31 marzo 2014

mi piace l'odore del napalm al mattino...

Visto che questo blog, nonostante tutto, continua a chiamarsi "viaggiando (meno)" e che originariamente nasceva come blog di viaggi, vediamo di farlo tornare - almeno ogni tanto - alla sua funzione originaria. Quindi oggi parleremo di viaggi. Anzi, nello specifico, del (mio) prossimo viaggio. 
Quando si tratta di scegliere la destinazione, io e la bionda, che abbiamo a disposizione un elenco di paesi inesplorati di tutto rispetto, ci affidiamo sempre un po' al caso.  
Che quest'anno si è presentato sotto forma di una mail da parte della Qatar Airways che proponeva voli ad un prezzo decisamente interessante.
Una delle destinazioni era il Vietnam, paese che è nella nostra lista di mete da visitare prima o poi nella vita da un po' di tempo a questa parte.
Il 9 gennaio abbiamo acquistato i biglietti aerei: Milano-Doha, Doha-Ho Chi Minh City (e ritorno, ovviamente). Lo stesso volo, a comprarlo adesso, costa 200€ in più.
Per andare in Vietnam non esiste un periodo migliore o peggiore: il clima è subtropicale al nord e tropicale al centro-sud, ed è influenzato dal regime dei monsoni: il monsone di sud-ovest da maggio a ottobre, e quello di nord-est da novembre ad aprile. Il primo porta piogge abbondanti nelle zone esposte, dunque al nord e al sud, mentre lungo la fascia centrale, esposta direttamente ad est, esso porta piogge relativamente scarse e lascia spazio al sole.
Praticamente, dove vai vai, stai sicuro che una zona piovosa la troverai senz'altro.
Il 31 maggio si parte. 
Il 21 giugno, se l'aereo non precipita e/o viene dirottato, si torna. 
Quindi, se fino ad ora abbiamo scherzato, adesso, a due mesi dalla partenza, si inizia a fare sul serio e scatta l'ora dei preparativi. Vedere il viaggio che prende forma, decidere l'itinerario, scegliere cosa vedere, dove dormire, quanti giorni fermarsi in un posto, come spostarsi da A a B, è una delle fasi del viaggio che io prediligo. In questi giorni lo scambio di mail fra me e la bionda è diventato praticamente monotematico.
Un itinerario, in linea di massima, esiste già nelle nostre testoline. Bisogna solo metterlo a punto, ma abbiamo ancora parecchio tempo a disposizione.
Quello che sappiamo è che si arriva ad Ho Chi Minh City (l'ex Saigon) e da lì con un volo interno, che noi abbiamo acquistato con VietJetAir pagandolo 60€ scarsi (ma potete scegliere anche Vietnam Airlines e Jetstar), raggiungeremo Hanoi, per poi iniziare a visitare il paese da Nord a Sud, in modo da concludere il giro ad Ho Chi Minh City, da cui poi partirà il volo che ci riporterà a casa. 
Per entrare in Vietnam occorre il visto.
Che si può richiedere o all'Ambasciata del Vietnam (Roma) o al Consolato (Torino), e, per il 2014, il costo è di 115€. Che, non so a voi, ma a me sembra una cifra vagamente esagerata. 
Ma. In alternativa, si può richiedere una lettera di invito (Vietnam visa pre-approved letter) con la quale, una volta arrivati all'aeroporto, vi verrà rilasciato il VOA (Visa On Arrival). Siccome buttare via soldi non piace a nessuno, io e la bionda abbiamo scelto questa opzione, e, tramite il sito myvietnamvisa.com abbiamo richiesto la lettera di invito il 20 marzo. 
Il costo è di 19$ a persona per il visto di un mese.
Facendo un'unica richiesta per 2 persone si scende a 17$ a testa.
Se non fosse che - dopo aver simulato una richiesta - mi hanno mandato una mail offrendomi uno sconto del 15%, quindi, in 2, abbiamo speso 29.80$.
La lettera di invito è arrivata il 21 marzo. 
Per il rilascio del visto vero e proprio, una volta atterrati, oltre a due fototessera, occorrono altri 90$ (45 a testa) per una spesa totale, arrotondata in eccesso, di 45€, contro i 115 che spendereste partendo con il visto già fatto.
Con quei 70€ risparmiati, per farvi un esempio pratico, riuscirete a dormire (in due) per 3 notti in un hotel 3* ad Hanoi, colazione compresa. Per dire. Perché, volendo, si trovano sistemazioni anche più economiche, naturalmente.

58 commenti:

  1. Risposte
    1. sì, piace molto anche a me in effetti! :)

      Elimina
  2. e noi qua a schiumare....ma ti sei intrippata col programma di Costantino della Gherardesca?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehm... sinceramente no, che programma fa Costantino della Gherardesca?

      Elimina
  3. Invidia, individietta, invidiona......

    RispondiElimina
  4. In tutta sincerità il Vietnam è una delle mete che non ho mai considerato come tappa per un eventuale viaggio... a maggior ragione, seguirò con estrema attenzione i tuoi post da maggio in poi, così mi farò un'idea :)
    Io, molto banalmente, a fine aprile volo a Parigi e a metà maggio.. Irlanda!! Nella Ville Lumière sono già stata mentre l'Irlanda sarà un'esperienza tutta nuova e non vedo l'ora!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io e la bionda invece è da un po' di anni che ci stavamo pensando, quest'anno l'offerta del biglietto ad un prezzo vantaggioso ha fatto sì che la cosa si realizzasse...
      Io AMO Parigi. Non mi stancherei mai di andarci.
      E sono certa che anche l'Irlanda ti piacerà, io, a parte la disastrosa esperienza alle isole Aran, di cui avevo parlato tempo fa, ne conservo un gran bel ricordo.
      Se riesci non perderti il Giant's Causeway, è un posto incantevole!

      Elimina
  5. Bene... ho capito che se dovrò mai organizzare un viaggio di un certo "spessore", mica pizza e fichi come l'ultimo a Barcellona o il prossimo a Vienna, saprò a chi rivolgermi!!!!!!!!! Sei meglio di un'agenzia viaggi!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah! Grazie Giliola!
      L'organizzazione del viaggio è una cosa che mi piace davvero tantissimo, ma non so se sarei in grado di organizzare un viaggio a qualcun altro.

      Elimina
  6. ce l'ho sempre saputo che il tuo è un blog di servizio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ci vado, ci vado in treno :-D

      Elimina
    2. beh, sì, avendo tre/quattro mesi di tempo a disposizione potrebbe essere un'esperienza interessante!

      Elimina
    3. Cara mia, nemmeno io ho più i tot mesi di tempo per viaggiare, però non credere ci voglia tanto (chiaro, si fa tanto per parlare eh, non t'arrabbiare :-D )...si arriva a Mosca in treno da Venezia, trans-mongoliana Mosca-Pechino via Ulan Bator e poi treno Pechino-Hanoi e Hanoi-Saigon in autobus...mi piaceva tanto viaggiare un tempo, organizzare itinerari, andare all'avventura e cambiare i piani di viaggio una volta sul posto...ho perso un po' di stimoli negli ultimi anni...bene, vado a spararmi mentre cado dal settimo piano :-(

      Elimina
    4. ma per quale motivo dovrei arrabbiarmi? io? con il mio carattere dolcissimo poi? :)
      Per quanto un'esperienza in Transiberiana non mi dispiacerebbe provarla, prima o poi nella vita...

      Elimina
    5. anche a me piacerebbe la Transiberiana. tanto può mica essere peggio di trenitalia, no?

      Elimina
    6. @Fascino: ma ora che siete extracomunitari vi serve il visto per entrare in Italia? E se volessi (ma non voglio, mica mi hai invitata) venire fin lì in terra straniera dovresti invitarmi formalmente come In Vietnam o nell'Urss? :-D

      Elimina
    7. @Tiz: volevi dire nell'Ursus, vero? :)

      Elimina
    8. @Dantès: e non lo so, sai? Forse un peggio differente...

      Elimina
    9. La transiberiana è un mio vecchio pallino, anche se è un progetto piuttosto complicato per come vorrei farlo io, vedremo, ormai son vecchiotto.
      Guarda Tiz, tutto ciò che accade intorno a me, in questa regione fatta di identità pasticciate e approssimative, mi lascia piuttosto indifferente. Comunque, se volete il visto, anticipatemi 115 euro, poi ci penso io :-D

      Elimina
    10. @Danty: diciamo che resti una settimana in un treno; se sei tollerante e adattabile come me, si può fare, se sei cagacazzi come, una a caso, la Poison, diventa un incubo per te e per gli altri :-D

      Elimina
    11. @Fascino: ehhhh, non vale estraniarsi dalla lotta.
      @Poison: chiaro, mi sono sbagliata, colpa dell'unione europea della corea, credo. :-))
      @Dantès: l'hanno fatta proprio da poco due amici di mia sorella la Transiberiana, se servono info.
      @Fascino: ah aha ha ah aha hahhh adattabile forse, tollerante.... :-)))

      Elimina
    12. @Fascino: potremmo farla una bella gara di tolleranza, noi quattro... mi vien da ridere al solo pensiero.

      Elimina
    13. Cos'è, mi si taccia di intolleranza? :-O

      Elimina
    14. No! Chi osa???????

      :P

      Elimina
    15. Tsk tsk! :-D

      Elimina
    16. ecco, copioincollo: ah aha ha ah aha hahhh adattabile forse, tollerante.... :-)))

      Elimina
    17. Vorrei specificare che so di cosa parlo: @Fascino è di sicuro adattabile, visto che ha dormito nel mio letto, peccato non tollerasse i colori delle pareti..., quindi, poche storie eh! :-D

      Elimina
    18. oh, per carità, non conosco Fascino e non posso saperlo, il copiaincolla si riferiva alla mia adorabile personcina

      Elimina
    19. Vi farò gemellare, invece di comune denuclearizzato sarà una comune detollerantizzata! :-)

      Elimina
    20. Ah beh, Tiz, io dormo nel letto di chiunque, sono una zoccola e non mi faccio problemi
      :-D...comunque non so se sono poi così intollerante, Danty sì, anche se non lo conosco. Sono un po' rompicazzo, ma in modo dolce :-)

      Elimina
    21. Ma non era per biasimarti, my bed is your bed, era per circostanziare l'accusa, sai a volte "heavy words are so lightly thrown".. :-))

      Elimina
  7. Goooood Morning Vietnam!
    Ho pensato subito a Robin Williams, e mi immagino una radio cronaca di questo tipo, pensa che bello! Ovviamente con sfondo diverso, ma con la stessa ironia e lo stesso carisma che, secondo me, contraddistinguono sempre le grandi esperienze.
    ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo di riuscire a fare qualcosa di simile! :)

      Elimina
  8. già non vedo l'ora di leggere le tue avventure ^__^

    RispondiElimina
  9. Che bella 'sta cosa dell' "invito". Si presenta già bene queste Paese.
    Comunque io voglio (notare il voglio): una foto del Mekong per vedere se è fangoso come lo immagino e una foto alla Full Metal Jacket - lascio alla tua fantasia la realizzazione!
    Ahahaha!
    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la foto del Mekong credo non ci saranno problemi, visto che abbiamo in programma di fare un giro sul delta, mentre per quella in stile FMJ ho qualche piccolissimo dubbio, ma vedrò cosa posso fare! ah ah ah :)

      Elimina
    2. Ahahahaha, mi accontenterò, eventualmente! :D

      Elimina
    3. lo apprezzo molto! :)

      Elimina
  10. "Mekonghioni!" è già stato detto?
    Bel coraggio, brave!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sembra di no... :)
      coraggio? oddio, per cosa esattamente?

      Elimina
    2. Potrebbero esserci ancora degli americani in giro ;)

      Elimina
  11. quanto cazzo te lo invidio sto viaggio....prima o poi devo smettere con le paure e trasformare i trip mentali in trip e basta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh. dovresti, sì.
      immagino non sia facile, però.

      Elimina
  12. ammettilo che ci vai solo perché, quando torni, potrai dire di essere una reduce del vietnam :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma naturalmente, è l'unico motivo! ah ah ah

      Elimina
  13. In effetti, prima del Vietnam troppi posti devo vedere... che poi, dal titolo, pensavo fosse un post sulla metropolitana di Roma... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, ma pure io DEVO vedere ancora un sacco di posti. Ma non ho un "prima" o un dopo.
      Certo, vedrei più volentieri Shangai di Islamabad, ma il Pakistan, a differenza della Cina, al momento non rientra nemmeno in quella famosa lista di paesi che voglio visitare... :)

      Elimina
  14. E io che ho amici che si mettono problemi ad arrivare a Sassari. Perché non sei mia amica per viaggiare con me?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e tutta la Carlo Felice bisogna fare per arrivare a Sassari! guarda che è pericolosa, eh? :)

      Elimina
    2. Essendo Cagliaritano, è più pericoloso starci a Sassari :D

      Elimina
    3. ah, io questo non lo posso sapere, né mi voglio sbilanciare, che sai che la Tiz - prima che istituissero la nuova provincia di OT essendo originaria di Tempio, oltre che Gallurese mi era Sassarese! :)

      Elimina
    4. Beh, veramente sono i miei rispettivamente di Tempio e di Calangianus, ma conosco Sassari, non mi pare un posto pericoloso... Però Cagliari è più bella. :-))

      Elimina
  15. Bello bello bello. Sono gasata per voi, e nel frattempo prendo appunti, che prima o poi ci vado anch'io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di riuscire a fornirti spunti interessanti! :)

      Elimina