4 febbraio 2014

Möbius

In matematica, e più precisamente in topologia, il nastro di Möbius è un esempio di superficie non orientabile e di superficie rigata. Trae il suo nome dal matematico tedesco August Ferdinand Möbius. →
Se state pensando che io sappia di cosa sto parlando, sappiate che vi state sbagliando, però, siccome sono bravissima nell'arte del cut & paste, ci tenevo a darvi qualche nozione a muzzo.
Möbius, da non confondersi con il Moebius (latinizzazione riveduta della lingua coreana: 뫼비우스 Moibiwooseu, letteralmente "nastro di Möbius": gira e rigira siam sempre qui) di Kim Ki-duk è un film francese, sempre del 2013, con Jean Dujardin, Tim Roth e Cécile De France. 
Del film francese parlerò dopo.
Adesso voglio tornare un attimo sul film di Kim Ki-duk, che NON HO visto, ma di cui ho letto la trama su wikipedia. 
Kim, scusa, ma hai rubato il Quaalude a Belfort? 
No, perchè dai, su, siamo seri... Ma che cazzo è sta roba? 

Lui ha un'amante. 
Il figlio vede il padre con l'amante. 
La moglie decide di evirare il marito, ma non riuscendoci, evira il figlio che si masturbava pensando all'atto sessuale consumato dal padre. 
Padre e figlio cercano un modo per provare piacere senza pene. 
Lo trovano procurandosi un forte dolore. 
Il figlio si innamora dell'amante del padre, partecipa ad uno stupro ai danni di lei e poi prova piacere facendosi da lei accoltellare. 
Quando finalmente il figlio si fa trapiantare il pene del padre (dopo aver evirato uno dei partecipanti allo stupro per avere il suo pene, che però finisce sotto un camion) scopre che riesce ad avere una erezione solo con la madre.


Ok. Scusate.
Torniamo al film francese. 
Diretto da Éric Rochant, di cui io, nel 1989 vidi "Un mondo senza pietà", è ambientato a Montecarlo.
La bella Alice (Cécile De France) è una broker finanziaria, che si droga molto meno di Belfort, ma che, dopo aver abbandonato la Lehman Brothers non può più lavorare negli Stati Uniti. E infatti, poverina, è costretta a lavorare a Montecarlo A volte, la sfiga, davvero... non si capisce.
Però la bella Alice, il cui nome in codice è Crapule, non è solo un genio della finanza, ma anche un'agente della CIA. Che sta indagando su un oligarca russo, Ivan Rostovsky (Tim Roth), e sui suoi affari prevalentemente illeciti. Ma su Rostovsky sta indagando anche l'FSB (ex KGB), comandato da Moise (aka Gregory Lioubov) (Jean Dujardin), che, contravvenendo a tutte le regole del suo lavoro, finirà per innamorarsi di Alice, ovviamente ricambiato, cercando di tenere nascosta la relazione ai vertici dell'organizzazione.
Fra pedinamenti, appostamenti, intrighi e complotti, la spy story si incasina avviluppa alla love story e si sviluppa tra il Principato di Monaco e la Russia, con escursioni a Londra e Bruxelles, in un finale quasi strappalacrime.
Personalmente l'ho trovato un po' incasinato, ma nel complesso non mi è dispiaciuto.


26 commenti:

  1. mi intriga e quindi credo che partirò alla ricerca...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci ho messo un attimo a capire tutti gli intrecci di chi era chi e faceva cosa... :)

      Elimina
  2. mah... certo che se Cécile De France evirava Jean Dujardin a cui si rizzava solo con Tim Roth...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, aspetta, non ti confondere...
      ma soprattutto... non MI confondere!!! :)

      Elimina
  3. La trama del film di Kim (siamo amici) è tremenda! Ma se vado e procuro a Kim del forte dolore lui smette di fare film con trame insensate?
    Ne avevo già letto una rece della Aspesi mooolto ironica, mi pare il minimo.
    Per quest'altro, visto che c'è Tim Roth... no, non dirmi che era anche ne La leggenda del pianista..., quello non vale, come film. :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so, ma visto il tuo problema nel riconoscimento degli orientali non vorrei che tu facessi male a qualcun altro... :)
      Comunque in questo film la presenza di Tim Roth è abbastanza irrilevante, avrebbe potuto esserci anche tuo zio Funino e non ci avresti fatto caso... :)

      Elimina
  4. mi ispira più della roba di kim-kiiii?-duk, però non mi ispira comunque più di tanto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io il film di kim chiiii? duk non l'ho visto, ma a leggere la trama mi è venuto da ridere...
      questo non so, secondo me è un po' impastrocchiato, oppure, più facilmente, son scema io! :)

      Elimina
  5. Non sapevo che il film di Kim Ki Duk fosse così malato, madò...

    RispondiElimina
  6. ma c'è LUUUUUUUUUIIIII!! sbavo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma lui chi? Dujardin o Roth? :)

      Elimina
    2. a proposito di gnocchi (e gnocche) sapevate che al forte di Bard gireranno un pezzo del nuovo Avengers? che significa sostanzialmente Robert Downey jr. e Scarlet Johanson in Val d'Aosta?

      Elimina
    3. Si, io lo seppi e lo comunicai alla Poison, che fece spallucce, e a BB, che manco rispose.... :-)))
      Io se si capisse dove come quando e si potesse assistere alle riprese un saltino lo farei!
      C'è anche Hemsworth, sallo!

      Elimina
    4. eh, non sarebbe affatto male!

      Elimina
    5. Sono con voi!

      Elimina
    6. Il Forte di Bard ti è piaciuto, eh? Ah, non è per il Forte? Neanche per la nostra compagnia? Uff

      Elimina
  7. mortacci di kim ki duk. non so. boh, sarà pure tutto lecito ma insomma mi sembra che la famigliola in questione qualche problema ce l'abbia anche se alla fine gira che ti rigira siamo sempre dalle parti di edipo. invece il film di spionaggio che strappa pure qualche lacrima lo vado a cercare immediately!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, giusto QUALCHE problema, ma robetta, eh? :)

      Elimina
  8. Ma scusate, sempre su Kim, perché "Padre e figlio cercano un modo per provare piacere senza pene" se solo il figlio è senza??
    Ma il pene il padre lo dona al figlio? O glielo strappa a morsi?
    Ma perché mi sto dando pena nel capire la trama di un film che NON voglio vedere?
    :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti pure io mi sono un po' perplita su quel passaggio, ma me ne sono fatta una ragione e sono andata oltre! :)

      Elimina
    2. Ci toccherà vederlo per capirci qualcosa... :-(

      Elimina
    3. Io passo volentieri.
      E ti consiglierei di fare altrettanto, visto che tu potresti confondere il padre con il figlio con l'amante con la madre ecc... :)

      Elimina
    4. E pensa come si somiglieranno i loro peni.... :-D

      Elimina
    5. Non sono sicura di volerci pensare... :)

      Elimina