5 giugno 2013

Tropa de Elite

Ammetto che la mia conoscenza di film brasiliani è abbastanza scarsa.
Non so se perché qua da noi ne arrivano pochi o se proprio il paese non vanta una collezione di titoli sufficientemente rappresentativa. Ricordo pochi titoli provenire da lì, alcuni mi sono piaciuti, come L'anno in cui i miei genitori andarono in vacanza, Central do Brasil, Pixote - La legge del più debole, altri, pur non entusiasmandomi come Lower City, o La terra degli uomini rossi - Birdwatchers, avevano comunque il loro perchè.
Poi è arrivato Tropa de Elite, all'epoca della sua uscita il film più costoso della storia brasiliana, che si portò a casa anche l'Orso d'Oro di quell'anno (2008) al Festival di Berlino, che praticamente videro tutti illegalmente prima dell'uscita ufficiale. Accompagnato dal solito mare di polemiche per la durezza di certe scene, racconta, attraverso la voce narrante del Capitano Nascimiento, le operazioni del BOPE (Batalhão de Operações Policiais Especiais, ovvero battaglione per le operazioni speciali di polizia) nel 1997, alcuni mesi prima di una visita papale, compreso il duro addestramento a cui vengono sottoposti le aspiranti reclute.
Ho rivisto il film l'altra sera notte in tv, complice qualche residuo del jet lag (ieri notte - dopo una piacevole serata in compagnia, giusto seguito di una ancora più piacevole domenica al parco -  ho rivisto Dal tramonto all'alba, ad esempio).
Nascimiento vorrebbe lasciare il BOPE, vuoi perchè ha iniziato a soffrire di attacchi di panico, vuoi perchè sua moglie aspetta un figlio, e quindi prima di andarsene vuole trovare un degno sostituto. 
La scelta cade sui giovani Neto e Matias, amici di infanzia, ottimi elementi che, nonostante due caratteri diversissimi, non sopportano la corruzione che dilaga fra la polizia brasiliana. 
E, nella quotidiana lotta contro il narcotraffico, il confine fra il bene e il male si fa sempre più labile. 
Un film che disturba. Perché ha davvero poco a che fare con la fantasia. 


20 commenti:

  1. Come ti dicevo l'altro giorno, un film per il sottoscritto un pò diludendo.
    Troppo costruito per avere quell'aura di Cinema verità che millanta ed essere davvero sentito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. Non so se sia un intento voluto, ma non riesce mai a coinvolgere come dovrebbe. Non si riesce a capire se gli manca qualcosa o se ha qualcosa di troppo. Peccato però, perché l'argomento è interessante, oltre chr controverso.

      Elimina
  2. Consiglio di vedere il 2 che e' molto meglio in tutto, a mio parere. Se sei passata da me,inoltre, dovresti aver visto qualche valido titolo da recupero della produzione brasiliana. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'altra sera, in tv, dopo questo hanno dato anche il 2, ma, non avendone memoria, credo di essermi addormentata.

      Elimina
  3. Ah, che post ingrato! Come si fa a dire qualcosa su un film che non solo non si è visto, ma che neppure si vuole vedere? Dici che potevo dunque non inserire un commento? Eppperò a me un post con meno di 10 commenti mi mette tristezza! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah ah!
      in effetti mi stavo intristendo pure io!
      Ma Lower City non l'abbiamo visto assieme?

      Elimina
    2. Ossignur, cos'è Lower city? Se l'abbiamo visto mi sa che l'ho rimosso, di quelli da te citati io ho visto Central do Brasil e Pixote, e, confesso, se anche al Tff c'è un film brasiliano io lo evito... ehm.
      :-)))

      Elimina
    3. Beh, io l'ho visto di sicuro, però essendo passati anni non ricordo con chi fossi. Se non eri tu, era la bionda. Comunque è la storia di una tizia che se ne va di casa per raggiungere Salvador de Bahia, e trova due tizi disposti ad accompagnarla, ecc. ecc. e - visto che non è un'ingrata - se li fa a rotazione, e loro che erano miglioriamiciperlapelledallinfanzia iniziano ad essere gelosi ecc.ecc.
      Uno dei due interpreti è (gira che ti rigira) il capitano Nascimiento di Tropa de Elite. Lei è Alice Braga. E tutti e due sono nel cast di Elysium, diretto da Blomkamp, il regista di District 9, con Matt Damon e Jodie Foster.
      Potevo quasi farci uscire un altro post, da questo commento! :)

      Elimina
  4. Veramente! Comunque ora è tutto chiaro: mai visto! Elysium deve uscire? Ma domani che si vede??? C'ho già l'ansia. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, sì, Elysium DOVREBBE uscire, prima o poi. IMDb dice a fine agosto.
      Domani sera? A parte Holy Motors, che abbiamo già visto, escono Will Smith Padre e figlio, che se tanto mi dà tanto è la versione fantascientifica della ricerca della felicita e di stigrancazzi, quindi no, grazie, il solito paio di film francesi, una roba di morti a nastro con in più le farfalle che a me e alla bionda fanno impressione. Secondo me è la volta buona per andare a vedere Fast & Furious 6... :)

      Elimina
    2. UHHH... no... ecco, lo temevo, si salta il rituale film del giovedì, mi sa! Esce anche The great Gatsby in v.o., ma ormai ho dato, del film di W Smith si dice un gran male, le farfalle fanno paura anche a me (dopo un Urania letto millemila anni fa).
      Meno male che Fascino non viene questo we, ecco! :-))

      Elimina
    3. Ah ah ah! Bah, io se F&F6 resta in qualche sala potabile lo vado a vedere, almeno mantiene quello che promette! :)

      Elimina
    4. Non ce la posso fare. stasera recupero "To be or not to be" e poi penserò bene se vedere o no la ciofeca fantascientifica. Che immane tristezza.

      Elimina
    5. Io stasera voglio soltanto recuperare il sonno perduto!

      Elimina
    6. Brave, riposate in attesa della mia venuta sulla Terra ;-))))...a me Tropa de Elite piacque molto e pure il 2...e Cidade de Deus???? Lo vedeste???

      Elimina
    7. Si, City of God! Giusto, bello!

      Elimina
    8. E in zona America Latina....La Zona di nonmiricordochi...imperdibile!!

      Elimina
  5. ahahahah avevo letto "topa" d'elite!!!!
    Minchia come sono fulminata!

    RispondiElimina
  6. quando lo vidi fu come un macigno... per me bellissimo!

    RispondiElimina