23 giugno 2011

è stato facile e non lo è stato mai... chi ci ricorderà chi ti farà ridere

Settimana corta.
E io oggi sono un po’ inversa. Come il tempo, praticamente.
Ieri sera sono andata a vedere il Nabucco. Manco ci capissi qualcosa poi.
Allo stadio.
Pubblico eterogeneo, pure troppo. Che io in mezzo alla folla divento insofferente. Patisco.
E comunque l’opera allo stadio non è cosa.
Acustica pessima, rumori di fondo, pubblico distratto e vociante.
Intervallo eterno.
Dietro di me un omone con voce sgradevole, che è arrivato, si è sistemato, ha guardato il palco (60 metri di palco) e ha esclamato: “eh, ma vuoi mettere con quello degli U2?” evidentemente i suoi compagni non hanno afferrato il concetto al primo colpo, perchè “vuoi mettere con quello degli U2?” l’avrà ripetuto come minimo un’altra mezza dozzina di volte.
Che poi mi chiedo cosa c’entri, è come se io dicessi: ieri sera sono andata a vedere una gara di bocce in piazza a Trescore Balneario, però cazzo, vuoi mettere con la motoGP di Sepang in Malesia?
Dopo l’esecuzione del “va pensiero” c’è stato un fuggi fuggi generale. Che se sei venuto a vedere il Nabucco solo per ascoltare il va pensiero facevi prima a comprarti un disco, così non dovevi sorbirti i 3/4 dell’opera. Non capisco.
E non mi voglio nemmeno adeguare.

13 commenti:

  1. Sì però anche tu, l'opera allo stadio...

    RispondiElimina
  2. mi piace sperimentare... :)

    RispondiElimina
  3. no, l'opera allo stadio non è cosa. in realtà, secondo me, non è cosa neanche all'Arena se non hai le poltrone di prima fila :DD

    RispondiElimina
  4. uhm uhm uhm... mi associo ai precedenti... l'opera allo stadio è una contraddizione in termini! L'opera si vede a teatro... all'arena non ci sono mai andata ma quest'anno spero tanto di andarci...

    RispondiElimina
  5. @semper: vero, ma ero curiosa!
    all'arena di verona ho sperimentato l'aida, 2/3 anni fa. quelle gradinate, che avevano preso il sole per tutto il giorno, mi hanno surriscaldato una manciata di organi interni!
    ma, se proprio dobbiamo trovare il lato positivo, l'acustica era decisamente meglio!

    RispondiElimina
  6. @dolce: e vabbè, lo considererò come l'ennesimo errore da aggiungere al curriculum! ;)

    RispondiElimina
  7. io sono andata per la Madama Butterfly, atmosfera suggestiva, scenografia stupenda... però quel po' po' di venticello serale (una mezza bufera) si è portato via molto.. comunque è un'esperienza che andava fatta :D

    RispondiElimina
  8. @semper: esatto, è stato il mio identico ragionamento... e senza bufera! ;)

    RispondiElimina
  9. io ODIO quelli che non attendono la fine dello spettacolo prima di alzarsi...li gambizzerei proprio

    RispondiElimina
  10. @sposa: esatto. e taccio sul fatto che moltE di quelle che se ne sono andate prima del tempo indossassero zoccoli di legno, che son taaaaaaaaaanto di moda quest'anno!

    RispondiElimina
  11. Ah eeee comunque per il Va Pensiero, bastava andare domenica a Pondita!!! Avrebbero risparmiato!

    RispondiElimina