17 febbraio 2020

Flusso d'i(n)coscienza

e nuovi scampoli d'assenza.

Ciao a tutti e buon anno, tra le altre cose. 
State tutti bene? Qualcuno passa ancora da queste parti? No, ma infatti, perché dovreste? Non ci passo nemmeno io con lo swiffer a togliere la polvere, figuriamoci voi. 

Comunque. 
Sono viva e vegeta.
E vegeto. 
E niente, giovedì vado a Berlino per la Berlinale. Che io mi dicevo, che bello, quest'anno la fanno due settimane dopo, il tempo sarà migliore.
Un beato cazzo.
Le previsioni danno pioggia tutta la settimana.
Ma non importa. Ormai ho un approccio così zen sulla qualunque che se mi vede il Dalai Lama gli girano i coglioni. 
Detto ciò stamattina hanno aperto le vendite online dei biglietti e io alle 10.00 ero pronta e scattante con la mia Mastercard (che è partner della Berlinale e per ogni acquisto effettuato ti rimborsa un euro. Non che io aspiri alla ricchezza, ma, un euro oggi, uno domani, alla fine un pacchetto di chewingum finisce che riesci a comprartelo). 
Metto i miei quattro biglietti nel carrello, compilo tutti i campi, e clicco su "paga". 
E mi appare un messaggio di errore.
Torno indietro, inserisco la mia data di nascita che avevo distrattamente omesso e rifaccio la procedura.
Clicco su "paga".
Altro messaggio di errore.
Riprovo una terza volta. 
Indovina?

Comunque, grazie all'approccio zen, cambio carta di credito, nel frattempo un biglietto è già sold out, e, con la mia Visa, completo l'acquisto senza il minimo sforzo. Ok, con tre biglietti al posto di quattro, ma sai che c'è? sticazzi. 

Però questa cosa della carta di credito non mi convinceva, e così sono andata sul sito della banca. Dopo aver immesso il codice segreto, la password segreta, aspettato la notifica segreta sul cellulare segreto, sono riuscita ad accedere all'home banking. Per scoprire che la Mastercard risultava...
B L O C C A T A.

Tra me e me ho pensato ma chi ma come macheccazzo, e ho composto il numero verde.
Dopo aver digitato il codice segreto, la password segreta, dichiarato la mia data di nascita, il cognome da nubile di mia madre, e aver giurato che la prima regola dell'home banking è non parlare dell'home banking, una gentile impiegata che risponde dall'Italia mi ha detto "ma questa carta è bloccata dal.... 30 novembre!".

Ah.

Ad un certo punto il neurone che sta morendo di solitudine ha avuto un sussulto. Un giorno - direi il 30 novembre, a questo punto - volevo prelevare da un ATM. Inserisco la carta di credito, digito il pin del bancomat e niente. Insisto.
Al quarto tentativo realizzo che se avessi inserito il bancomat al posto della carta di credito forse sarei riuscita a prelevare. E infatti. 
Ignorando che, pur digitando il pin corretto, ma usando la carta sbagliata, essa si risente e si blocca. 

La signorina mi comunica che trasferirà la mia chiamata all'addetto agli sblocchi. 
Che si chiama Daniele e risponde dall'Albania.
Dopo avermi chiesto la data di nascita ed il cognome da nubile di mia madre (GIURO) mi chiede come mai ho bloccato la carta. Alla mia risposta "perché sono una deficiente" Daniele dall'Albania si mette a ridere e conclude dicendo "la carta è sbloccata". 

Ma questo lo vedremo domani.

26 commenti:

  1. Muoio, quest'anno è iniziato all'insegna della sfiga per tutti, vedo!
    Fatti valere alla berlinale <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh, ma allora qualcuno c'è ancora! :)
      mah, più che sfiga nel mio caso parlerei di ignoranza...

      Elimina
  2. non fare la smargiassa che qui qualcuno ancora passa ... ;)
    buona Berlinale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tutto ciò è bellissimo!
      Poi ci vediamo una volta?

      Elimina
  3. Non so perché, ma confido in Daniele dall'Albania ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha fatto un buon lavoro, l'ho testata stasera ed essa funziona! Bravo Daniele! :)

      Elimina
  4. Comunque, se posso, Berlino è meravigliosa anche sotto la pioggia:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, a me la pioggia rompe le balle anche quando sono a casa, figurati quando sono in giro! :)

      Elimina
  5. Da bancario, comprendo benissimo la situazione!! ;) tra l'altro la banca per cui lavoro per sbloccare le carte non chiede il cognome della madre da nubile, bensì musica, sport, colore e città preferite (tutte e quattro insieme, eh!) ;)

    Scherzi a parte, ti faccio sinceri complimenti per il tuo viaggio alla Berlinale. Io è da tanto che dico di andarci ma, caprone come sono, poi mi chiedo sempre "ma che vado a fare a vedere dei film in lingua originale sottotitolati in tedesco e in inglese"? Sarebbe una sofferenza e basta.
    Buon viaggio e buon divertimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi stranamente questa volta la banca non ha colpe, ho fatto tutto da sola! Però l'ho risolta in fretta, fossero questi i problemi saremmo a posto! :)

      E comunque secondo me una volta dovresti fare un tentativo, io prima di decidermi ad andare ci ho messo anni, parti con dei film "semplici" e il gioco è fatto! Dai Sauro, l'anno prossimo ti voglio a Berlino! :)

      Elimina
    2. Vediamo, dai! C'è anche da dire che, perlappunto, l'idea di venire nella fredda Berlino a febbraio non mi entusiasma ;) E comunque prima vorrei tentare di andare a Cannes (non solo per il clima). Però mi dicono che ottenere accrediti a Cannes è quasi impossibile, e quindi... magari mi metto a studiare il tedesco!

      Elimina
    3. mah, guarda, se escludiamo il caldo anomalo di questo febbraio le temperature sono simili a quelle nostre, il fatto che là le previsioni diano pioggia è sì una scocciatura, ma direi assolutamente superabile... io però lascerei perdere il tedesco! :)
      (quello degli accrediti di cannes l'ho sentito pure io...)

      Elimina
  6. Pensavo che dietro tutto ciò ci fosse il gomblotto della MC per non farti prendere i biglietti con rimborso di 1 euro a causa dei protocolli di soros! :-) E invece, niente, banale sbadataggine! La mia anima dietrologa è un po' delusa! :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, ma è sicuramente un gomblotto dei poteri forti, e molto probabilmente è anche colpa dei precedenti governi...

      Elimina
  7. Il tempo può anche cambiare, le previsioni non sono infallibili. Per quanto riguarda il resto niente da aggiungere, ti sei già fustigata da sola :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, sono sono sicura che potrà ancora peggiorare! :)

      Elimina
  8. Ahaha, una disavventura che però dai... almeno ha fatto sentire risate albanesi XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sì dai, c'è sicuramente di peggio! :)

      Elimina
  9. Ahahaha mi hai fatto divertire un sacco con il tuo post! Comunque io vorrei più Daniele-dall-Albania nei call center perchè a me di solito non risolvono mai nulla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere! :)
      E comunque direi che a questo punto Daniele dall'Albania vince il premio impiegato del mese!

      Elimina
  10. Arrivo oggi per la prima volta a visitare il tuo blog e... mi sono già divertita! Alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio molto, anche se questo blog ultimamente viene aggiornato con una frequenza vergognosa...

      Elimina
  11. ciao cara, se la cosa puo' motivarti: io ho appena riaperto il mio. :-P
    vediamo quanto duro.

    RispondiElimina
  12. Ma poi sta Berlinale com'era? Buona? Cotta bene? Che ci dici?

    RispondiElimina