23 giugno 2014

Eccoci qua.
Altri (in)utili consigli per un viaggio in Vietnam.

Sono. A. Casa.
Non mi capacito.
Io e la bionda siamo giunte alla conclusione che qualcuno da qualche parte si è fregato qualche giorno, di queste tre settimane, mentre noi eravamo in altre faccende affaccendate, e non ce ne siamo accorte. Come il tassametro di quel tassista (ladro) di Saigon (*), che un attimo prima segnava 200.000 vnd e un attimo dopo era arrivato a 255.000, ovvero una cifra spropositata per una corsa cittadina. 
Consiglio n. 1: quando sarete a Saigon, che è una città immensa per cui qualche spostamento in taxi diventerà inevitabile per recarvi da un luogo all'altro della città - a meno che non siate a) dei maratoneti, b) degli aspiranti kamikaze e vi venga voglia di noleggiare uno scooter o una bicicletta - evitate di prendere i taxi gialli, hanno sicuramente i tassametri contraffatti, più delle camicie di Burberry che troverete in ogni dove. 
Consiglio n. 2: arrivate all'aeroporto, sempre nel caso che decidiate di raggiungere la città con un taxi, pretendete di pagare la tariffa dichiarata dal tassametro, e non il forfait di 10$ che - astutamente - vi proporrà il tassista come fosse l'affare della vita. Lo è, ma per il tassista, visto che l'aeroporto di Saigon si trova a circa 7 km dalla città, e difficilmente il tassametro supererà i 200.000 vnd.
Consiglio n. 3: (nell'eventualità che arriviate ad Hue in aereo) esiste un servizio navetta, con biglietteria direttamente nella zona recupero bagagli dell'aeroporto, che per 50.000 vnd vi porterà comodamente di fronte al vostro hotel. 
Consiglio n.4: se, come nel nostro caso, arriverete a Da Nang per reggiungere Hoi An - sia in treno sia in aereo - cercate qualche taxi "non ufficiale": i tassisti vi chiederanno 40$, che è uno sproposito, ma troverete sicuramente qualcuno che vi proporrà di portarvi a destinazione per 300.000 vnd (ovvero 10$).
Consiglio n. 5: un ristorante ad Hanoi. Noi lo abbiamo scoperto per caso, quando, camminando nel caldo traffico cittadino, abbiamo deciso di andare a dissetarci con un watermelon juice al City View Cafe (1-3-5 Đinh Tiên Hoàng, Hàng Bạc, Hoàn Kiếm) bar/ristorante al 5° piano di un palazzo (che al momento della nostra visita aveva l'ascensore fuori servizio) con terrazza panoramica con splendida vista sul lago Hoan Kiem. Il ristorante è il Cau Go (7 Đinh Tiên Hoàng, Hàng Bạc, Hoàn Kiếm), sempre al 5° piano. Arredato con particolare cura nei dettagli, decisamente bello, spazioso, camerieri carini e molto simpatici, ottima scelta di piatti, preparati con cura, buon rapporto qualità/prezzo, mi sento di consigliarvelo. Noi ci siamo state a pranzo, ma immagino che di sera possa essere ancora più suggestivo.


(*) Lo so che non si chiama più Saigon ma Ho Chi Minh City, ma a me Saigon piace di più. 

19 commenti:

  1. Quando il viaggio é bello il tempo vola via. Bentornata Poison. Sheltering

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sheltering, ciao!
      E grazie. Lo so che il tempo vola, ma questa volta mi è davvero sembrato che volasse più veloce! :)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Bentornate!! E ben trovato anche a Dantès! E anche a me, dai...:-)

      Elimina
    2. due paste? un vermut?

      Elimina
    3. @Fascino: grazie! :)
      @Dantès: per me uno spritz, grazie.

      Elimina
  3. ti volevo dire una cosa che non ti aveva detto nessuno...Bentornata da queste parti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah! Grazie, caro bradipo!
      (Se avessi potuto sarei rimasta altre tre settimane!)

      Elimina
  4. Insomma la conclusione è che ovunque chiunque vuole fregarci!
    Bentornata!

    RispondiElimina
  5. Ecco, sarò banale, ma correrò il rischio...... bentornata..... comunque le tue cronache sono .......... 'azz, non mi viene la parola... esilaranti è riduttivo, didattiche è incompleto....... vabbè, piacevolissime!!!!!!! però non solo quello... perdonami ma proprio non mi viene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giliola, grazie! E tranquilla, sei perdonata!
      (Ma se ti viene in mente torna a dirmelo, ok?) :)

      Elimina
  6. In una botta di fantasia ti dico...Bentornata!!!E complimenti per le foto del viaggio..belle belle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah! Grazie cara! :)
      E grazie per i complimenti per le foto, devo ancora scaricare quelle fatte con la macchina fotografica, che spero siano un po' meglio... :)

      Elimina
  7. Son qui da poco. E forse non ci andrò mai in Vietnam. Ma dato che sono un tipo speranzoso e prima di morire disperata, ho deciso che i tuoi post me li stampo. Li conserverò nella mia cartellina di viaggi da fare... prima o poi!
    Alla prossima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella... sono davvero onorata! :)
      Grazie!

      Elimina
  8. Saigon effettivamente rievoca ricordi vintaggi non da poco.
    Bentornata carissimaaaa!!!! *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti, col massimo rispetto per lo Zio Ho, la cui faccia campeggia in ogni dove, Ho Chi Minh City lo trovo asettico! ;)
      E grazie mille!!!

      Elimina