15 marzo 2019

The Front Runner - Jason Reitman

Gli americani sono fantastici.
Nel 1988 Gary Hart, candidato alla presidenza per il partito democratico e potenziale vincitore, ha dovuto ritirarsi dopo uno scandalo sessuale, perché gli "ammericani" erano "indinniati". Trent'anni dopo, gli stessi americani hanno elettro Trump. 
E niente, è già abbastanza patetico così.

Jason Reitman ricostruisce i fatti senza prendere posizione, lasciando che sia lo spettatore a decidere se schierarsi a favore o contro Hart.
Per come la vedo io, l'unica a doversi preoccupare della relazione di Hart con Donna Rice era la sua famiglia, e non certo il suo potenziale elettorato, a cui, di cosa facesse Hart in camera da letto non doveva importare nulla (mi pare superfluo specificare che stiamo parlando di due adulti consenzienti, naturalmente), in quanto questo non avrebbe sicuramente pregiudicato il suo programma politico. Ma l'atteggiamento dello stesso Hart, restio a rilasciare dichiarazioni sulla sua vita privata probabilmente non l'ha aiutato nella vicenda.
La storia di Hart fa da spartiacque ad un certo tipo di giornalismo, che inizia a trattare i politici come star hollywodiane 
Quello che personalmente mi intristisce parecchio è pensare a come tutte le cose che sono successe da quel momento in poi avrebbero preso senz'altro un'altra piega. 

5 commenti:

  1. Mi dispiace che questo film sia passato così tanto in sordina, infatti non sono neppure riuscito a vederlo. Proverò in lingua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti è vero, non se l'è cagato quasi nessuno. Peccato.

      Elimina
  2. La tua introduzione dice tutto, e io dico mah, boh, wtf..

    RispondiElimina
  3. Storia e politico che non conoscevo minimamente e che sì, pure a me ha fatto pensare a quante cose potevano cambiare se Hart non si fosse fatto l'amante o se quei giornalisti si fossero fatti i fatti propri. Il film è forse un filino troppo serioso e politichese, ma merita comunque, se non altro per le riflessioni che fa fare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io, in quanto anziana, ricordavo la vicenda. Ho apprezzato il film, e il fatto che faccia riflettere è senz'altro un fatto positivo!

      Elimina