12 ottobre 2013

Ho deciso che...

...nel post del sabato invece che di film parlerò dei cazzi miei.
Sempre che io abbia qualcosa da dire.
E lo so che non vedevate l'ora, già vi vedo a fare la ola sul divano. 
Cos'è successo di eclatante questa settimana? Nella mia vita poco o niente, sai che novità. 
Sto continuando la fisioterapia, con ottimi risultati. 
Nel senso che l'altro giorno un signore, comodamente sdraiato sul lettino a fare esercizi per le braccia, mentre io cercavo di mantenere l'equilibrio sulla tavoletta propriocettiva, mi guarda e mi fa: "complimenti, è proprio una bella ragazza". Mi sono guardata in giro. Diceva proprio a me. Siccome con gli anni le prospettive cambiano, ho goduto molto di più per il "ragazza" che per il "bella". 
Giovedì ho abbandonato la stampella, visto che più che usarla passavo il tempo ad andarla a recuperare in giro per casa. La fisioterapista (adesso mi segue una signora. Molto simpatica, pure) ha detto che aveva notato che "la portavo in giro" e che, se me la sentivo, ho fatto bene, ma di non strafare.
Non c'è davvero alcun rischio. 
I fanatismi da superdonna non fanno per me, non devo dimostrare nulla a nessuno. 
Faccio i miei esercizi, la caviglia mi fa ancora ragionevolmente male quando mi accovaccio, non posso permettermi ancora di fare lunghe camminate, ma, volendo, potrei andare in bicicletta.
La settimana prossima deciderò se voglio.
Nel frattempo continuo ad indossare il tutore e a non fare un cazzo.
La mia attività di gattara a mia insaputa invece procede a gonfie vele, forse ho finalmente scoperto cosa farò da grande.  
E' sparito il gatto nero con l'asma, in compenso è arrivato il figlio della gatta abusiva.
Una mattina ho sentito dei rumori alla porta, sono andata ad aprire e mi sono trovata davanti sto mini gatto, che mi ha guardata ed è entrato in casa, come fosse la cosa più normale del mondo.
Gli ho chiesto "e tu chi sei?", ma, incredibilmente, non ho ricevuto alcuna risposta. 
La gatta madre ogni tanto mi spunta in salotto direttamente dalle scale. 
Il gatto stalker entra tutte le notti a spazzolarsi le ciotole. 
Le lascia talmente lucide che saranno almeno un paio di settimane che non le lavo. 
Quel cretino del mio gatto si limita a guardarli annoiato, ma senza fare una piega. C'ho il gatto zen, io. 
E, dopo un'estate in cui mangiava come una top model anoressica, ed io mi preoccupavo di quanto fosse dimagrito (tutta invidia, la mia) è tornato a mangiare come una mandria di bufali assassini. Praticamente passo le giornate ad aprirgli scatolette. Quando non sono impegnata a nutrire il gatto gioco a Ruzzle in veranda. 
Cosa che ultimamente fatico a fare, visto che questo è il periodo delle cimici.
Forse ne avevo già parlato, a me fanno schifo tutti gli insetti. Ma tutti proprio, eh? Anche nei film, le scene con gli insetti io le patisco tantissimo, infatti il più delle volte non le guardo. 
Comunque, fra tutti gli insetti che mi fanno schifo, le cimici sono quelle che mi fanno PIU' schifo in assoluto.
Liberarsi delle cimici che entravano in casa era compito esclusivo di mia madre, adesso per forza di cose mi devo aggiustare. Continuano a farmi schifissimo, ma ho dovuto fare di necessità virtù. Ho quasi imparato a conviverci, ho smesso di urlare come un'invasata quando ne entra una in casa (adesso mi limito a bestemmiare) e sto cercando di convincermi che fondamentalmente non possono farmi niente. 
Schifo a parte. 
Ma, considerato il freddo che sta facendo, spero che muoiano presto. 
Per fortuna, almeno loro, non dovrebbero arrivare a 100 anni. 
Si può dire "era ora" quando muore qualcuno? 


40 commenti:

  1. Ciao bella ragazza,un saluto a te ed ai tuoi gatti .Contento di trovarti bene anche nel tuo splendido umore.Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Badit!
      I gatti non sono miei a tutti gli effetti, ma gira e rigira son sempre qua...
      E per fortuna l'umore regge sempre! :)
      Abbraccio ricambiato!

      Elimina
  2. e quella faccina e del gattino ultimo arrivato? che è poi una gattina visto che ha il mantello a squama di tartaruga...oops.. scusa deformazione professionale...consolati che a me le caviglie fanno ragionevolmente male anche senza frattura del malleolo...e se mi accovaccio corro il rischio che devono chiamare il carro attrezzi per tirarmi su...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È proprio lui. Anzi, è proprio lei, a questo punto! :)
      Che poi hai ragione, adesso che ci penso. Ignoravo il termine "squame di tartaruga" però sapevo che il pelo di tre colori significa che è femmina. O sto dicendo una stronzata? :)

      Elimina
    2. Ma gattatroia è arrivata da te?
      E' identica!

      Elimina
    3. Ah ah ah!
      No, al momento lei è cucciola, quindi tecnicamente è gattatroietta... :)

      Elimina
    4. si, si è giusto ,il mantello tricolore è associato al sesso femminile ...

      Elimina
  3. e vogliamo parlare delle cavallette? quelle grosse e schifose e che per giunta saltano? mio figlio mi ha informato che ne era entrata una in sala ieri; ho chiuso la porta per evitare che emigrasse nel resto dell'appartamento, ma chissà dove si è infrattata ora. roba che mi salta addosso mentre sono tranquilla sul divano a guardare la TV. eh sì, gli insetti fanno schifo. credo che siano la prova più evidente del fatto che Dio ci odia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, anche le cavallette sono brutte forti. Quelle giganti (locuste?) sono terribili. Ci sono anche quelle, ovviamente, ma in quantità insignificante. Credo siano le gioie del vivere in campagna (per quanto mi riguarda, almeno)

      Elimina
  4. Le cimici sono uno dei flagelli di questo periodo. Da noi si infilano nei meccanismi delle zanzariere, e quando le faccio scorrere cadono a pioggia. Maledette.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Terribili. Infatti io le zanzariere evito di toccarle, per il momento!

      Elimina
  5. Non mi resta che consigliarti Bug - la paranoia è contagiosa, non si vedono insetti ma si parla di insetti :D ops non era un post sul cinema :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah!
      Nico, ti stupirò, ma Bug l'ho recuperato poco tempo fa, in occasione del compleanno di Friedkin! ;)

      Elimina
  6. L'idea mi sembra ottima, almeno possiamo interagire più spesso (visto che non sempre conosco i film di cui parli, anche se ti leggo sempre!^^).
    Anche tu non-fan delle cimici?
    Fino a qualche anno fa a me facevano schifo, davvero... mi entravano in cameretta e sentivo il TUD TUD, il rumore che fanno quando sbattono contro qualcosa. Odiose.
    Ora non mi fanno più schifo, e stranamente nemmeno le vedo più in cameretta Oo

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! :)
      Lascia stare, che quando le senti volare che vanno a sbattere in continuazione (ma non ce l'hanno un GPS?) mi viene l'ansia, perchè ho sempre paura che mi vengano addosso... !

      Elimina
  7. Ho deciso che... mi piace il post del sabato! :-)
    E le ultime zanzare che girano? tutte inebetite che le uccidi anche a occhi chiusi? scarico su di loro la rabbia accumulata per tutta l'estate e vederle spiaccicate sulle pareti come medaglie son soddisfazioni ;-)
    Buon weekend ragazza gattara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristina, mi fa piacere! :)
      Le zanzare - almeno quelle - qua sono sparite già da un paio di settimane, per fortuna. Quanto le odio, pure loro!
      Buon week end anche a te!

      Elimina
  8. Dovresti giocare a una scena di Silent Hill 2 in cui sei rinchiuso in una stanza piena di insetti e devi cercare di scoccare la porta. Moriresti, credo.
    Comunque da quando ti sei fatta male, ricevi complimenti per la tua caviglia e ti danno della "ragazza" pur avendo una veneranda età.
    Scherzo :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veneranda a chi? ah ah ah ah ah!
      Ma tu guarda sti ragazzini senza un minimo di rispetto per le persone anziane!!!! ;P

      (no no, nella stanza piena di insetti non ci entro nemmeno per finta, vuoi che muoro???) :)

      Elimina
  9. Invidia a mille per la vita da gattara. Molto, ma molto meno, per l'invasione di cimici (io al momento sono circondata da vermi invece, bah).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vermi? Guarda il lato positivo: almeno non volano! :)

      Elimina
    2. No, ma alla ricerca di calore si seccano sul portico facendomi imprecare non poco! E la cosa peggiore è quando non sono del tutto secchi, li pesti e rilasciano una strana gelatina gialla................

      Elimina
    3. Uh, che roba brutta!!!

      Elimina
  10. E perché le mosche impazzite che vi hanno fatto?!? Del resto hanno ragione, caldo invece di freddo, pioggia a catinelle, Roma in testa alla classifica, proposta di camera ardente per Priebke... ahahah poverette.. non si raccapezzano più!...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La camera ardentte? Mi sembra tardi. Avrebbero dovuto dargli fuoco quando era ancora vivo.

      Elimina
  11. io che sto sul divano ho fatto la ola (rischiando di giocarmi il prezioso portatile)
    la mia gatta acchiappa tutte le mosche, zanzare e qualsiasi cosa voli dentro casa, ma le cimici le schifa proprio.
    Che fortunata che sei però, a te entrano gatti abusivi, a me topolini e rane!
    L'altra domenica davano "quasi amici" che ho guardato solo dopo aver letto la tua recensione e il film (seh il film...) era bellissimo.
    Su djiango invece me so rotta un pò li cojoni.
    Sul tipo tedesco lo sbaglio è italiano: dovevano abbandonarlo sulla porta di guantanamo e lasciar fare ai professionisti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le rane? Ma entrano di loro iniziativa o te le porta in regalo la gatta? Che a me quelle mancano, ma fra topini e minilepri avrei potuto aprire un allevamento clandestino!

      Elimina
    2. devi sapere che quel genio del male di mio padre quando gli dissi "la porta di casa struscia troppo sul pavimento" ha risposto con un entusiasta "ghe penso mì"
      Quindi ha preso la porta, l'ha portata dal falegname e ci ha tolto DUE dico DUE centimetri...quindi sotto quella porta entra tutta la microfauna del luogo, ahimè

      Elimina
    3. Un genio anche anche il falegname, però! :)

      Elimina
  12. Gli insetti. Li ODIO TUTTI.
    Pensa che in questi giorni nel marciapiede dove si trova il negozio dove lavoro, una gerarchia di SCARAFAGGI si è decisa a vedere il sole e uno è entrato pure dentro. Lavoro ignorando i clienti e guardando costantemente per terra.
    Facciamoci coraggio, su.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fortunatamente gli scarafaggi per il momento mi mancano...

      Elimina
  13. Paparotto Gigiotto fa il fisioterapista di mestiere, nel leggere tavoletta propriocettiva, più che sabato mi è parso di essere già al lavoro, di lunedì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi sembra una stronzata, ma mantenere l'equilibrio su quell'aggeggio è davvero impegnativo! ;)
      (anche se ho scoperto che se non ti guardi i piedi è molto più facile)

      Elimina
  14. Io, ora, sono intrippata di Angry Words...e sono portata a dire "amo tutti gli animali"...tranne le cimici...che quell'odore che hanno mi ribalta lo stomaco...serve che dica che vivo con le zanzariere tappate 365 ggiorni all'anno? (quest'anno 366)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non so se riuscirei ad amare un alligatore, se mi vivesse in giardino, sinceramente... :)
      Angry words non lo conosco. Crea dipendenza?

      Elimina
    2. oh yeaaaaa
      più di ruzzle...

      Elimina
  15. Adoro il post dei cazzi tuoi. Tanto, proprio.
    Dio, le cimici. L'orrore.

    RispondiElimina
  16. Visto che al cinema non riesco più ad andare... posso parlare di gatti! La tua nuova ospite sembra la mia Ellery, che "tollerava" mici meno sfortunati alla sua tavola....

    RispondiElimina
  17. ahem... "meno fortunati"....

    RispondiElimina