8 settembre 2015

Operazione U.N.C.L.E.



I film di Guy Ritchie sono sempre così cazzari che alla fine, nonostante tutto, riescono a divertirmi. E anche questo Operazione U.N.C.L.E. non si sottrae agli standard, e un paio di scene divertenti ce le regala, anche se, per un film che dura quasi due ore, raggiunge appena il livello sindacale minimo.
C'è da dire che con un paio di protagonisti leggermente più carismatici (ma soprattutto espressivi) di quanto non siano Henry Cavill e Armie Hammer il risultato sarebbe stato nettamente superiore, ma si sa, c'è grossa crisi, e quindi bisogna accontentarsi.
Leggevo che per il ruolo di protagonisti prima di raschiare il fondo del barile sono stati presi in considerazione svariati attori, tipo Joseph Gordon-Levitt, Ryan Gosling, Channing Tatum, Alexander Skarsgård, Ewan McGregor, Matt Damon, Christian Bale, Michael Fassbender, Bradley Cooper, Leonardo DiCaprio, Joel Kinnaman, Russell Crowe, Chris Pine, Ryan Reynolds, Jon Hamm, Tom Cruise, manca giusto James Franco e poi direi che ci son tutti.
La storia si svolge negli anni 60, in piena guerra fredda, e inizia a Berlino, quando la (CIA ci) spia americana Napoleon Solo (Henry Cavill) riesce a far uscire da Berlino Est Gaby Teller, figlia di un ex scienziato nazista che aveva iniziato a collaborare con gli Stati Uniti ma poi era misteriosamente sparito, fino al suo avvistamento a Roma. 
Che Gaby Teller (Alicia Vikander) non è una racchia con i brufoli e i capelli grassi ve lo devo dire o ci arrivate da soli? Perfetto. 
Ma, mentre sulle tracce di Solo e della non-racchia si  mette l'agente russo Illya Kuryakin (Armie Hammer), si viene a scoprire che Mr.Teller si trova alle dipendenze della famiglia Vinciguerra, simpatica dinastia di nazisti de borgata, che vuole costruire la sua bomba atomica personale. Per questo motivo CIA e KGB dovranno unire le loro forze, e l'allegro terzetto formato da Solo, Kuryakin e non-racchia Teller si trasferisce a Roma per impedire che i Vinciguerra riescano a realizzare il loro piano criminale. Ma soprattutto per impedire che Luca Calvani possa recitare ancora. Perchè al confronto anche Cavill e Hammer sembrano degli attori seri. 
Per riuscirci interverrà anche l'MI6 capitanato da Mr.Waverly (con la faccia strafottente di Hugh Grant) e, se tutto è bene quel che finisce bene, tenetevi pronti a vedere i due agenti imbalsamati segreti e la non-racchia Teller in missione a Istanbul.
Io probabilmente avrò da fare, a meno che, nel frattempo, la stoccafissitudine abbia abbandonato Hammer e Cavill lasciandoli liberi di esibirsi in almeno un paio di espressioni.  
Belli i costumi, soprattutto quelli sfoggiati da Gaby Teller, perché, diciamocelo, gli abitini anni 60 sono uno più delizioso dell'altro.. E la scena in cui lei arriva a Roma e si rifà il guardaroba in boutique, con lo scambio di opinioni modaiole tra Solo e Kuryakin, è in assoluto una delle migliori del film,

23 commenti:

  1. Assolutamente obbligatorio,e quanto prima!!!!!!!
    Anch'io adoro i vestiti anni '60(ma i '70 di più ^^)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se contassero solo costumi e fotografia questo film sarebbe stupendo... :)

      Elimina
  2. Agenti imbalsamati segreti e non-racchia, avrebbero dovuto intitolarlo così il film ;-) Sai come la penso, Guy Ritchie si fa guardare, il suo cinema ormai lo conosciamo, qui monta insieme una serie di scenette nel tentativo di risultare il più stiloso possibile, purtroppo gli stocafissi vanno sotto con perdite contro gli agenti dell’originale serie tv ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sul fatto che continui ad essere stiloso non ci piove... peccato per le due belle statuine... avrebbero dovuto intitolarlo Operazione presepe! :)

      Elimina
  3. Io già tollero pochissimo Sherlock Holmes, e lì ci sono due signori attori.
    Figurati questo qui, con i due stoccafissi inespressivi. Quando sarà, lo vedrò solo per la Vikander. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei è sicuramente la più espressiva di tutta la baracca! :)

      Elimina
  4. mi sa che lo recupero oggi, a me quel cazzaro di Guy Ritchie piace tanto. ma che davero non hanno preso in considerazione James Franco? o forse è stato lui, che si concede così poco alla macchina da presa, a rifiutare? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma credo la seconda che hai detto, sai che Franco si concede col contagocce... :)
      Anche a me Guy Ritchie piace, ma i due stoccafissi non lo aiutano molto, purtroppo...

      Elimina
    2. ma chi è che lo doppia con quel tono da strafatto nel nuovo film di Wenders? e perché?

      Elimina
    3. Pare si tratti di tal Gianfranco Miranda, ma non ho visto nemmeno mezzo trailer, quindi non ti so dire.

      Elimina
  5. Peccato, perché Cavill è bravo in The Tudors....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io credo di aver visto Cavill in precedenza solo in quella merda di "la fredda luce del giorno"... dove si cauterizzava una ferita col cucchiaio, roba da far impallidire il "e rambo si ricuce" di zuzzurro & gaspare! :)

      Elimina
    2. UUUUUUUUUUUUUHHHHHHHHHHH che bbbrutto film! Che cosa bbrutta ricordarmelo!

      Elimina
    3. volevo condividere i miei brutti ricordi.... :)

      Elimina
    4. "Still Poison"? :-) Ok, hai un'ottima memoria, ma non farlo mai più! Che bruuuuutttttooo....

      Elimina
    5. E in "l' uomo d'acciaio" ? Lì non era mica brutto :))))

      Elimina
    6. Il film non l'ho visto, ma nello specifico non è Cavill ad essere brutto, ma proprio "la fredda luce del giorno" che non si poteva vedere!!!!

      Elimina
    7. scusate se intervengo..marò che brutto film...

      Elimina
    8. Ah ah ah! Com'è vero!!! :)

      Elimina
  6. Non mi ispira granchè, ma prima o poi me lo schiafferò per lo stesso motivo per cui anche tu non ti perdi i film di Ritchie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perchè siamo dei cazzari come lui? :)

      Elimina
  7. Mi è venuta una voglia assurda di guardare sto film, io i film cazzari gli adoro

    RispondiElimina
  8. È abbastanza cazzaro, ma si poteva fare di più, volendo. Con due attori diversi, per cominciare! ;)

    RispondiElimina