24 marzo 2014

47 Ronin

Sia chiaro. Pure io ho amato Keanu Reeves, direi dai tempi in cui interpretò il giovane Dalceny che sfida a duello il Visconte di Valmont ne "le relazioni pericolose" di Stephen Frears. Era il 1988. 
Anche se, devo ammetterlo, ero combattuta. Non sapevo decidere se amare di  più Keanu Reeves o River Phoenix. Poi il destino cinico bastardo e baro ha - come sempre - scelto per me, e nel 1993 si è portato via River Phoenix lasciandoci il fratello Joaquin, che all'epoca probabilmente si chiamava ancora Leaf. Che è sugli schermi in questi giorni mentre ci spiega come ci si può innamorare di un sistema operativo. 
Per dirla con Oscar Wilde, l'importanza di chiamarsi Commodo(re)
Ma torniamo a Keanu.
Di cui ho visto un sacco di film più o meno validi. Ultimamente, ad occhio e croce, direi meno. Dal 2008, con "La notte non aspetta", ho smesso di guardare film con Keanu Reeves. 
E quando è uscito 47 Ronin, nonostante la Tiz abbia provato a convincermi con un "c'è Keanu Reeves che è tanto bello in questo film!" io non ce l'ho fatta.
Soprattutto per la presenza dei mostri volanti, delle fatine dei denti e di sarcazzocosa in chiave fantasy, che io patisco tanto. Che poi, visto che pare si tratti di una storia vera, perché disturbare il fantasy che tanto disturba la sottoscritta? Perchè la sceneggiatura è firmata Chris Morgan? (io vi dico solo: Wanted. E non credo serva aggiungere altro).
Per sommi capi, la storia è questa:
Nel Giappone del XVIII secolo una legge puniva con la morte tutti coloro che osavano far scorrere il sangue entro le mura della città imperiale, ma Asano Naganori, giovane guerriero coraggioso e intransigente, trasgredendo alla regola, sguainò la spada di fronte alle mirate provocazioni del ministro dei Riti, Kira. Il gesto gli costò la condanna a morte ma i suoi vassalli, quarantasette samurai ormai senza signore, giurarono di riscattarne la memoria. Per un anno intero pianificarono in clandestinità la vendetta, celando il loro sprezzo per non alimentare la diffidenza del ministro dei Riti.
Una storia tragica realmente accaduta, giunta fino a noi attraverso la testimonianza dell'unico guerriero lasciato in vita per onorare degnamente il valore, la lealtà e l'eroismo dei suoi compagni: quei quarantasette ronin entrati nella leggenda.
Ma lasciamo che la Tiz ci racconti il film:


Ve lo confesso: a me piace Keanu Reeves. 
E' bellissimo, di quella bellezza puntuta che preferisco a tutte le altre (mi pare fosse Ed Mc Bain nei suoi romanzi dell'87° Distretto che diceva che le persone si dividono in porcine e volpine: ora, pur non somigliando né a Peppa Pig né a Miss Piggy, io sono decisamente porcina, ahimè).
Poi è anche un discreto attore, meglio in alcuni films che in altri, ma il discrimine è: il film è scamuffo, ma c'è Keanu, allora si deve vedere. Punto.
Tutta 'sta pappardella perché ho anche poca voglia di stare a dirvi la trama del film, ma, in breve, Kai è un giovane mezzosangue sfuggito a non ben precisati demoni, che viene salvato da un Samurai. 
(L'azione si svolge nel Giappone medievale, ed è una storia vera, almeno così viene tramandata).
E' bravo, coraggioso, umile, ma non piace a nessuno, tranne che alla figlia del Samurai, della quale si innamora, riamato, di un amore senza speranza per via della differenza di casta.
Ad un certo punto arrivano in paese uno Shogun e un altro Samurai, che, con l'inganno e la magia, mettono in cattiva luce il Samurai 1, il quale fa Seppuko, e cara grazia, lui aveva paura di morire impiccato e di perdere il suo onore! 
La figlia viene naturalmente obbligata ad andare in sposa al viscido samurai 2, i Samurai senza padrone vengono declassati a Ronin e Kai viene venduto al circo (o giù di lì). Passato l'anno di lutto i Ronin pur sapendo di rischiare la vita decidono di vendicarsi, e accadrà ciò che deve accadere.
Nel mezzo qualche mostro, una strega/volpe/drago, degli uomini gufo piuttosto belli.
Uff, non sono stata per niente breve.
E' un film fatto con grande dispiegamento di mezzi, ma, paradossalmente poco d'azione per essere un film d'azione, ha bellissimi costumi e colori (ma davvero molto belli) e ha Keanu. Per me è stato sufficiente.
Mi scuso se non ho distinto correttamente i Samurai e compagnia bella, non sono un'esperta, non ho neanche memoria di aver visto i 7 Samurai!

54 commenti:

  1. A me è piaciuto un botto tutto il film, non solo Keanu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me continua a non ispirare...

      Elimina
  2. OH, anche a me è piaciuto, ma ho come il dubbio che se il protagonista fosse stato Steven Seagal e mi avessero costretto a guardarlo non l'avrei trovato così bello!
    :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di non vederlo!! :-D...certo che "films" non si può vedere :-/

      Elimina
    2. Si, sono sempre indecisa, films non piace neanche a me, magari smetto di scriverlo, solo che dopo mi chiedo se non sia un errore... Non ne vengo a capo. :-(
      Comunue, Fascino, hai senz'altro visto di peggio, credimi. .-D

      Elimina
    3. Sì, è probabile che abbia visto film peggiori. Per il resto, in genere, i termini stranieri non si declinano!! :-D

      Elimina
  3. Risposte
    1. guarda, sbadiglio sulla fiducia

      Elimina
    2. Eppure mica è noioso, solo talvolta uno si chiede dove sia l'azione, in 'sto film d'azione! :-))

      Elimina
    3. Tiz, sono due inguaribili snob :-D

      Elimina
    4. @Fascino: eh, tu invece... :-)))))

      Elimina
    5. Attento Fascino, non sai cosa rischi...

      Elimina
    6. @Tiz delle 12.54: e hai detto niente!

      Elimina
  4. Boh, per ogni evenienza ho evitato. Anche perché ho smesso di trovare affascinante Keanu già ai tempi di Matrix XD

    RispondiElimina
  5. io avrei voluto aver smesso con i film con keanu dopo il primo matrix.
    purtroppo quelli successivi che ho guardato sono stati davvero terrificanti °___°
    la notte non aspetta, questo film sì :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per quanto mi riguarda questo film può aspettare in eterno!

      Elimina
  6. Più che brutto è incoerente. Non sa se essere cazzone o serio, risultando solo noioso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente non sono d'accordo, il lato cazzone/spiritoso/autoironico è totalmente assente, è presente solo quello serio, dunque il film può non piacere, e non è certo 'sto gran film, ma incoerente proprio non direi. :-))

      Elimina
  7. Avrei una domanda per Tiz:
    Come fa keanu ad interpretare un 'giovane' kai? Se non ricordo male KR è del 64, ormai è un signore bello ma di mezza eta. Sheltering

    RispondiElimina
  8. No, il giovane Kai è salvato dal Samurai buono, ed è interpretato da un ragazzetto, poi cresce e diventa Keanu... che è in ottima forma fisica, e non dimostra i suoi anni, a questo giro (che altre volte lo si era visto piuttosto imbolsito). :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. imbolsito? tipo... così? :)

      Elimina
    2. No, non lo voglio vedere!!!!!!!! :-D

      Elimina
    3. Aggghiaccciante!!!!

      Elimina
    4. Non voglio sapere, smettetela, ho vaghi ricordi sbiaditi di Keanu imbolsito e non voglio il refresh, no no no e poi no.

      Elimina
    5. Ho visto la foto e rettifico il 'bel signore' con signore anziano (con prostata).
      Sheltering

      Elimina
    6. Sembra la custodia di Nio.

      Elimina
    7. uè uè, che di mezza età.
      Noi del 64 rimaniamo giovani e belli per sempre!!!

      Elimina
    8. @vipero: ho pensato la stessa cosa :D

      Elimina
    9. @Vipero/Danty: cos'è Nio?

      Elimina
    10. @Fascino: suppongo si tratti di Neo, il protagonista di Matrix...

      Elimina
    11. se è per questo, anche quello di Matrix reloaaaaaawn...

      Elimina
    12. ah vabbè, se siam qua per far la punta agli stronzi, allora, anche quello di Matrix Revolutions... :)
      e fingerò di ignorare che esiste anche Animatrix...

      Elimina
    13. ma Animatrix non era la protagonista femminile di Asterix al Club Méditerranée?

      Elimina
    14. te meno. :)
      non ho mai frequentato un club méd in vita mia.

      Elimina
    15. (sto ancora ridendo come un piciu)

      Elimina
    16. eh son sempre cose belle, lo sai.

      Elimina
    17. Animatrix merita. Più del/dei film secondo me (se non altro è un'onesta raccolta di cartoni animati, non pretende di essere un film vero anche se fatto coi cartoni animati).

      Elimina
    18. @poison: ma allora lo vedi che Animatrix è un cartone animato?!? :D

      faccio quello serio per due secondi? ok. il primo Matrix è piuttosto bello (anche se è molto più fico eXistenZ di Cronenberg che racconta con millemila dollari in meno più o meno la stessa storia). il pezzo del secondo in cui Neo scopre che in realtà non conta un cazzo poteva essere la sequenza iniziale del terzo, che a questo punto diventava il secondo. chiaro, no?

      Elimina
    19. cristallino, azzarderei.

      Elimina
  9. Per me Keanu Reeves è morto insieme a Neo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, quindi alla fine Neo muore? perché io credo di essermi fatta bastare il primo Matrix e aver scagato gli altri due... :)

      Elimina
    2. Non è che muore, diciamo che si sacrifica, una sorta di Gesù Cristo crocefisso 2.0

      Elimina
  10. No, vabbè, come ben sai io ho pensato al suicidio con onore mentre lo guardavo. Credo sia una delle cose più brutte che ho guardato ultimamente e tra le tante c'è pure il sequel di 300. Ho detto tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu dici così perché non hai visto supermerdiaco e ozpetek, sallo! :-D

      Elimina
  11. A me non è così dispiaciuto.
    Intrattenimento easy, pensavo molto peggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, considerato che hai visto anche Pompei, questo come minimo ti sarà sembrato un capolavoro... :)

      Elimina
  12. Keanu Reeves, me gusta parecchio, ma anche Joaquin quindi questo film me lo segno perchè lo voglio vedè pure io :D

    RispondiElimina