5 settembre 2013

Sharknado

Non ce l'ho fatta.
A starne lontano, intendo.
Vi ho mai detto che sono curiosa come una scimmia? Probabilmente sì.
E il furioso passaparola in merito al il film più brutto di sempre non poteva certo lasciarmi indifferente. Del resto, che a me piaccia farmi del male (più o meno) volontariamente è risaputo. E quindi eccomi qua, complice un nuovo carico di film giunti in casa Poison assieme ad un PC portatile, gentilmente concessomi in usucapione dalla mia ditta, a compiere l'insano gesto di guardare Sharknado.
Una terribile tempesta si sta abbattendo al largo delle coste del Messico, dove, su una barca capitanata da un uomo squisito, si sta concludendo un affare con un altrettanto simpatico utilizzatore finale di zuppa di pinne di pescecane. Peccato che saranno loro a fare da zuppa agli squali. Questo è il prologo. Tanto per gradire.
La scena si sposta sulla spiaggia di Santa Monica, dove sono tutti belli spalmati in spiaggia, a prendere il sole, fare surf, non fare un cazzo. C'è un tempo di merda che sembra stia per venire giù il diluvio universale, ma loro non fanno una piega, naturalmente.
Fin (Ian Zering, il biondino odioso di Beverly Hills 90210) è in acqua con la sua tavola e l'amico Baz, un uomo, una mascella (e nemmeno volitiva) quando all'improvviso, assieme alle onde perfette - sogno di ogni surfista - arrivano gli squali.
Fuggi fuggi generale - ma con calma - e ci troviamo all'interno del bar di Fin, che ovviamente sorge sulla spiaggia. Dalla TV arrivano le notizie della pericolosità del tornado che si sta per abbattere sulle coste, quando Fin decide di chiudere il locale. Ché sembra stupido, ma - a conti fatti - molto meno di tutti quelli che lo circondano. Tu pensa. 
Le onde aumentano, e gli squali iniziano a entrare dalle finestre. Altra fuga di gruppo, con la gente che si riversa per le strade, inseguita dalla ruota panoramica, che, ohibò, ha ceduto, come il locale di Fin.
Fin, che in fondo è un buono, si preoccupa per la sorte dell'ex moglie April (una Tara Raid che definire cagna maledetta sarebbe davvero troppo, troppo riduttivo) e della figlia, e decide di andare a salvarla nella lussuosa villa di Beverly Hills dove vivono, in compagnia del nuovo fidanzato della donna.
Con lui ci sono Baz, Nova (la sua barista), e George, avventore stanziale del locale. 
Ovviamente le strade, da Santa Monica a Beverly Hills, sono diventate dei fiumi in piena brulicanti squali, e i nostri eroi, prima di arrivare alla villa, salveranno un po' di gente, un cucciolo, ammazzeranno un po' di squali - anche a colpi di sgabello - e sfuggiranno alle onde. Ché Fin in fin dei conti è surfista, e lui di onde ne sa. 
Arrivano finalmente a casa della cagna maledetta mentre gli squali hanno iniziato ad invadere fogne, tubature, piscine e quant'altro. La cagna non vuole nemmeno farli entrare, ma, dopo che Nova avrà seccato uno squalo che sta piovendo sull'entrata cambierà idea.
Mentre stanno perdendo del tempo a discutere con Colin, il fidanzato della cagna, arrivano gli squali. E ciao Colin, ciao. Peccato eh? Perché era simpatico come una ragade anale.  
La cagna ha appena visto il suo fidanzato morire smembrato da uno squalo, ma non fa una piega. 
Salgono tutti in macchina appena in tempo per vedere crollare la casa dallo specchietto retrovisore. L'unica di tutto il quartiere. Manca poco che sulle altre splenda il sole con l'arcobaleno e ci siano i miominipony a pascolare in giardino. 
Ma dove sono diretti? A salvare Matt, il primogenito.
Lungo la strada si troveranno davanti uno scuolabus semisommerso dall'acqua. Vuoi non salvare i poveri bambini intrappolati all'interno?
Non si capisce bene come, i nostri eroi si ritrovano su un ponte, e lo scuolabus, che prima era davanti a loro, adesso è sotto. Salvano (quasi) tutti, perché nell'auto ovviamente non manca l'attrezzatura per scalare l'Everest, che a Santa Monica, si sa, serve sempre, e si rimettono in marcia. L'auto li abbandona, entrano in un negozio di liquori, la cagna indugia davanti allo scaffale delle creme idratanti, rubano un'auto equipaggiata con il NOS, sfuggono alla polizia, arrivano dal figlio (pilota di elicotteri) che è nascosto in un hangar con altre tre persone, ma arriva il tornado e aspira la ragazza. Loro riescono a resistere attraverso una porta di lamierino ondulato. 
Il tornado se ne va, loro entrano in una ferramenta casualmente li accanto e fanno incetta di seghe circolari, bombole di propano, asce, picconi e decidono di salvare il mondo gettando bombe nel tornado.
Ovviamente Nova sale in elicottero con Matt, che se ne è già innamorato all'istante.
La figlia, che non si separa mai dalla sua borsettina a tracolla ha le paturnie e rinfaccia a Fin antichi dissapori, che, insomma, quale momento migliore?
Nel frattempo l'elicottero arriva quasi vicino al tornado, e mica viene risucchiato, eh? 
Al terzo tornado la bomba non riesce ad annientarlo, e, mentre uno squalo si appende all'elicottero, Nova si sacrifica. Ciao Nova, ciao. 
Fin capisce che adesso il mondo lo deve salvare lui, e lancia la macchina, equipaggiata dal povero Baz, (che nel frattempo ci ha lasciato anche lui) nel cuore del ciclone. 
Piovono squali un po' dappertutto, e Fin, armato della sua fidata sega circolare, ci si tuffa di testa, con enorme raccapriccio di moglie e figli.
Ma, dopo un po' squarciando lo squalo con la sega circolare, ne esce integro, ma, attenzione, rientra nell'animale per uscirne con la povera Nova, priva di sensi.
Che fra millemila squali poteva forse scegliere quello sbagliato?
FIN. (eh?)
Effetti speciali ridicoli creati credo con un Commodore 64, dialoghi che vanno oltre il patetico, insomma, a fargli un complimento lo definirei imbarazzante. 
Roba che lo guardi e non ci credi. 
E continui a guardarlo, per capire fin dove si può spingere.
E non vedi l'ora che arrivi "the second one". 
Già, perchè è previsto anche il sequel.
Ge(g)ni. 



57 commenti:

  1. Geniale.
    Non ci sono altre parole per definirlo.
    Uno dei cult dell'estate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse hai ragione: nella sua assurdità finisce per essere geniale. Suo malgrado. :)

      Elimina
  2. Risposte
    1. in effetti io non ci credevo!

      Elimina
  3. Hai dimenticato l'ospizio, la vecchia che non si muoveva dal 1678 che si butta in piscina appena arriva uno squalo! E poi: cosa ci faceva il figlio di Fin dentro uno sgabuzzo con 2uomini e una topa? Ché loro nemmanco lo sapevano degli squali! E la fogna a cielo aperto sulle colline di Beverly Hills? E il tempo? Sole pioggia sole pioggia che ci sarebbe da dire a chi ha inventato il montaggio alternato di rivoltarsi nella tomba!

    Ho riso come non mai. Scult del secolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vecchia che si butta in acqua appena arrivano gli squali in piscina è fantastica... :)

      Elimina
  4. Credo davvero che non lo guarderò MAI e se passerà il TV, quella sera vado a ballare la salsa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e secondo me sbagli, andrebbe visto proprio per capire quanto è brutto!

      Elimina
  5. Io sono masochista di natura, ma questo è troppo. E poi leggendo la tua recensione è un po' come se lo avessi visto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' evidente che io sono molto più masochista di te, del resto essendo più vecchia ho iniziato prima!
      sicuro sicuro sicuro che non lo vuoi vedere? :)

      Elimina
  6. Ma come, quando dissi che volevo assolutamente vederlo mi pigliasti per cretina e ora te lo sei visto??? Ma non c'è giustizia, voglio assolutamente vederlo! In compenso Elysium è enormissimo diludendo, una zuppona di cose viste e riviste, giuro che la trama di sharknado sembra più interessante! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovresti ormai saperlo che la curiosità mi fa fare un mucchio di cazzate, no? E poi non ricordo più chi, disse che "solo gli sciocchi non cambiano mai idea": ;)
      E con tutto questo tempo a disposizione non potevo non approfittarne...

      Su Elysium la delusione pare sia unanime, ne ho letto diludendo un po' ovunque. Ma ci stava, dopo un esordio col botto come District 9, fare meglio era dura. Soprattutto con la megaproduzione alle spalle che avrà lasciato meno libertà (suppongo)...

      Elimina
    2. Spero torni alle produzioni indipendenti e alle idee, quelle vere! :-)
      Scusa, ma la vecchina di sharkcoso che si butta in piscina fa ridere perché è un'assurdità che una vedendo degli squali si butti in acqua? Voglio dire, gli squali nuotano, corretto? Non sarebbe dovuta, che ne so, schizzare su per delle scale? E' un dilemma importante, ne sono consapevole. :-D

      Elimina
    3. guarda, la vecchina è solo una delle innumerevoli cose che non si capisce né perché ne percome. Intanto è ospite di un ospizio e deambula a fatica (insomma, tipo me) ed è lì spalmata a bordo piscina a non fare un cazzo, come si addice ad una vecchia in un ospizio (insomma, tipo me). Ma, appena dal cielo (e da dove, se no?) piovono gli squali lei invece di entrare nell'ospizio, entra in piscina.
      No guarda, non se ne salva mezza.

      Elimina
  7. ma hai preso appunti durante la visione oppure ti ha fortemente ispirato? eppure ora la scimmia l'avete messa pure a me !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, è che è cosi straripante di minchiate (oltre che di squali) che finisce per impressionarti. non necessariamente nel senso buono del termine...
      E la scimmia è davvero una bestiaccia dispettosa, bisogna accontentarla! :)

      Elimina
  8. ahimè, la mia scimmia adesso mi darà il tormento finché non l'accontento...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non avevo alcun dubbio... ;)
      (hai ricevuto le indicazioni stradali?)

      Elimina
    2. sei meglio della signorina tomtom

      Elimina
    3. BB: capisco che tu senta la mancanza delle minchiate immani che ti racconta la collega bionda, ma non puoi andare avanti così. la malattia è ancora lunga,cosa arriverai a fare? dobbiamo preoccuparci? chiamiamo un esorcista?

      Elimina
    4. @Dantes: io SONO la signorina tomtom!

      Elimina
    5. @bionda: ma dai, sono quasi a metà, sto andando alla grande!
      In effetti le tue domande chi iniziano con "Ma secondo te..." mi mancheranno tantissimo, soprattutto la settimana prossima!!!!

      Elimina
    6. ahem.. non era l'amica bionda, era la collega bionda... ops!
      ah ah ah ah ah ah

      Elimina
    7. maddai?!? quindi la prossima volta che mi inerpico su un sentiero di montagna a doppio senso attraversato da cinghiali è te che devo mandare affanculo? :D

      Elimina
    8. ovviamente no. in quel caso devi prendertela con il signor TomTom, mio zio.
      Ma anche il tuo navigatore ogni tanto si inventa delle scorciatoie improbabili facendoti addentrare in strade che sembrano quelle in cui, nei film de paura, ci scappa sempre il morto ammazzato?

      Elimina
    9. Ah, fai anche tu trekking? Con i cinghiali? Scelta stravagante, ma tutto sommato irreprensibile, e poi sono ottimi scalatori, oltre che ottime bistecche. :-)

      Elimina
    10. preferisco le bistecche. mai provata quella del vitel etonné? ecco, la poesia

      Elimina
    11. Ma bistecca di cinghiale? In quel posticino un po' sciccosetto? Non me la sarei mai aspettata... Devo assolutamente andarci! :-)

      Elimina
    12. sciccoso? ma no, dai! alta, al sangue, con tutte le erbette sopra... ehm, sbavo

      Elimina
    13. Slurp! Mi hai convinto! Peccato però. domani esco con uno, ma è vegetariano.... ammirevole, eh, però...

      Elimina
    14. vegetariano? cominciamo male

      Elimina
    15. Oh, senza secondi fini, è un po' troppo esangue... ;-D

      Elimina
    16. dicono tutte così ;)

      Elimina
    17. Beh, le tue innumerevoli fan no di sicuro... che sei esangue dico. ;-D
      (Ma la Poison dorme?)

      Elimina
    18. è il riposino pomeridiano. cosa vuoi, ha un'età

      Elimina
    19. scusate, ero in altre faccende affacendata... :)

      Elimina
    20. in quelle condizioni lì? tsk

      Elimina
  9. Uhm, quasi quasi me lo guardo, magari con l'avanti veloce ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noooooooo, con l'avanti veloce ti perdi i dialoghi, starai mica scherzando???? :)

      Elimina
    2. Hai ragione, quasi quasi, mentre lo mando avanti veloce, mi leggo il file testo dei sottotitoli, così non mi perdo nulla...tanto non credo l'abbiano doppiato, vero? :-)

      Elimina
    3. ottima idea! ;)
      no, non penso esista una versione doppiata...

      Elimina
  10. devo prenotarmi per il sequel allora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è tempo, pare che esca a luglio 2014, e questa volta sarà ambientato a New York...
      Già me li vedo, gli squali sulla metropolitana o sulle scale mobili di Macy's. ;)

      Elimina
    2. Magari anche a casa della Bella Otero! ;-D

      Elimina
  11. Non capisco perché farsi del male in questo modo... però lo voglio vedere anche io :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perché alla curiosità non si resiste! :)

      Elimina
  12. io anni e anni fa vidi forse un film altrettanto brutto.
    un volo di linea finì in una qualche distorsione, e tutti addormentati finirono... nel passato! (quelli svegli invece sparirono e basta)
    solo che era il passato che ci lasciamo alle spalle dopo averlo vissuto come presente (credo), quindi senza umani ma solo la terra, i palazzi, le strade etc... Insomma come se fosse un palcoscenico abbandonato.
    Il guaio è che questo palcoscenico, ormai abbandonato, deve sparire in qualche modo. Allora entrano in gioco degli strani esseri: delle sfere dotate di bocche multidenti-circolari (bruttissime), le quali divorano tutto il creato facendolo, appunto, sparire.
    Un continuo fuggi-fuggi dei passeggeri di questo volo, solito gruppo di varietà umana (la gnocca scema, il figo ombroso, il cattivo odioso etc... etc...), finchè non decidono di ritentare la sorte ripartendo in volo e dirigendosi verso la distorsione.
    Partono e si salvano tutti, tranne uno, il pilota, perchè realizzano che si salva solo chi dorme. Il tipo quindi s'immola per tutti.
    fine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ops... mangiato una parte: "io anni e anni fa vidi forse un film altrettanto brutto.
      un volo di linea finì in una qualche distorsione, e tutti i passeggeri addormentati finirono... nel passato! (quelli svegli invece sparirono e basta)". Ecco, così.

      Elimina
    2. avevo capito anche senza la parte mangiata... :)
      sembra brutto anche questo, sì.
      Ma, fidati, l'invasione degli squali va oltre!

      Elimina
    3. Tratto da un racconto di S King, se non ricordo male! Ma non era così brutto, fidatevi, ho visto di peggissimissimo! :-))

      Elimina
  13. Oddio ho visto la foto e ho pensato: questo film è una cacata assurda. Devo vederlo! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Directors's, è talmente imbarazzante che la visione diventa quasi un obbligo! :)

      Elimina
  14. Boh, tutti che lo vogliono vedere e io che me ne tengo volentieri alla larga XD
    L'unico motivo per cui lo vedrei è Tara Reid, ma mi tocca ricordare che a parte quella volta in cui le cadde una spallina a una conferenza stampa, non ha molte altre utilità come attrice...
    [mi scuso per il masochismo del post]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tara Reid e attrice nella stessa frase non si possono leggere, ascolta me! :)

      Elimina
    2. non mi aveva convinto manco in "Scrubs", infatti...

      Elimina
  15. Un vero,indimenticabile capolavoro del trash.Stanno facendo il terzo,con David Hasselhoff!!!

    RispondiElimina