24 luglio 2013

This is the end (facciamola finita)

Facciamola finita di doppiare certi film, ma se proprio non possiamo rinunciare al doppiaggio (e noi non possiamo, perché ricordo ancora anni fa lo sdegno di un idiota turista della purtroppo non in via di estinzione razza all-inclusive nello scoprire che un cameriere egiziano, a Sharm El Sheik, non parlava... italiano) facciamola finita di doppiare almeno le parti cantate, e che cazzo! Che davvero, non si possono sentire.
E facciamola finita di far uscire certi titoli in un'unica sala cittadina, nella fattispecie all'UCG, che - orario 19.50 - fra pubblicità, contropubblicità, trailers e making of di sti gran cazzi, fa iniziare il film 25 minuti dopo. Ma dove si è mai visto? E poi mi chiedi perché non sopporto le multisala? Per questo, questo e quest'altro motivo, ad esempio!
Comunque.
Siamo a Los Angeles. Seth Rogen, nella parte di Seth Rogen, va all'aeroporto a prendere Jay Baruchel (nella parte di Jay Baruchel), che non ama particolarmente L.A. Passano la giornata in casa fumando erba e giocando ai videogiochi, classico esempio di perfect male day. Il perfect female day consiste in una giornata di shopping, possibilmente con la carta di credito di qualcun altro. Alla sera Seth convince Jay ad andare ad una festa nella nuova (fighissima) casa di James Franco. Nella parte di James Franco. Jay è a disagio, vuoi perché la sua amicizia con Seth sembra essere meno importante di un tempo, soprattutto da quando Seth ha legato con Jonah Hill nella parte di Jonah Hill. Ma chi è Jonah Hill, poi? Lui e Seth si allontanano per andare a comprare le sigarette e, mentre sono nel drugstore, quello che sembra un terremoto di proporzioni mai viste sconvolge il quartiere, e i due tornano trafelati alla casa di Franco, dove - fra musica alcool e droga - gli ospiti non si sono accorti di nulla. Un boato improvviso li farà però precipitare nel panico e uscire di corsa dalla casa. Per precipitare, e questa volta non in senso metaforico, in un enorme voragine incandescente che si apre sotto i loro piedi. Non si salva quasi nessuno, nemmeno Rhianna.
Alla fine rimarranno Seth, Jay, James, Jonah, Daniel McBride - che non era nemmeno stato invitato alla festa - e Craig Robinson, barricati in casa e con acqua e viveri razionati, ad affrontare quella che sembra, né più né meno, l'apocalisse, mentre fuori Hollywood brucia. Eccessivo e volgare, spesso e volentieri sopra le righe ma allo stesso tempo ironico ed autoironico, divertente e divertito, citazioni come se piovesse.
Ad un certo punto, mentre i nostri eroi (coraggiosi come coniglietti di peluche) confessano azioni compiute in passato e di cui si vergognano, al turno di James Franco io avevo le lacrime agli occhi.
Emma Watson con l'ascia e un cameo di Channing Tatum di cui non vi dico nulla, oltre a una colonna sonora che definirei esilarante fanno il resto.
Un'immensa cazzata, ma io, che fondamentalmente sono un'immensa cazzona, mi sono divertita (anche a leggere "personaggi e interpreti" nei titoli di coda). Probabilmente molto di più dei ragazzini seduti dietro di noi.





















39 commenti:

  1. sembra parecchio interessante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so se "interessante" sia il termine esatto, ma io ho davvero riso senza ritegno.

      Elimina
  2. Non mi toccare il doppiaggio, Poison, che divento una bestia così feroce da far scappare Cerbero con la coda e le tre teste tra le gambe. Sulle parti cantate non ti do torto, ma purtroppo le case di doppiaggio sono in crisi da anni e non posso permettersi di chiamare cantanti professionisti che sostituiscano doppiatori che s'improvvisano cantanti.
    E sì: facciamola finita di tradurre i film, se non letteralmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Denny, riconosco la bravura e competenza dei doppiatori italiani, e non entro nel merito della crisi delle case di doppiaggio, visto che è un argomento di cui non so nulla, ma almeno le scene cantate, quelle non andrebbero toccate assolutamente!

      Elimina
    2. La soluzione è semplice, non voglio far polemica: le parti cantate le lascino originali e con sottotitoli, mi pare ovvio.
      Più che di doppiaggio, comunque, parlerei di crisi dell'adattamento, perché certe robe raffazzonate che arrivano al cinema non le senti/vedi nemmeno nei fansub.
      Ecco perché preferisco vedermi un film in originale piuttosto che adattato per un pubblico italiano, si perdono un sacco di sfumature e si appiattisce l'opera, inevitabilmente.

      A parte questo "sfogo" da linguista costretta a fare altro nella vita, dico che 'sto film lo voglio vedere a tutti i costi. Certo, appea ne trovo una versione decente, che hai voglia a cazziare la gente che usa Mulo e affini se poi non distribuisci i film nei cinema italiani. (Si vede che oggi mi girano? XD)

      Elimina
    3. Babol, condivido il tuo sfogo, virgole comprese.
      E spero tu riesca a recuperare il film. A questo punto ci proverò pure io, a cercarlo in lingua originale...
      No che non si vede, a me sembri dolce come sempre! :)

      Elimina
    4. Carina *-*
      Grazie tata e speriamo di recuperarlo presto, ché sai quanto amo la "vocetta" di Rogen :P

      Elimina
    5. @Babol: D'accordissimo per quanto riguarda le parti cantate: lasciarle stare e metterci i sottotitoli.
      Proprio per questa crisi d'adattamento che si è aperto un dibattito su doppiaggio o sottotitoli. Inutile dire per quale scelta propendo. Il doppiaggio è cultura. Certo è che se senti un film di emme come About Cherry (doppiato), forse sarebbe stato meno di emme in lingua originale; uno dei rari casi in cui i doppiatori erano o ubriachi o semplicemente rincoglioniti.

      A sto punto il film me lo guardo ;)

      Elimina
    6. come faccio a vedere il film

      Elimina
    7. A) vai al cinema
      B) lo recuperi in modo illecito
      C) aspetti che esca in DVD

      Elimina
  3. Allordunque: film scemo e divertente, alcune cose da pisciarsi addosso (crisi di fou rire dopo la "rivelazione" di Franco e la citazionona dell'esorcista) altre così maschiali da pensare che sia proprio una cosa nata da una festa a base di droghe belle spesse. Però il doppiaggio lo immiserisce e lo snatura, mannaggia! James Franco è bellissimo, Emma Watson fantastica, e tutti si prendono abbondantissimamente per il culo, chapeau!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. alla "rivelazione" stavo morendo, confermo. Un'altra uscita del genere e avrebbero dovuto sedarmi!
      D'accordo su tutto. Soprattutto su James Franco bellissimo.

      Elimina
  4. Per me attesissimo, Seth Rogen è da sempre uno tra i miei preferiti, faccione carismatico e dialoghista volgarissimo e logorroico, lo adoro. Ma in italiano no, aspetterò i sub o il dvd, non c'è fretta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simone, l'attesa secondo me ci sta tutta. Io non avevo voglia di aspettare, ma credo che un recupero in lingua originale lo tenterò pure io, senza fretta! :)

      Elimina
  5. posto che c'è un sacco di gente che mi sta sul cazzo tipo Seth Rogen e Jonah Hill (chiiiiii?), anche secondo me dev'essere una simpatica minchiata col botto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche Jay Baruchel dice che Jonah Hill (chi?) gli sta sul cazzo! :)
      Comunque si, è una minchiatona col botto, sguaiata finché vuoi, ma divertente.

      Elimina
    2. Jay chi?!? almeno Jonah Hill so chi è. e mi sta sul cazzo. si può dire "sta" sul tuo blog?

      Elimina
    3. Jay Baruchel, e sai pure tu chi è, Tropic Thunder, Real Time, pure Cosmopolis, eccheccazzo.
      Non so se "sta" si possa dire. E' un po' forte, in effetti, spero che nessuno si offenda.

      Elimina
    4. eccheccazzo non l'ho visto, mannaggia. provo a scaricarlo, poi ti dico

      Elimina
    5. no? avrei detto di sì, pensa.
      A proposito di eccheccazzo, in questo film puoi esclamarlo almeno un paio di volte! :)

      Elimina
    6. riemergo dalla pauta lavorativa e vado a vederlo

      Elimina
    7. Eccheccazzo è un gran film, forse un po' esile la trama, ma contenuti forti e chiari! :-D

      Elimina
  6. Eccheccazzo (cit.) faccio la seria: doppiaggio si, ma non sulle canzoni. Al massimo la traduzione sottotitolata. Augh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedo con piacere che sulle canzoni la pensiamo tutti allo stesso modo!

      Elimina
  7. Perché c'é la foto di quella roba tipo Mars?
    Perché?
    Perchéèèèè?
    PERCHÉ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah!
      Quando vedrai il film capirai! :)

      Elimina
  8. Ecco, adesso sono triste!!! In Culandia dove vivo io non lo fanno e non lo faranno mai. Dovrò aspettare per forza l'uscita in DVD. Che tristezzzzza!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda il lato positivo: con il DVD potrai vederlo in lingua originale! ;)

      Elimina
    2. Si ma fra tre mesi...AZZZZZ

      Elimina
    3. ma guarda che tre mesi passano in un attimo, eh? non fai in tempo a distrarti e arriva natale! ;)

      Elimina
  9. Già: un'immensa cazzata ma davvero troppo, troppo divertente! Avercene :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kelvin, dici benissimo: avercene! :)

      Elimina
  10. Poison, sento parlare di immensa cazzata e basta ma io ho letto una recensione dell'immenso Locatelli (secondo me il top in italia per recensioni) che parla di film che raggiunge picchi altissimi oltre i bassissimi.
    Dagli un'occhiata, almeno scopri anche un blogger straordinario, leggere le sue rece è un piacere indescrivibile per me.

    http://nuovocinemalocatelli.com/2013/07/20/recensione-facciamola-finita-e-scurrile-intelligente-irresistibile-una-commedia-rozza-e-sofisticata-che-mescola-il-basso-e-lalto-anzi-laltissimo/

    ah, il 7,5 di locatelli equivale tipo al 9 mio.
    Credo che l'anno scorso abbia messo due 8.
    e recensisce centinaia di film...

    RispondiElimina
  11. Ah, aggiungo 2 cose. Leggi Locatelli e per brio, inventiva e linguaggio ti sembra di leggere un blogger nuovo.
    Credo abbia più di 70 anni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh dae (dove "oh" vale anche come esclamazione di piacere nel rivederti da queste parti!) calma, il film è un immensa cazzata ma non solo. È anche una feroce critica ad un certo mondo fatto di false amicizie e ipocrisia a mazzetti, è un prendersi per il culo grandioso autocitandosi, ma senza voler salire in cattedra come per dire "adesso ti spiego io come funziona il mondo". E a me è piaciuto molto. Come mi piace "il" Locatelli, che già leggo regolarmente! ;)

      Elimina
    2. Non c'è più rispetto per nessuno: il MIO commento era finito nello spam! ;)

      Elimina
  12. Appena ho visto il trailer (anche se in italiano) ho detto: questo è il mio film!

    RispondiElimina