31 agosto 2012

Il tenero Giacomo

Chi, come la sottoscritta, ha passato l'esistenza vantandosi di possedere una cultura da Settimana Enigmistica (come? nessuno sano di mente va in giro vantandosi di possedere una cultura del genere? Me ne fotto. Sara Tommasi si è laureata alla Bocconi. Fai un po' tu.) non potrà non ricordarsì del tenero Giacomo. Quell'omino triste che piazzavano in una vignetta a metà rivista e vi mandava (no, non lì) nell'ultima pagina. E quando arrivavi nell'ultima pagina ti eri dimenticato che cosa stesse facendo nella vignetta iniziale. E quando riguardavi, non capivi lo stesso. O meglio, il più delle volte non capivo io. Ma credo siano le inevitabili pecche di una cultura costruita in quel modo.
Poi, siccome non mi piace esagerare, ho smesso. E di farmi una cultura e di comprare la Settimana Enigmistica. E non so che fine abbia fatto il tenero Giacomo. Che, per quello che ne so, potrebbe essere morto. Ad essere sincera non volevo parlare del tenero Giacomo. Anche se non si direbbe. E' che mi è venuto in mente oggi, quando sono uscita in pausa e, passando davanti alla mia auto, ho visto un foglietto sul parabrezza. Siccome per quest'anno con le multe io riterrei di aver già dato, mi si stavano già inchianando i cazzi. Poi mi sono resa conto che era la solita pubblicità. Non so se ci avete fatto caso anche voi, ma le pubblicità sono cicliche. Hanno iniziato le finanziarie, quelle che prestavano soldi anche a tua nonna di 98 anni, o a tuo nipote che non aveva ancora iniziato ad andare a scuola. Con interessi tali che al confronto un cravattaro di un certo livello ti sembrava inoffensivo come il beato Cafasso. Poi c'è stato il boom dei kebabbari, che spuntavano come funghi in ogni angolo della città e lasciavano volantini con le promozioni più disparate. Quindi sono arrivate le massaggiatrici cinesi. Anche lì, con una cifra ridicola ti massaggiavano ovunque, ti facevano mani piedi barba capelli pelo e contropelo e ti mandavano via con un pesce rosso e il biscotto della fortuna. Poi - almeno qua a Torino - Guariniello ha iniziato a indagare sui centri massaggi, chiudendoli con la formula del 3 x 2. Nel senso che ogni due centri massaggi faceva chiudeva anche un kebabbaro. Così, per simpatia.
Poi vuoi per la crisi, vuoi per le vacanze, vuoi per lo spread, vuoi per quello che ti pare, il nulla.
Fino ad oggi.
Quando, sul parabrezza, ho trovato la pubblicità del SENSITIVO GIUSEPPE.
Sti cazzi, per dire.
Ma poi, sensitivo quanto? 
Mo' te lo dico.
Il foglietto, stampato in fronte/retro, ti riassume il livello di sensitività in tre punti, ovvero (riporto paro paro come c'è scritto, giuro):
♦ Conoscitore di formule antiche egli è in grado di far tornare la persona amata in 15 giorni.
♣ Elimina qualsiasi tipo di negatività crea protezioni
♠ Prepara talismani personalizzati
Anch'io conosco la ricetta della parmigiana di mia mamma, ma non per questo mi spaccio per cuoca sopraffina. Detto ciò, parlare di sè stessi in terza persona non va bene. E segno di un problema mentale. Lo faceva il penultimo presidente del consiglio, il più grande statista degli ultimi 150 anni. Lo fa la proprietaria di questo blog, sporadicamente. Ma il problema è che, se la persona amata ti ha lasciato, ci sarà un motivo. E se tu pensi di farla tornare rivolgendoti al sensitivo Giuseppe e alle sue formule antiche, il fatto che ti abbia lasciato è davvero il minore dei mali. Perchè chi si rivolge a maghi, cartomanti, guaritori, impostori di ogni genere per ottenere qualcosa meriterebbe l'interdizione.
A vita.
Dal pianeta.
 
Detto ciò, dopo la mia pausa pranzo, che non si dica che non mi applico, sono tornata in ufficio con questi:
 
 
Drive: se l'avete già visto - ma spero di sì - non vi devo dire nulla. Se non l'avete ancora visto, vedevatevelo. Non è un ordine, è un consiglio. Come quello di recuperare anche i precedenti lavori di Nicolas Winding Refn.



Il cavaliere oscuro: questo era il MIO compito per il week end. E che non si dica che non sono diligente.
Ma, siccome a me piace anche farmi del male, ogni tanto, non ho saputo resistere. E assieme al cavaliere oscuro ho portato a casa anche questo:


Perchè quando uscì lo volevo vedere. Ma forse no. Oppure si. Ma anche nì. E alla fine non lo vidi. E quindi boh.


24 commenti:

  1. drive e my son my son mi piacquero moltissssimo. attendo tue recensioni (soprattutto di herzog) con un'ansia tale che per distrarmi vado a cipro :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bah. Drive lo vidi in anteprima (e a gratis, tiè), quindi proprio non ti devo dire nulla. Ricordo che Herzog tu lo vedesti e io un po' ti invidiai, ma, come al solito, me ne feci una ragione.
      Immagino la tua ansia. Mi fa stare così male che per alleviare il dolore mi tocca andare a Kos. Non so se mi spiego. ;)

      Elimina
    2. Uno e due che parlate di vacanze a chi le ha appena finite, un quarto d'ora di cagotto mi sembra il meno.
      Il tenero Giacomo, pensavo lo sapessi, l'hanno messo dentro per esibizionismo dopo che si mostrò nudo con l'impermeabile alla Susi, che da allora è rimasta col Quesito, su cosa fosse quella roba lillipuziana lì in mezzo.
      Il sensitivo Giuseppe ha invaso anche la mia zona. Mi fanno un pò pena sia questi maghi indovinatori al 50% (sei bionda? No. Non me lo dire! Sei bruna? No. Non me lo dire! E invece te lo dico: soffro di alopecia, sennò andiamo avanti tutta la sera...) sia quei mentecatti dei clienti che, volendo farsi raccontare delle panzane, potrebbero piuttosto andare dal prete, che lo fa gratis e ha delle storie bellissime e collaudate che funzionano da centinaia d'anni.
      I films: il primo, accetterò il tuo consiglio e me ne doterò. Il secondo: ammemoria lo so!. Il terzo: piuttosto che un film di Herzog prendo 3 mesi di aspettativa e vado a NY a cercare la tua collega surfista. :)

      Elimina
    3. a me fanno pena i clienti dei "maghi". cioè, più che pena è compassione mista a disprezzo... non credo rientri nei sentimenti nobili, ma tant'è.
      Per quanto riguarda Herzog, qualcosa di buono ha fatto. A me Fitzcarraldo era piaciuto. E pure Aguirre. E questo mi incuriosiva.
      Mentre, per le ferie, non credo di doverti dire nulla, a parte che ME LE MERITO TUTTE!
      E con questo, direi che posso far iniziare il mio week end.
      Baci a tutti, eh? :)

      Elimina
  2. oh, finalmente, il tenero Giacomo me lo ricordo anche io :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. altrimenti iniziavi a preoccuparti, vero? :)

      Elimina
    2. Uffa, ma io cosa faccio se tu vai a Kos?!
      dovete andare in ferie solo quando ve lo dico io...! :D

      Elimina
    3. Ma io parto solo l'8 settembre, intanto.
      Anche se penso che la settimana prossima dovro smettere di far finta di lavorare e lavorare sul serio.
      Però nel frattempo torna Only! :)

      Elimina
    4. ah, solo l'otto settembre... piangerò un pochino lo stesso, se mi consenti :D
      bella Kos, però. invidia verdissima! :D

      Elimina
    5. te lo consento, ci mancherebbe.
      Sì, con la Grecia vai sempre abbastanza sul sicuro.
      Anche se l'unico sforzo che intendo fare è scegliere il cocktail dalla lista... :)

      Elimina
    6. con l'aiuto del sensitivo Giuseppe o fai da sola??! ;D

      Elimina
    7. no no, faccio da sola, ho una qual certa disinvoltura con l'alcool! :)

      Elimina
  3. sul termosifone del bagno a casa mia c'è una settimana enigmistica...mi par di avere intravisto il tenero Giacomo...ma ora che ci penso, da qundo sarà li?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il bagno? il termosifone? la settimana enigmistica? ;)

      Elimina
  4. oddio, ma adesso i sensitivi fanno anche la pubblicità? sarà colpa della crisi... ma poveri!!!

    RispondiElimina
  5. seguo volentieri il consiglio per Drive! se poi questa volta riesco a restituirlo entro 15 giorni sappiamo a chi si è affidato per disperazione il proprietario del videonoleggio.

    RispondiElimina
  6. "lo sapevate che è" stata l'encicolopedia della mia adolescenza

    RispondiElimina
  7. Mi dispiace ma "encicolopedia" è di 13 lettere e non ci sta nelle caselle a disposizione! ;)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ops
      ho ancora la lingua arrotolata al pensiero delle mutande della proprietaria di codesto bloggo

      Elimina
  8. Oddio. Io parlo sempre di me in terza persona. Comunque. Io voglio assolutamente il numero del sensitivo Giuseppe. Cioè. Sto poveruomo avrà pure il diritto di lavorare, no? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione anche tu.
      Magari te lo scrivo in privato... :)

      Elimina
  9. No aspetta, non avevi mai visto il Cavaliere Oscuro!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm.
      Prometti che se rispondo "no" mi rivolgerai ancora la parola? :)

      Elimina