24 agosto 2017

Atomica bionda

5P01L3R  4L3R7 (M4 N0N 7R0PP0)

Poi non dite che non ve l'avevo detto, ok?


Allora. 
Ho visto Atomica Bionda, dove la bionda atomica del titolo (e mai descrizione fu più azzeccata), nello specifico, è Charlize Theron. Che ci volete fare, noi nate il 7 agosto abbiamo questa maledizione, di essere fighe fighe in modo assurdo. 
Come? io non sono figa nemmeno chiusa in un armadio in una stanza buia? Eh, vabbè, anche voi, come la fate lunga! 
A parte gli scherzi, l'unica cosa che ho in comune con la Theron è il compleanno, anche perché, e so di darvi una notizia abbastanza sconvolgente, non so recitare. 
Detto ciò, Atomica Bionda è una spy story di mazzate. Ben date. Molto ben date. 
In alcuni punti il film ricorda (ombrelli neri, pulitori, bla bla bla) John Wick (il primo ovviamente, perchè il secondo - diciamocelo - è un film totalmente inutile che a malapena ricordo) e questo grazie al fatto che il regista (David Leitch) del primo Johm Wick era codirettore, anche se non accreditato. E, lasciatemelo dire, ma la mano si vede. In quanto stuntman ed esperto di arti marziali sembra quasi che i combattimenti abbiano una coreografia precisa ed elegante. Vuoi anche perché la bionda è elegante di suo, e combatte abbigliata come fosse reduce dalla Milano Fashion Week. 



Comunque. Siamo a Berlino, nei giorni immediatamente precedenti alla caduta del muro, e il film inizia con l'inseguimento di un uomo che viene freddato con un colpo in testa e lanciato nelle acque dello Sprea. La scena si sposta negli uffici dell'MI6, dove l'agente Lorraine Broughton, tumefatta e con un occhio nero si sta sottoponendo ad un interrogatorio.a cui partecipa anche un pezzo abbastanza grosso della CIA. Scopriamo così che il morto ammazzato era un agente del MI6  a cui è stata sottratta LA LISTA. Che non è quella della spesa, ma un elenco dettagliato di tutte le spie sul campo, compresi i doppio/triplo/quadro/pentagiochisti. E se quella lista dovesse finire in mani nemiche (leggi KGB, perché il muro è ancora su, e anche la guerra fredda non si è ancora intiepidita) sarebbe una traggedia. E chi mandiamo a Berlino a recuperare la lista? Ma che domande, la Broughton. Quindi il film flashbecca alla settimana precedente, dall'arrivo di Lorraine in aeroporto fino al momento in cui viene convocata nella stanza in cui l'abbiamo vista all'inizio. Nel frattempo saranno passate quasi 2 ore, lei avrà avuto il tempo di fare un tot di bagni nella vasca piena di cubetti di ghiaccio, perculare l'agente di zona Percival (James McAvoy, ambiguo il giusto), farsi l'agente dei servizi segreti francesi Delphine (Sofia Boutella), oltre a corcare di mazzate un tot di persone.E poi. No, niente, dai. Non vi spoilero il finale.
Nel cast, oltre ai già citati McAvoy e Bourella ci sono John Goodman (il pezzo grosso della CIA) e Bill Skarsgård (fratellino di Alexander).

Aggiungo che il film si apre sulle note martellanti di Blue Monday, e che la colonna sonora, che ci riporta negli anni 80 è uno spettacolo:

Blue Monday ’88 – New Order
Blue Monday – Health
Sweet Dreams (Are Made of This) – Eurytmics
Under Pressure – Queen and David Bowie
Cat People (putting Out Fire) – David Bowie
Father Figure – George Michael
Behind the Wheel – Depeche Mode
I Ran (So Far Away) – A Flock of Seagulls
London Calling – The Clash
Voices Carry – ‘Til Tuesday
Fight the Power – Public Enemy
As Time Goes By – Michael Pernell
The Politics of Dancing – Re-Flex
Cities in Dust – Siouxsie and the Banshees
Major Tom (Vollig Losgelost) – Peter Schiling
99 Luftballons – Nena
Der Komissar – After the Fire
Kack Zukunft – AuSSchlag


15 commenti:

  1. Ti ho letta con un occhio solo perché devo ancora vedere il film, ma leggendo i titoli dei pezzi della colonna sonora sto già sbavando tipo cane di Pavlov ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La colonna sonora è uno spettacolo. Mi sarei messa a ballare ad ogni pezzo! :)

      Elimina
    2. Io l'ho fatto! Da seduta, in silenzio ('nzomma), ma l'ho fatto! Con Ste che mi guardava implorandomi di stare ferma... :-)

      Elimina
    3. A ben pensarci l'abbiamo visto allo spettacolo delle 17.40 e dietro di me non c'era nessuno, avrei potuto! :)

      Elimina
    4. Avresti dovuto! E John Goodman è un VERO pezzo grosso. (Ma mi è sembrato un po' dimagrito).

      Elimina
  2. La mano si vede, si vede. Altro che quella MMerda di John Wick 2.
    Tanta roba la biondona, ora mi resta solo una cosa da fare, anzi due: tingermi di biondo (che col color morto che fugge che ho ci sta proprio un'amore, guarda) e procurarmi il suo intero guardaroba, che bellezza *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guardaroba fighissimo. Che io, avendo il fisico di una betoniera, difficilmente posso permettermi.

      Elimina
  3. Quel frame vale più di mille parole. ;)

    RispondiElimina
  4. Quindi alla fine ti è piaciuto. Non che temessi il contrario... quindi mazzate e Theron, una roba perfetta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine (a parte la fine) mi è piaciuto, sì!

      Elimina
  5. intanto lei (la theron) non ha i tuoi strafighissimi tatuaggi ...
    e comunque, non ho visto il film ma mi sto ripassando mentalmente tutta la colonna sonora ... wowowow! merita una visione solo per l'ascolto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, giusto! :)
      La colonna sonora è una bomba!

      Elimina
  6. io non l'ho visto
    un po' per lo stesso motivo per il quale mi sono persa "Wonder Woman", insana invidia per le strafighe che possono pure menar le mani

    comunque, personalmente, "John Wick" mi ha fatta incazzare,il primo, perché ammazzavano il cane, quindi il secondo ha meritato immensamente di più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il secondo John Wick è un film inutile, a mio parere. Gli manca la cattiveria e la sana cazzimma del primo.

      Elimina