17 novembre 2011

vedi un po’ tu

Fa freddo.
Sti(gran)cazzi, aggiungerei. E’ il 17 novembre, e in Piemonte fa freddo. Ma tu pensa.
E così stamattina ho deciso che era ora di abbandonare il soprabitino in cotone per passare a qualcosa di più consistente. Una giacca di lana. Nera. Vintage. Bellissima.
Era di mia mamma, anzi, forse tecnicamente lo è ancora. Solo che la uso io. L’aveva comprata per il funerale di mia nonna. Quindi, facendo due rapidi calcoli, quella giacca ha 40 anni. E a me piace da sempre. Ricordo che da ragazzina la guardavo, nell’armadio di mia mamma, e le dicevo: “quando sono grande la voglio mettere io, quella giacca…”
La mettevo già anni fa, e il mio ultimo ex moroso apprezzava molto. Beh, mica solo quello, a onor del vero.
Poi ho dovuto smettere di indossarla.
Perchè avendo assunto le dimensioni di una mongolfiera, in quella giacca non ci entravo più…
Ma, adesso che sono tornata ad assumere delle dimensioni accettabili (e anche se non avrò mai il fisico di Adriana Skleranikova – che, fra le altre cose, mi mancano anche quei 20 centimetri di altezza – se non altro adesso quando vedo la mia immagine riflessa in uno specchio, non mi assalgono più i conati di vomito) in quella giacca ci sono rientrata nuovamente.
E stamattina l’ho indossata. Di nuovo.
E mi sono sentita bene.
A volte basta poco.

37 commenti:

  1. Solo la giacca??!!?!?!?! Io ho tirato fuori il piumino!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. @giliola: è una giacca pesante, diciamo che potrebbe anche essere un cappottino corto... è che io non sono particolarmente freddolosa. Infatti sotto la giacca ho un vestito senza maniche! :)

    RispondiElimina
  3. lo so che l'ooooooh non è per il post ma per la Skleranikova... chi è stato??? ;)

    RispondiElimina
  4. Che sia passato un cagnaccio!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Oddio, il vestito senza maniche non fa per me!!! oppure ne ho un certo numero, ma mai senza un cardigan o un coprispalle sopra ( anche perchè ho sempre avuto il complesso delle braccia da nascondere, prima perchè erano ciccione, ora che ho perso dieci taglie, quando alzo un braccio, mi sembra che si dispieghino le ali). Ora che ci penso però tutti i miei vestiti ora sono in esilio: ho voluto provare a farli stringere... spero davvero che non vada a finire come con la tua sarta rumena!!!!

    RispondiElimina
  6. ho anche aggiunto, "ma che gnocca pazzesca"

    RispondiElimina
  7. Ed ho anche pensato che il tuo moroso apprezzasse, perchè magari sotto il cappotto, niente!

    RispondiElimina
  8. abiti, intendo!

    (oggi funziono a tratti!)

    RispondiElimina
  9. @giliola: spero proprio di no per te e per i tuoi vestiti!!! ;)

    RispondiElimina
  10. @amore: ah ah ah ah ah!
    in effetti una volta mi sono presentata solo con il cappotto, adesso che mi ci fai pensare... ;)

    RispondiElimina
  11. uh chissà se anche io, prima o poi, potrò far stringere dei vestiti...per fortuna che mia mamma non è mai stata magra...

    RispondiElimina
  12. qui a Roma invece, alle 2, si può stare pure in maglietta...per dire eh...

    RispondiElimina
  13. @stefano: e lo so bene... che me lo diceva il mio capo al telefono proprio l'altro giorno! che dire? beati voi! ;)

    RispondiElimina
  14. @sposa: mai dire mai... ;)

    RispondiElimina
  15. oooooooooohhhhhhhhhhh!!! (eccomi...;))

    RispondiElimina
  16. @cagnaccio: ooooooooooh, eccoti!
    eri controvento stamattina? ;

    RispondiElimina
  17. Ma si... non sentivo bene l'odore di... ehm... ecco! Così ho pensato di venire (!) a curiosare... :)

    RispondiElimina
  18. @cagnaccio: chissà cosa stavi annusando!

    RispondiElimina
  19. Macché, stanotte ho dormito male... avevo uno spiffero nella cuccia e stamattina ho anche dovuto darmi una pulita dalle zecche, sai com'è... ho conosciuto una cagnetta!

    RispondiElimina
  20. @cagnaccio: eh, ma anche tu... fai un po' di selezione, su! ci son cagnette e cagnette...

    RispondiElimina
  21. lo so, hai ragione... è più forte di me! Sai come il libro di Susanna Canaro..."va dove ti porta il naso"...!

    RispondiElimina
  22. non l'ho letto... ma... è per caso parente der canaro della magliana?

    RispondiElimina
  23. tienitela su sta giacca stasera se sei ancora intenzionata a uscire con cagnaccio. deve aver passato una brutta notte per parlare cosi.

    RispondiElimina
  24. @chanel: intenzionata ad uscire con cagnaccio? ma scherzi? prima devo controllare se mi è scaduta l'antirabbica!

    RispondiElimina
  25. Noooooooo! Stasera no! C'è la consueta partita di calcetto fra bastardini e di razza, non posso mancare! :)

    RispondiElimina
  26. @cagnaccio: ma è l'equivalente peloso della classica scapoli-ammogliati?

    RispondiElimina
  27. Brava!!! Sai, siamo secondi in classifica!

    RispondiElimina
  28. ah sì? e i primi chi sono?

    RispondiElimina
  29. Il problema non è tanto quello... il problema è che nel torneo siamo solo in due!

    RispondiElimina
  30. ah, minchia. quindi siete gli ultimi!

    RispondiElimina
  31. Preferisco dire secondi, sai com'è!

    RispondiElimina
  32. beh, certo. capisco che per voi maschi di qualsiasi razza, la differenza sia sostanziale.

    RispondiElimina
  33. Chissà quante cose vintage potrei trovare nell'armadione della mia nonna.... hanno ancora quel tipico profumo da nonna, tra il lavanda e la naftalina... eheheh!

    RispondiElimina
  34. @libby: sai che non so cosa sia peggio, tra lavanda e naftalina? ah ah ah ah! sono due "profumi" che detesto!!! ;)

    RispondiElimina