21 gennaio 2015

Exodus


Siccome io non ce la posso fare, lascio la parola alla Tiz, che si è sacrificata per noi (per me senza dubbio) andando a vedere l'ultimo capolavoro di Ridley Scott, che, se volete, è disponibile anche in 3D.
Per piagarvi meglio. 

Ciao, sono il compagno Mosè



Ora, che registi che ho molto amato (Ridley Scott e Darren Aronofsy, per esempio) si buttino sul biblico è già fastidioso.
Che io mi sia anche dovuta sorbire Exodus lo è pure di più, ma ho, per farla breve, perso una scommessa.
Sono dunque andata a vederlo con l'allegrezza tipica di colei che sta andando al patibolo, borbottando contro la sorte ria e maledicendo questo trend di pessimo gusto.
Ora, non sarò certo io a difendere questo film, ma, alla fine, non sono morta. Non mi sono annoiata e non ho sbuffato più del lecito, l'ho seguito con educata attenzione, e ho persino apprezzato un paio di cose, tra cui l'interpretazione di Christian Bale, il quale, con gli invasati, ha proprio un'affinità elettiva.
La storia è presto detta e piuttosto nota: il faraone Seti, un John Turturro con ettolitri di eyeliner, disprezza suo figlio Ramses e apprezza il trovatello Mosè, il che, of course, non aiuta i rapporti tra i due, con Mosè che fa il figo e Ramses che rosica neanche tanto velatamente. 
Assieme combattono gli Ittiti, Mosè salva Ramses, e nel frattempo sappiamo che 400.000 ebrei sono tenuti come schiavi per la costruzione del regno dei faraoni, per cui tutti li disprezzano, tranne Mosè che è un egiziano buonino buonino.
Come Seti muore la mamma di Ramses fa esiliare Mosè, al quale i saggi ebrei hanno detto la sua vera storia, e di considerarlo l'eletto che salverà il loro popolo.
Mosè vaga per il deserto, arriva ad un'oasi popolato da fotomodelle e si innamora di una di loro, quindi diventa un pacifico pastore con prole (un prolo).
Durante un duro trekking con tratti di sfasciume (sul monte sul quale non si deve salire) viene travolto da una valanga, batte la testa e inizia ad avere le visioni, (l'escamotage della botta in testa l'ho trovato apprezzabile, in quanto miscredente, e chi lo osserva lo vede parlare da solo con il bambino -dio che gli appare, a riprova di un delirio che si svolge tra i suoi neuroni, ma posso capire perché non sia piaciuto agli integralisti)
Poi arrivano le piaghe (ma c'erano coccodrilli tra esse? Qua ci sono!)*, la fuga dei 400.000, lo tsunami nel Mar Rosso, la sconfitta dell'antipatico ma realistico Ramses e il ritorno a casa dalla fotomodella che non ha messo su né un chilo né una ruga. 
Effetti speciali niente male, la trama scorre, non c'è umorismo né volontario né involontario, alla fine lo si deve prendere per quello che è: un supereroe biblico!


*Fonti autorevoli riportano le dieci piaghe d'egitto in questo modo:
- Tramutazione dell'acqua in sangue (Es7,14-25)
- Invasione di rane dai corsi d'acqua (Es7,26-8,11)
- Invasione di zanzare (Es8,12-15)
- Invasione di mosche (Es8,16-28)
- Morìa del bestiame (Es9,1-7)
- Ulcere su animali e umani (Es9,8-12)
- Pioggia di fuoco e ghiaccio (Grandine) (Es9,13-35)
- Invasione di cavallette/locuste (Es10,1-20)
- Tenebre (Es10,21-29)
- Morte dei primogeniti maschi (Es12,29-30)
quindi, cara Tiz, direi che i coccodrilli non erano contemplati. Magari si trattava di locustoni OGM?

45 commenti:

  1. Ho capito: i coccodrilli (decinaia e decinaia) attaccando i pescatori sulle barche, hanno tramutato l'acqua in sangue! Altro trucco di Scott per rendere plausibile l'implausibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma quindi i coccodrilli arrivano prima di tutte quante cose? perché le piaghe vanno prese nel loro ordine preciso, eh?

      Elimina
    2. Sì, arrivano i coccodrilli seminando lo sconcerto in sala, perché nessuno ne ha (ovviamente) memoria!

      Elimina
  2. sì, ho capito i coccodrilli, ma i due leocorni?

    p.s.: tiz, l'altra sera vedevo un episodio de I nuovi mostri censurato all'epoca e oggi comodamente disponibile su youtube doppiato in polacco... e t'ho pensato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e se li saranno mangiati i coccodrilli... :)

      Elimina

  3. @Dantès: a proposito di Polonia, l'ex ha trovato Jack Strong in dvd, così potrò vederlo in lingua con i sottotitoli in inglese (spero...) :-D
    E, scusa eh, ma sono Liocorni! (Forse non si vedono perché se non esistono i Leocorni, figurarsi i Liocorni!) E quello era Noè, qui abbiamo Mosè.... (La portano via............)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma la portano via bendata? :)

      Bello Jack Strong, filmone classico di quelli di una volta... ci sarebbe stato bene Gene Hackman, per dire.

      Elimina
    2. ovviamente con la benda sulla bocca... tanto è priva di senso dell'orientamento, bendarle gli occhi non serve!

      Elimina
    3. uh bella quella canzone lì, tanto triste... Moseeeeè me porten viaaaa...

      p.s.: Gassman doppiato in polacco fa un po' impressione

      Elimina
    4. @Poison: una mordacchia? :-) Figo, la Tiziana Lecter dei poveri!

      Elimina
    5. @dantes: quale canzone, scusa?

      @tiz: ma se è mordacchia è di polacchia, giusto?

      Elimina
    6. @Poison: pensavo di bislacchia! :-))

      Elimina
    7. voi non state bene...

      Elimina
  4. Per piagarvi meglio... ahahahahah :D

    Anche io mi sa che non ce la posso fare. Il ricordo di Noah è ancora troppo forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Marco: io Noah l'ho scampato e sappi che non devi farlo! L'ho fatto io per te! Ma dovesse capitare causa forza maggiore, sappi che sopravviverai. :-)
      @Poison: vedi che piaga a volte può prendere la vita cinematografica di qualcuno...

      Elimina
  5. Ok, credo di essere l'unico a non aver trovato "Noha" così insopportabile - e qui si vede tutta la mia incompetenza cinematografica.
    Il "per piagarvi meglio" però è da antologia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ma non credo c'entri la competenza, si tratta essenzialmente di gusti... e, giustamente, ognuno ha i suoi... :)
      Io, nel dubbio, mi sono tenuta alla larga anche da Noah, per non far torti a nessuno!

      Elimina
    2. Mi avete dato un'dea, mi specializzerò in film biblici! Recupererò Aronofsky e ho già il titolo del post: Noiah....

      Elimina
    3. Noiah è bellissimo!

      Elimina
    4. Ma volevate che non c'avessi già pensato io? ;)

      http://www.pensiericannibali.com/2014/07/noiah.html

      Elimina
    5. Effettivamente...
      Tiz, niente, noiah non lo puoi usare, altrimenti ti tocca pagare i diritti cannibali...

      Elimina
    6. Fantastico, ora non ho più motivi per vederlo, grazie Cannibale! :-))

      Elimina
  6. Nemmeno io posso farcela xD Per quanto mi piaccia Bale penso che questa volta salterò senza tanti problemi. Sarà che a me il colossal biblico proprio non piace...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il genere non appassiona nemmeno me, in effetti...

      Elimina
  7. Grazie Tiz per esserti immolata per noi... Mi è bastato il documentario passato su DMax per pubblicizzare il film, narrato da Aaron Paul e sulle varie piaghe d'Egitto -con tanto di prove fatte da esperti con rane e locuste a infestare i loro corpi. Quel giorno il giovine aveva il potere sul telecomando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono fatta bastare l'intervista a Christian Bale, dove diceva che si divertiva molto a far ridere Aaron Paul in modo che gli si staccasse la barba posticcia...
      La dura vita degli attori...

      Elimina
    2. Questo mi fa capire che entrambe siamo abbonate a Vanity, vero :)?
      Sì, con lo scherzo sui cammelli potevo già capire che film sarebbe stato..

      Elimina
    3. ah ah ah, esatto!!!! :)

      Elimina
  8. Un grazie a Tiz perché mi ha dato un'idea per quando ne dovrò parlare! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, sono onorata! Ma per scrivere tutto il contrario? :-)

      Elimina
    2. ahah diciamo che leggendo la tua recensione, in particolare come hai descritto la trama, mi è venuto in mente di paragonarlo a un altro film molto simile se non identico, sperando che questo sia inferiore al primo! :D

      Elimina
  9. Penso che non sarà granchè, ma penso anche che peggio di Noah non potrà essere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io nel dubbio lì evito entrambi... :)

      Elimina
  10. no a vedere questo non ci vado...

    RispondiElimina
  11. Apprezzo moltissimo anch'io l'escamotage della botta in testa,vederlo mi toccherà comunque!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, scoprire che tutte le visioni mistiche con cui ci hanno indottrinato al catechismo da bambini erano frutto di semplici commozioni cerebrali è molto più plausibile... :)

      Elimina
  12. No, non ce la posso fare. Sto ancora rinfacciando ai miei amici il fatto di avermi portata a vedere Troy, e da allora ho detto basta col genere epico/biblico/e simili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai che io non ho mai visto nemmeno quello? :)

      Elimina
  13. Anche io, quando ho visto Chris Bale con il pugno chiuso, ho sperato che Ridley ci sparasse in sottofondo il Coro dell'Armata Rossa :-) per il resto, tutti molto vogliosi di vedere questo film vedo...a me ha fatto due maroni così, però almeno mi sono fatto delle grasse risate, il film che ci ha insegnato che le piaghe d'Egitto sono 11, la novità sono i coccodrilli in CG!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quindi ad ogni rifacimento di un film sulla vita di mosè le piaghe potrebbero aumentare in maniera esponenziale? :)

      Elimina
    2. Molto probabile, e diventano anche il 3D, è questa la cosa veramente preoccupante, arriveremo ad avere la dodicesima piaga: I Daltama idrofobi con le macchie in tre dimensioni ;-)

      Elimina
    3. Il solo pensiero mi terrorizza!!! ;)

      Elimina