile, ma tant’è. Per saperlo mi toccherà scrivere a Vanessa Paradis, immagino.
Stamattina, al risveglio, ricordavo perfettamente quello che ho sognato.
Ero in macchina, e dovevo andare a recuperare la biondina da qualche parte, perchè dovevamo andare in qualche posto (ok, forse quel “perfettamente” che ho scritto prima era un po’ eccessivo). Per raggiungere l’autostrada ho preso una stradina secondaria, che da ragazzina percorrevo in bicicletta con le amiche. Passa attraverso boschi, vigne e puttane, e sbuca su una strada provinciale mediamente trafficata. Nel sogno la stradina era identica, ma sbucava su una specie di piazzola di sosta di una tangenziale.
Dove io sono sbucata. E, nel preciso istante in cui arrivavo nella piazzola mi accorgevo che nella mia auto erano entrati due insetti.
Orribili.
Enormi.
Uno era lungo una dozzina di centimetri, a forma di pannocchia, con gli occhi e le zampe. L’altro era un terribile incrocio fra uno scorpione e una farfalla, pieno di zampette, che in Alien 27 avrebbe sicuramente fatto la sua porca figura.
Potrei acarezzare una pantegana bagnata, ma di fronte a un qualunque insetto un po’ più elaborato di una mosca io perdo il controllo. Anche nei sogni.
Quindi sono uscita dall’auto di corsa, agitandomi come una danzatrice del ventre epilettica.
Essendo la piazzola di sosta in questione adusa allo stazionamento più o meno temporaneo di battone, alla vista della sottoscritta in preda al ballo di san vito due vetture si fermavano immediatamente, chiedendomi quale fosse la mia tariffa.
Dopo aver mandato garbatamente a fare in culo il primo automobilista mi avvicino al secondo, spiegandogli, in italiano aulico, che deve assolutamente aiutarmi a liberarmi dagli insetti.
A questo punto – siccome un vaffanculo - a differenza di un diamante - non è per sempre, interviene il primo automobilista, chiedendomi per quale motivo non avessi scelto lui.
E poi dicono che le donne son complicate.

20 commenti:

  1. un paio di cose:
    danzatrice del ventre epilettica è da Pulizter!!! ahahahah

    "adusa" ma che minkia di vocabolario hai? quello della guerra del 15/18???? ahahahah

    RispondiElimina
  2. madame, sono o non sono una vecchia signora? pertanto adopero termini financo un po' desueti...
    (ammettilo, che sono la tua cialtrona preferita!)

    RispondiElimina
  3. Numeri:
    insetti 48 - fortuna nel gioco e negli affari
    prostitute 72 - relazione poco sincera, interessata
    e ci vogliamo mettere un bel 90?
    di un po' poi si divide ve'?!

    RispondiElimina
  4. Poison con te non si finisce mai di imparare... sei la mia personalissima TREGATTI :)))

    RispondiElimina
  5. @red:
    disclaimer:
    in questo sogno nessun insetto è stato maltrattato; nessuna prostituta è stata sottopagata, e SOPRATTUTTO, nessuna poison è stata a 90 inclinata!!!
    48 - 72 - 90 ?
    su che ruota li gioco?

    RispondiElimina
  6. di scorta vista la piazzola di emergenza?
    sul copertone in fiamme vista al location?
    mah. mi ricordo che i sogni si giocano su Bari e Venezia, po su tutte non sbagli mica...
    questo ti fa onore, intendo l'attenzione al sociale, ma mi permetto, in puro spirito collaborativo: piegata, piegata è il termine corretto e corrente,

    RispondiElimina
  7. Quando usi un certo fraseggio, cara poison, ti confesso che mi eccito non poco...

    RispondiElimina
  8. Ah, eppure Petrarca non mi fa lo stesso effetto... E i due sono coevi, no? :-)

    RispondiElimina
  9. Dalla Smorfia
    insetto/insetti (repellenti come scarafaggi, pidocchi, ecc): fortuna nel gioco e negli affari.

    I numeri già li sai, le ruote direi TUTTE

    RispondiElimina
  10. @ragno: e io che pensavo che sognare insetti oltre a fare schifo portasse pure male! ok, tu e Red mi avete convinta. farò questo investimento al lotto!

    RispondiElimina
  11. e noi appresso! mi hai contagiato.

    RispondiElimina
  12. ma si può sapere cos'hai mangiato ieri sera?

    RispondiElimina
  13. è quello il bello: fagiolini e fettina di tacchino. stasera provo con peperoni, acciughe, gorgonzola e uova sode... ;)

    RispondiElimina
  14. peperoni acciughe gorgonzola e uova sode? altro che smorfia, ti serve una maschera antigas!

    RispondiElimina
  15. Anche una semplice ipertrofia dei turbinati potrebbe essere utile...

    RispondiElimina
  16. ma perchè secondo te la vanessa se lo tromba il Gionni? perchè a me sembra tanto sciapa (si lo so! è invidia!)

    RispondiElimina
  17. ecco, io mi sarei presa un sonnifero dopo il sogno con Depp nella speranza continuasse...
    ma alla fine...gli insettoni...

    RispondiElimina