16 maggio 2014

Immagina, puoi.

La amo da così tanto tempo che mi sono quasi stancata di ripeterlo. 
Che quando l'ho conosciuta ho iniziato a leggerla non aveva ancora 24 anni e pensavo che avrebbe tranquillamente potuto essere mia figlia e mi stupivo di quanto cazzo potesse essere maturo un donnino biondo a nemmeno 24 anni. Roba che io che ne ho il doppio nemmeno la metà, per dire. Infatti, a conferma di questo fatto, lei, anche se matematicamente potrebbe, NON è mia figlia. 
E in questi anni è espatriata, è rimpatriata, si è riprodotta ed è pronta ad espatriare di nuovo. E io non ho mosso il culo da questa scrivania.
Vabbé.
In ogni caso ha scritto un post, seguendo l'esempio di un'altra blogger (per una volta, incredibile ma vero, non c'entra il Cannibale) che non conoscevo ma adesso sì, e quindi niente, in cui elenca le cose in cui non eccelle. Ovvero, le cose che non è capace a fare. 
Siccome io mi reputo la regina assoluta e incontrastata dell'incapacità, ovvio che un post così sia una specie di invito a nozze.
E quindi, a costo di sembrarvi un incrocio tra una poraccia e una minus habens con le unghie, vado ad elencare le mie incapacità più o meno manifeste.


Non conosco le regole basi del galateo. Quindi, oltre a non saper stare seduta a tavola senza appoggiare i gomiti, ho problemi con l'uso della posata adeguata, attenuati nel corso degli anni solo grazie alle ripetute repliche in tv di Pretty Woman e ai preziosi insegnamenti di Barney a Vivian.
Il mio dramma è la frutta. E non sto parlando di approcciarla correttamente con coltello e forchetta, che qua siamo di fronte all'avanguardia pura. Sua bionditudine ad esempio lo sa fare, io lo so, l'ho vista. E l'ho sempre invidiata molto, anche se non gliel'ho mai detto. OK, diciamocelo, chi è che ordina la frutta al ristorante? Io, nello specifico, evito. E comunque ho dei problemi con il solo coltello. Nel senso che, se le persone normali (...) usano il coltello dall'alto verso il basso, io lo uso esattamente al contrario, provocando orrore e raccapriccio in chi mi vede. Meno male che hanno inventato la macedonia, e che io, fondamentalmente, frequento solo pizzerie e bettole di quart'ordine.
Non ricordo le cose.
Non so stirare. Figlia di una madre che stirava anche le mutande, io sono la sua nemesi, la negazione totale e globale. Ho risolto egregiamente il problema nel modo più semplice ed ovvio possibile: imparando a stendere benissimo nel migliore dei modi possibile e smettendo di stirare.
Quando proprio non posso farne a meno - ubi maior minor cessat - ovviamente mi applico. Con risultati che vanno dal discutibile al nefando. Non avere un uomo a cui dover stirare le camicie mi fa ringraziare ogni giorno il fatto di essere un'acida zitella. Inutile specificare che io non possiedo camicie.
Non ricordo le cose.
Non so fischiare con le dita. Probabilmente il galateo non prevede nemmeno questo, e sono consapevole del fatto che sia una cosa di cui si possa fare tranquillamente a meno. Ma a volte mi sarebbe servito. E vederlo fare agli altri come fosse la cosa più elementare di questo mondo mi fa sentire (se possibile) ancora più impedita.
Non ricordo le cose.
Non so... nuotare. Ecco, l'ho detto. Inutile aggiungere che la cosa mi scoccia terribilmente. E questo è tutto quello che ho da dire sull'argomento. Se stiamo a vedere non so nemmeno sciare, ma la cosa non mi tange minimamente, detestando la neve in tutte le sue manifestazioni.
Non ricordo le cose.
Sono una pippa carpiata con ago e filo. Sono giusto in grado di attaccare un bottone e fare rammendi approssimativi. Già l'idea di fare un orlo mi getta nello sconforto.
Potrei andare avanti in eterno elencando la qualunque, tipo non so fare gli origami, la maionese, ballare, camminare sulle mani, toccarmi la punta del naso con la lingua, arrampicarmi sulle pertiche (però ero bravissima col quadro svedese) o stappare una bottiglia di birra con l'accendino. Ho dei problemi anche con gli apriscatole, ma solo perché solitamente sono predisposti per i destrorsi, e io sono mancina. Quindi direi che l'apriscatole non vale.
Non ricordo le cose.
Ho scoperto, vedendone la pubblicità in tv, che quest'anno il Magnum compie 25 anni. Ecco. Io non sono mai riuscita a finire un Magnum. Chiaro che la sua versione ossimoro, il Magnum Mini (Siete. Dei. Cretini. E se rinasco voglio diventare una pubblicitaria cretina pure io) non vale. Il Magnum standard, ovvero quello "magnum", appunto, non è tanta roba. E' troppa.
Non ricordo le cose.
Non ho parlato della mia (in)abilità in cucina in quanto, nonostante io non mi reputi affatto una buona cuoca, sono perfettamente in grado di cucinare. Semplicemente non voglio.
Ah, dimenticavo: non ricordo le cose.






36 commenti:

  1. Massì che sai nuotare! Hai pure imparato tardi, ti portavo sempre ad esempio dell'ex (lui si che NON sa nuotare), com'è che adesso neghi? ;-D
    Gli orli te li faccio io, e ti stiro pure, se serve, tranqui raga. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quello che faccio io non è nuotare, dai... :)

      Elimina
    2. Ok, non nuoti bene come me (ah, la vanità) ma nuoti più che discretamente, con buono stile, e col valore aggiunto di avere imparato in là negli anni, che rende la cosa più difficile, non darti di sotto! :-)

      Elimina
    3. Io ho imparato a nuotare a 40 anni e avevo il terrore dell'acqua...adesso mi faccio 4 km a settimana :-D...non so stirare, ma avendo le mani calde, riesco ad eliminare molte pieghe o porto tutto da mamma, che non voglio resti inattiva a lungo :-)

      Elimina
    4. Sicuramente la mamma apprezzerà questo riguardo nei suoi confronti! :)

      Elimina
    5. Chiunque abbia le mani sa stirare, poi c'è chi lo farà meglio o peggio, e nessuno con entusiasmo (ma a me non dispiace), gli uomini che portano le cosa a lavare e stirare alla mamma sono veramente da biasimare, ma di più la di loro mamma, che non li sbatte fuori a calci fino a Marte.

      Elimina
  2. AH ma allora SAI nuotare!?!? Perchè ero lì pronta pronta a percularti ad libitum... Giusto per dimenticarmi il fatto che siccome mi hai fatto quasi (quasi, ho il cuore indurito da A.) piangere, te lo meritavi.
    Fischiare non so farlo nemmeno io, nè con le dita, nè senza dita. Quando ci provo divento tutta rossa, sembra che stia per farmela nelle braghe e alla fine vien fuori una specie di "fffffftttttt..:" tipo scoreggetta silenziosa. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla, se tu mi vedessi in acqua mi perculeresti eccome! :)

      Elimina
    2. Tiz, sopra, ti smentisce clamorosamente. Non avevo visto quella della birra con l'accendino!!!!! Anch'io da sempre vorrei riuscirci. Mi sentirei infinitamente figa, accendino, tac!! Tipo Mc Gyver...
      Ci ho provato una volta sola e mi sono aperta un dito, perchè ovviamente l'accendino m'è scappato di mano, il tappo è rimasto al suo posto e il mio ditino è schizzato in su, contro la corona del tappo.
      Ho imparato a fare gli occhioni dolci e chiedere a un qualsiasi maschio nei dintorni, ma mi sento molto menomata!

      Elimina
    3. Aprire la birra con l'accendino è davvero un grande handicap, sono d'accordo!

      Elimina
  3. Ti contesto solo una cosa: non riuscire a finire il Magnum, che praticamente è il Re porcoso del gelato. Il resto, sono quisquilie.
    E te lo dice una che ha vissuto per 9 mesi in Australia senza stirare, perlappuntamente. O cucire. E sì che ho fatto anche il corso, eh. Ma niente, come te mi scordo le cose in automatico, soprattutto quelle utili.
    Quanto al nuoto, lasciamo perdere. Nonostante sia nata e cresciuta in Liguria "nuoto" a cagnolino, sono imbarazzante.
    E se tu non sai fischiare, io non so far schioccare le dita. Non ci riesco, chissà perché.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assicuro che potrei finirmi un barattolino sammontana da mezzo chilo senza fare un plissè, ma io arrivo ad un certo punto di magnum e non ce la faccio più, è incredibile!

      (no, ma aspetta, tu hai vissuto nove mesi in australia e lo dici così, senza il minimo pudore? ma che modi sono????) ^____^

      Elimina
    2. Nel 2006 sono andata a fare per 9 mesi l'assistente linguistica, appena laureata ^__*
      E' stato il mio momento di gloria, poi non plus.... :P

      Elimina
  4. e vabbè, se ci mettiamo tutti a fare l'elenco delle cose che non sappiamo fare, non la finiamo più X°°D
    (io ho una memoria magnificamente selettiva, ricordo solo quello che voglio!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, ma è carino ammettere i propri limiti, no? c'è gente che si fa anni di analisi per arrivarci, noi qua, su un blog, ci autosputtaniamo con sana consapevolezza e praticamente aggratis. Non è vantaggioso?
      (anch'io ho una memoria selettiva, ma credo che la azioni qualcun altro...!)

      Elimina
    2. quello di sicuro, visto che in genere la gente fa a gara per dimostrare quanta ne sa e quanto è brava. no, è che se dovessi fare un elenco delle cose che non so fare, comincerei adesso e finirei il mese prossimo. forse.

      Elimina
    3. Ah, ma io mi sono fermata molto prima di completare l'elenco!

      Elimina
  5. Ahahah se vabbè, mo stende i panni alla perfezione...mi ricorda qualcuno 'sta tipa. ^_^
    Stiro solo nelle rare, rarissime occasioni. Tanto rare che non me le ricordo neppure. Ah, per l'appunto, mi dimentico tutto. Sono molto affine a Dory, la pesciolina di Nemo. ^_^
    Questa iniziativa è bellina, quasi quasi faccio anch'io il vergognoso elenco. =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah ah!
      Ma non ho detto "alla perfezione"... :)

      Anche io l'ho trovata carina, dai Vale, diffondiamo il virus dell'incapacità!!! ^_^

      Elimina
  6. Io so aprire la birra con l'accendino. Il problema è che non fumo e non so mai come aprire la birra. Ho risolto brillantemente comprando la birra del LIDL che ha il tappo che si svita. Figata!!!
    http://3.bp.blogspot.com/-m6JQaDqgHBc/Ti834BDdpWI/AAAAAAAACg0/R96TrpWSuls/s1600/systembolaget109.jpg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm... come cazzo si mettono i link alle immagini?!?

      Elimina
    2. La prossima volta che mi offri il caffè ti regalo un accendino, sei contento?

      Le immagini? ah, io uso il tag < a href = "nome link" > scrivo la parola che voglio che sia linkata, tipo LIDL, quindi chiudo il tag con < / a >
      il tutto senza lasciare spazi tra parentesi, uguali, virgolette, cazzi, mazzi e palazzi.
      Sono stata chiara, vero?

      Elimina
  7. Quindi immagino che il magnum double per te sia più che troppo, una missione impossibile!
    Va da sè che è il mio preferito (al caramello possibilmente), mentre devo ammettere che non solo non so aprire una birra con l'accendino, non solo non so usare ago e filo nonostante qualche lezione dalla nonna, ma a nuotare riesco a malapena a fare l'inimitabile stile cagnolino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lisa... ma... double? ma... non può essere DAVVERO grosso il doppio, ti prego!!!
      Comunque no, veramente, io ho ormai rinunciato da anni a mangiarlo!
      E quando ho visto che è da ben 25 anni che esiste non ci volevo credere, mi sembrava molto più recente... Sarà che (non so se l'ho detto) non ricordo le cose... :)

      Elimina
  8. Io adesso so che al mondo c'è posto anche per noi creature incapaci di usare il coltello. Pensavo di essere l'unica. Piango di gioia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti amo tantissimo.

      Elimina
    2. Ecco perché il tuo sogno è sparare con un fucile a pompa e non affettare i cativi (ma cativi, eh!) con una Katana! ;-)

      Elimina
    3. Hai capito? Minimo finirei per amputarmi l'avambraccio! :)

      Elimina
    4. Si, non sarebbe dignitoso, concordo! :-)

      Elimina
    5. No ma poi noi siamo donne fini. Mica ci vogliamo sporcare i vestiti!

      Elimina
    6. Ma finissime proprio. :)

      Elimina
  9. sono stata a casa tua e devo dire che:
    non c'erano mucchi assassini di panni da stirare pronti ad assalirmi dietro ogni angolo,
    non siamo morti di fame, segno che ci hai sfamati alla perfezione,
    sai preparare la colazione in modo impeccabile. Certo non ti ricordi le cose, infatti ti sei scordata di dirmi dove avevi nascosto le scarpe!
    per tutto il resto io t'ador

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e ci credo che non siamo morti di fame: dimentichi di dire che NON ho cucinato io!!!! :)

      Elimina
    2. ma se hai fatto lo spriz!

      Elimina
  10. Nemmeno io so fischiare con le dita, ci hanno provato tutti a insegnarmelo. Niente. Negata.
    Tu non sai nuotare ok. Io non so andare in bici (shhh! parla piano che ci sentono). Penso non ci sia altro da aggiungere.

    RispondiElimina