7 febbraio 2014

Tutta colpa di Freud
(ma anche no)

Colpa mia? Col cazzo!
Guardate la faccia del povero Sigmund in questa foto.
E pensate che lui non ha nemmeno visto il film. 
Io invece sì.
E' riuscito ad annoiarmi anche con l'avanzamento veloce.

30 commenti:

  1. Ma scusa un pò, perchè hai visto 'sta roba!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella domanda.
      Perché ogni tanto mi piace farmi del male può andar bene come risposta?

      Elimina
  2. Non puoi immaginare che casino è successo da me per questo film (che non ho visto ma secondo me non dev'essere poi tanto male... almeno il cast è valido, no?)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moz, ho letto!
      Non entro nel merito della discussione, ma ho trovato il film un coacervo di banalità imbarazzante...

      Elimina
    2. A me spaventa solo il nome Pieraccioni tra gli autori... XD

      Moz-

      Elimina
    3. ignoravo questo particolare!

      Elimina
  3. Ma ti dirò, a me ispirava un poco. Speravo che se non altro ne venisse fuori una commedia leggera e divertente, invece ha anche l'ardire di filosofeggiare e di cadere in tremende scontatezze. Gli inizi narrati dai vari protagonisti poi sono di una tristezza allucinante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. J.J., era più o meno quello che pensavo - e speravo - pure io. Ma sbagliavo.

      Elimina
  4. una maialata come non ne vedevo da molto tempo
    Claudiagerini dev'e essere a corto di soldi per accettare particine-ine-ine come questa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non mi dire niente, il bunge jumping come alternativa al suicidio per poi rinascere è stata una scena di una bruttezza straziante.

      Elimina
  5. Non l'avevo nemmeno preso in considerazione, però è bello leggerti quando (non) recensisci 'sti film (" 'sti film" appartengono allo stesso campo semantico de "lammerda")...a volte ti adoro :-)

    RispondiElimina
  6. Eppure in tanti ne avevano parlato bene. Sembrava qualcosa di finalmente sensato nel panorama italiano che offre a malapena quei 3-4 film all'anno, e tu lo smonti così? Neanche Giallini (Er Teribbile) si salva?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti io l'ho guardato pensando che potesse in qualche modo elevarsi dal mucchio di pellicole inutili che han fatto in modo che "cinema italiano" diventasse praticamente un sinonimo di "brutto film". Invece (PER ME) è l'ennesima conferma di un modo di fare cinema mediocre e approssimativo.

      Elimina
  7. Te doveva bastà er trailer. Ad avanzamento veloce. Invece ecco una dritta di cinemello italiano originale in uscita proprio oggi: Smetto quando voglio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto ieri sera, molto molto carino!

      Elimina
  8. ohh io volevo andarlo a vedere solo per Giallini (però ho visto Mai stati uniti l'altro giorno e vedere la Ambrona nazionale mi ha fatto capire che la fuori c'è gggente che sta peggio di me. In modo imbarazzante)

    RispondiElimina
  9. Il dubbio di andare a vederlo era venuto anche a me. A dissuadermi è stato il trailer (radiofonico!) che mi ha fatto intuire un approccio più banalotto di quello che la trama lasciava sperare. La tua sintetica recensione mi conferma nella scelta.

    RispondiElimina
  10. "E' riuscito ad annoiarmi anche con l'avanzamento veloce."
    una sensazione che ho provato spesso con i film consigliati da mrford ahahah

    RispondiElimina
  11. Ah, ah, ah, sei una tafazziana ... ma fa più male a me che a te, così non sono andato a vedere questo film, preferendo quello dei Coen.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene! Anzi, benissimo!
      Verrò poi a leggere le tue impressioni sul film dei Coen, perchè ne parlerai, vero?

      Elimina
    2. Forse sì, forse no, vedremo cosa mi ispira. Ottimo film, fatto con la maniacale perfezione dei fratelloni, con alcuni loro soliti attori, e in più il mio gatto rosso ...

      Elimina
    3. Il gatto è bellissimo!

      Elimina