10 novembre 2015

Spectre

SPOILER FREE

L'uscita di un film dell'agente 007 è un appuntamento che non posso perdere, non so nemmeno spiegare perché (o forse sì, probabilmente. Il motivo è Craig. Daniel Craig). Il fatto che il Centrale lo proponga in v.o. poi è senz'altro un valore aggiunto, e, stupore stuporone, la Bellucci (che a me comunque piace ed è pure simpatica, nonostante non sappia recitare) in inglese è molto meno atroce di quanto temessi. C'è anche da dire che la sua presenza sullo schermo dura in tutto cinque minuti scarsi, in cui per almeno due sta in silenzio, quindi, se siete fra quelli che proprio non la tollerano, riuscirete senz'altro a resistere. 
Questo è il quarto film in cui l'agente con licenza di uccidere ha la faccia fighissima spigolosa di Daniel Craig, e si mormora che possa anche essere l'ultimo. L'attore non si sbilancia, anche se pare che al proposito, abbia detto: "finché mi chiedono di farlo, io ci sono", ma, successivamente, avrebbe anche affermato: "piuttosto che farne un altro mi spacco un polso"... a questo punto non ci resta che aspettare e vedere cosa succederà.
Partito col botto con il notevole Casino Royale, a cui hanno fatto seguito Quantum of Solace (un po' meh) e il successivo mortalmente noioso eccessivamente lungo Skyfall, ammetto che, personalmente, ho affrontato la visione di Spectre con non poco timore, visto che le premesse erano tutt'altro che incoraggianti... soprattutto perchè, a livello di minutaggio, Spectre, con i suoi 148 minuti, è - ad oggi - il più lungo film della serie (nonché il più costoso).
Skyfall mi è rimasto così impresso che un po' di tempo fa, leggendo la recensione di Spectre in cui ad un certo punto compariva la frase "Bond deve affrontare la morte di M" ho pensato "Minchia! M è morta???". Questo la dice abbastanza lunga su quanto Skyfall mi abbia colpito. Ho quindi preso atto che sì, M è effettivamente morta (e sepolta) e che in Spectre non ci sarebbe più stata Judi Dench, ma il nuovo M con la faccia di Ralph Fiennes.


Spectre (anzi, S.P.E.C.T.R.E., acronimo di SPecial Executive for Counter-intelligence, Terrorism, Revenge and Extortion) inizia in Messico, precisamente a Città del Messico, durante la celebrazione del Dia de Muertos (che mi ha fatto venire una voglia pazzesca di andare in Messico in quel periodo, tra le altre cose) dove Bond si trova, non autorizzato, per portare a termine una missione affidatagli dalla buonanima di M. Come sempre la sequenza iniziale è altamente spettacolare, eccessiva, visivamente impeccabile e (probabilmente) una delle migliori, se non la migliore in assoluto, del film, che si basa su uno script classico, dove i colpi di scena sono misurati, se non prevedibili, ma che, nonostante ovunque stia leggendo il contrario, personalmente ho preferito al precedente Skyfall.
Bond si ritrova a combattere - praticamente da solo - contro la temibile organizzazione che mira ad assumere il controllo di tutte le agenzie di intelligence mondiali e, contemporaneamente, a dover fare i conti con i fantasmi che popolano il suo passato. Parecchi i riferimenti ai capitoli precedenti della saga, che potrebbero lasciare un po' interdetto chi si avvicina a Spectre senza aver visto Casino Royale, Quantum of Solace e il pluricitato Skyfall. Ma non credo saranno in molti.

Dal Messico la scena si sposta a Londra, poi a Roma, quindi in Austria, successivamente a Tangeri, per poi tornare a Londra per il gran finale.
Prima di arrivare alla fine vorrei che spendessimo due parole sulla mia bravura nel non avervi raccontato nulla nulla nulla della trama.
Applausi.
Grazie.
Venato di humour sottile, permeato da una patina "vintage", il film può contare anche questa (ultima?) volta su un Craig che dà vita ad un Bond cupo e sofisticato, se vogliamo più riflessivo, forte, ma anche ironico, e sull'apporto dei soliti "comprimari", dall'adorabile Q interpretato da Ben Whishaw, alla Bond girl di turno, ovvero la dottoressa Madeleine Swann (e qua i riferimenti a Proust si sprecano) interpretata da Léa Seydoux  per finire con la fedelissima Moneypenny (Naomie Harris).


Location come sempre incantevoli: a parte la già citata Città del Messico, anche le riprese in una Roma notturna e fantascientificamente deserta hanno il loro fascino, e la sequenza  sul lungo Tevere (ah, vi ho detto che uno dei cattivi è l'ex wrestler Dave Bautista, già visto in quella cagata The man with iron fist? No? Ok, ve lo dico adesso) con Mr. Hinx a bordo di una Jaguar lanciato all'inseguimento di 007 a bordo di un Aston Martin DB10 appositamente creata dalla casa automobilistica per il film sono di tutto rispetto.
Il villain di turno, che è una vecchia conoscenza di 007, questa volta ha il volto di Christoph Waltz. Che, a mio parere, sta diventando, film dopo film, la parodia di se stesso, costretto a replicare all'infinito il suo gigioneggiare alternato al ghigno...
In conclusione, a me Spectre non è affatto dispiaciuto, e i 148 minuti sono passati senza pesare.

agitato, non mescolato...

41 commenti:

  1. Ecco, questo non avevo intnzione di vederlo e adesso, come faccio? ...

    RispondiElimina
  2. Quindi c'è qualche speranza che non annoi troppo neanche me. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah? Io ero pronta al peggio, considerato che i tre film precedent mi facevano presagire una strada in discesa, e invece ho dovuto ricredermi.
      Nella mia personale classifica di gradimento questo spectre - così solido e classico - si piazza al secondo posto dopo casino Royale.
      :)

      Elimina
  3. Intanto brava che non hai spoilerato!Sono venuta a legggere solo perchè c'era scritto spoiler free all'inizio,che avevo promesso di non venire + qui quando parli di film XD
    Anche a me la rude maschiezza di Craig non dispiace,e la Bellucci avevo già visto con Matrix che ,quando non si ridoppia,è quasi a malapena decente.Ho detto quasi.Abbaia un pò meno,ecco.
    Spectre non vedo l'ora di vederlo,anche se 248 minuti sono davvero tantizzimi(uffa!),magari facciamo due puntate XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, dai, adesso quando spoilero pesantemente metto l'alert iniziale! :)
      A me Craig piace parecchio e anche il suo Bond più "umano" non è male.
      Comunque i minuti sono "solo" 148, che se veramente fossero stati 248 Mendes avrebbe dovuto riprendere Bond anche mentre si faceva il bidet (che, diciamocelo, avrebbe anche potuto essere interessante....)
      ;)

      Elimina
  4. concordo anche se a me Skyfall era piaciuto. Filmone bello tosto, ma la parte della Bellucci la recitavo pure io, che non Annoia.belle location , bravi tutti e Craig invecchia splendidamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le location sono sempre un punto di forza, ma ultimamente nei film del genere (vedi anche l'ultimo MI) pare che fare il giro del mondo sia la regola base! :)

      Elimina
  5. io l'ho trovato un po' incostante: perfetto nelle scene d'azione (ma quanto è fica la parte iniziale), un po' lento nel resto. anche a me la scena a Città del Messico ha fatto venire voglia di tornare in Messico, Ralph Fiennes invecchia molto male, Craig ha ridato un senso a Bond e mi auguro che ne faccia almeno altri 20, il doppiaggio è un po' meh (mi sarebbe piaciuto vederlo in v.o., mannaggia), Waltz coi mocassini senza calze non si può vedere :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sul doppiaggio non so che dire, anche se ho visto nel trailer la Seydoux quando dice "si chiama Spectre" ed effettivamente è abbastanza atroce...
      La parte iniziale è splendida, ma generalmente è sempre quella più "wow", ricordi la scena iniziale di Casino Royale ambientata in Madagascar?
      E Waltz effettivamente - se posso usare un termine tecnico - inizia a scassare un po' la minchia...

      Elimina
    2. a me iniziano a scassare un po' la minchia i cattivi dal pessimo gusto estetico (vedi anche Xavier Bardem biondo platino). mi fanno rimpiangere quelli (oggi impossibili) con un handicap evidente. o quelli russi

      Elimina
    3. Non mi parlare di Bardem, che da "non è un paese per vecchi" a "“The Counselor" (passando ovviamente per Skyfall) sfoggia acconciature una peggio dell'altra, roba che io avrei denunciato il coiffeur! :)

      Elimina
    4. Non mi attira molto, anche se Skyfall un po' mi era piaciuto. L'unica cosa che mi sfugge è perché una festa messicana venga scritta e spiegata con parole portoghesi :-D

      Elimina
    5. OT: c'è Sion Sono anche quest'anno! che è peggio di James Franco: ha girato cinque film quest'anno, ma al Tff ce ne saranno solo tre...

      Elimina
    6. @Fascino: non capsco... :-D
      (pignolo) ;)

      Elimina
    7. @Dantès: sto entrando in modalita #noTFF, perchè o sarò in ospedale e quindi ciccia, o starò aspettando di andarci e quindi ciccia lo stesso, dato che non potrò prendere ferie...

      Elimina
    8. ma nooooo cazzarola! non sarà lo stesso tff senza le tue cazzat... recensioni :D

      Elimina
    9. vorrà dire che ci accontenteremo delle tue... :)

      Elimina
    10. Noooooo, il TFF senza Poison non si può!!! Dantés le scriverà fra 4-5 mesi e la Tiz le condirà con frasi scelte a cazzo da qualche canzone degli Smiths. Poison, dammi il numero del tuo capo, ci penso io ;-)

      Elimina
    11. 4-5? il solito ottimista!

      Elimina
    12. @Fascino: troppo buono.:-P

      Elimina
    13. E comunque io quest'anno, dopo una prima visione del prog, ho segnato zero tituli dei film in concorso e 23 esclusivamente anglofoni. Di Sion Sono non voglio sentir parlare mai più dopo la schifezza dell'anno scorso. @Poison: anche con un paio di giorni di permesse puoi vedere un po' di roba, neh! :-))

      Elimina
    14. Potrei "presenziare" eventualmente il sabato e la domenica, ma non sono sicura di volerlo fare..

      Elimina
    15. Ma perché, c'è tanta bella roba, direi che almeno 10 titoli sono imperdibili o perlomeno consigliabilissimi, suvvia, o abbuffata o digiuno? Che ne è del donnino equilibrato che conosco?

      Elimina
    16. ho guardato solo il programma del week end, e anche un po' in fretta. Ma - a parte aver avuto un sussulto quando ho visto "strange days" direi che la piega horrorifica della Martini non mi attrae particolarmente. Gli unici tre film che mi hanno incuriosita al momento sono:
      The Dressmaker
      Nasty Baby
      Shinjuku Suwan

      Elimina
    17. I primi due mi trovano d'accordo, il terzo non so cosa sia, aggiungo Sunset song, Brooklyn, Burnt, Hallo my name is Earl, High-rise, Just Jim, London Road.... ok ok smetto, ma ne ho molti altri. Ah, Hamlet con Cumberbatch e The devil's candy del regista di The Loved ones. Ah, The lady in the van con Maggie Smith!

      Elimina
    18. il terzo è uno di Sion Sono.

      Elimina
    19. Ce ne sono due suoi, e uno dalla sinossi potrebbe pure piacermi, ma mi terrò: :-)

      Elimina
  6. Nonostante siano lunghissimi e non ami il genere, i film di Bond - almeno quelli di Craig - mi piacciono sempre tanto. Skyfall, visto al cinema, l'ho adorato: poi al cinema, in generale, non mi annoio; mi rompo le palle solo a casa mia. :-D
    Spero di vederlo presto. La Bellucci, anche se è un cane, è così bella che può tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah no, io mi annoio anche al cinema... e con skyfall mi ero annoiata parecchio... :)
      nonostante, a differenza tua, il genere mi piaccia pure!
      La Bellucci è davvero bella, su questo siamo d'accordo!

      Elimina
  7. Ne sono uscita esaltata ieri sera, nonostante il maledetto multisala abbia interrotto per problemi tecnici a metà la scena iniziale, per cui ero già a bocca aperta, maledetti.
    Craig non è proprio il mio tipo, ma è stato capace di avvicinarmi ai Bond, cosa non da poco, e più vanno avanti con la saga, più mi convince. Mollerà davvero? O lo convinceranno a suon di milioni?
    Su Waltz, non posso che concordare, mobbasta su.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa bizzarra è che Craig non è nemmeno il mio tipo, se stai a vedere.. :)
      E non so davvero se questa è stata l'ultima volta in cui l'abbiamo visto vestire i panni dell'agente segreto, dalle sue dichiarazioni parrebbe di sì, anche se mi pare di aver letto da qualche parte che contrattualmente dovrebbe girarne ancora uno...

      e sono contenta di non essere l'unica che ha iniziato a stufarsi del buon Waltz...

      Elimina
  8. Ma come fa a piacerti Daniel Craig?
    Sempre il figlio segreto (ma neanche tanto segreto) di Putin... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che non me lo spiego nemmeno io?
      Però, insomma, piace anche a Rachel Weisz, mi sembra di essere in ottima compagnia! :)

      Elimina
  9. Dei film di 007 ho visto solo quelli con Craig, e "Skyfall" mi era davvero piaciuto! Questo, dato il rinnovo della regia di Mendes, dovrò rivederlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io prima di RIvederlo inizierei a vederlo, che dici?
      (ciao, sono poison, e sono stronza)

      :)

      Elimina
  10. Daniel DueBotteTeLeDarei Graig ha sempre il suo porco perchè

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh, ma finalmente qualcuno che di cinema ne sa a pacchi, come me!!!
      Amore, come stai?

      Elimina
    2. sempre senza lavoro e senza prole, ma sopravvivo :) (questo era per abbassare il livello del tuo blog:))

      Elimina
  11. Le tue recensioni sono le mie preferite, mi fai morire! Ce l'ho anche qua in sala, e i commenti mi sono sembrati positivi (a parte una cliente che ieri è venuta a dirmi in un orecchio che si è talmente annoiata da aver dormito un'oretta buona).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io ti ringrazio! :)

      Dormire un'ora è tanta roba però! :)
      io nonostante la trama meno elaborata non mi sono annoiata affatto, quando è finito ho guardato l'ora perchè nemmeno mi sembrava che fossero passati tutti e 148 i minuti!

      Elimina