15 febbraio 2014

Le canzoni della vergogna

E' sempre colpa sua.
Dopo aver fatto partire l'autosputtanamento collettivo con i film della vergogna, ci riprova con i dischi.
Lui prende in considerazione interi LP (almeno, ai miei tempi si chiamavano LP. Come si chiamino adesso lo ignoro), io mi limiterò a 10 singoli.
Oltretutto non compro un disco da un anno, quindi in questa classifica ci sarà tanta roba vecchia.
Come me.

- Ai se eu te pego, Michel Telò.
Un testo con la profondità di una pozzanghera, a voler esagerare, ma io quando la sento inizio a cantarla.
Nossa, nossa assim você me mata - Ai se eu te pego, ai ai se eu te pego
Delícia, delícia assim você me mata - Ai se eu te pego, ai ai se eu te pego

Di questa mi vergogno davvero tanto. Ma tanto proprio.
L'ho messa per prima in modo che magari, quando sarete arrivati al fondo l'avrete già scordata.

- La Tortura, Shakira.
"de lunes a viernes tienes mi amor, déjame el sábado a mi que es mejor".
Certo amore. Se lunedì mi porti i vestiti sporchi ti faccio il bucato e te li stiro. Se arrivi cinque minuti prima ti faccio anche un pompino. 

- Wordy Rappinghood, Tom Tom Club
E' innegabile che mi piacciano i testi profondi:
Ram-sam-sam, a-ram-sam-sam
ku-li ku-li ku-li ku-li ku-li ram-sam-sam
Ya-ka-ya-yu ya-ka-yey, ah-wuh ah-wuh-ah ki-ki-ri-chi


- P.E.S., Club Dogo 
Sto lontano dallo stress
fumo un pò e dopo gioco a Pes
Pato, Mexes, Messi, Valdes
fumo un pò e dopo gioco a Pes

E niente, devo avere un disturbo grave. 

- My name is Stain, Shaka Ponk
I’m Stain, my name is Stain
I don’t complain, I won’t complain

E non lamentiamoci, dai.

- Maria, Ricky Martin
Ah no? 

- Pon de Replay, Rhianna
Possiedo pure il CD, già.

- Daniela, Elmer Food Beat. 
L'album in cui è contenuta (sì, ho anche l'album) si intitola "30 cm". Scusate se è poco.
E niente. Più o meno come i 15 minuti di fama di cui parlava Andy Warhol.
Che poi la Daniela in questione fosse una zoccola olimpionica è un dettaglio più o meno trascurabile.

Never leave you, Lumidee feat. Fabolous & Busta Rhymes. 
E a pensarci bene per questa non sono nemmeno sicura di dovermi vergognare tantissimo.
Anzi, sono sicura, non me ne vergogno affatto.

- Rockollection - Laurent Voulzy (1977)
Avreste dovuto sentirmi mentre la cantavo.
In francese.
Non c'è niente di strano? Lo dite voi.
Io non parlo francese.

26 commenti:

  1. Rockcollection è credo l'unica che conosco... mi sa che dovrò farla anch'io 'sta cosa, il problema che se al cinema sono spudorato, con la musica lo sono ancora di più. a trovarle dieci canzoni di cui fingo di vergognarmi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cioè, mi stai dicendo che non solo sono vergognose, ma sono anche sconosciute? ah ah ah

      Elimina
  2. Non le conosco tutte, ma quelle che conosco, però! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quali conosci, a questo punto? :)

      Elimina
  3. oggi pubblicazione in stereo....ah ah ah ho fatto la battuta in tema :)...però non vale , non ne conosco molti della tua classifica, ma ora sto ascoltando Rockcollection....veramente vergognosa!!! ah ah ah !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rockollection è davvero immonda, sì! :)

      Elimina
  4. Se quelle che non conosco sono al livello di quelle che conosco... Oh, my god. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vergogna dev'essere, che vergogna sia, no? ;)

      Elimina
  5. Ho letto di peggio...
    ma ai se eu te pego é stato un colpo...

    RispondiElimina
  6. thanx per la citazione e per aver partecipato al giochino della vergogna.
    e hai davvero parecchio di che vergognarti.
    tutte le latinate per me sono un vero colpo basso.
    michel telò????
    ma quella più che una vergogna è un attentato nei confronti della musica! °____°

    per fortuna che ti salvi con la parte più urban: rihanna, lumidee e club dogo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando è ora di vergognarsi io lo faccio come si deve, senza alcun ritegno, altrimenti che gusto c'è? :)

      Elimina
  7. Ma perchè verdognarsi di Wordy rappinghood?? E' bella, la so ancora quasi tutta a memoria, ottimo esercizio d'inglese! :-)
    Io sulla musica sono così intransigente che non mi vergogno quasi di nulla, tranne forse alcune sigle dei miei tempi, tipo Orzowei, Ryu, Mazinga Z... E mi piace la sigla dei Muppets! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intransigente? Tu? Ma dai???????
      ah ah ah ah ah!

      Elimina
    2. E' ora di vergognarsi per aver scritto verdognarsi.... :-(

      Elimina
    3. VerDognarsi dà un po' l'idea di una vergogna putrefacente.... :)

      Elimina
    4. Troppi zombies nella mia vita? :-))

      Elimina
  8. Ma sai che io odiavo Ai se eu te pego ma dopo averla sentita ogni giorno per due estati ora la amo ahahah? Diomio, che brutte persone siamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sento meno sola! Grazie cara! :)

      Elimina
  9. La maggior parte non la conosco :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non solo brutte, pure sconosciute! :)

      Elimina
  10. ay se eu te pego....
    io la canto sempre mentre mi prende il delirio casalingo e giro col lo spray all'amuchina uccidendo tutti i germi (e quelli che non periscono con lo spray lo fanno con la canzone)
    e...p.e.s. la canta sempre mia figlia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la mia casalinghitudine è a livelli talmente infimi che nemmeno ce l'ho, lo spray all'amuchina... :)

      Elimina
  11. Ai seu te pego ne batte molte, eh! PES purtroppo è anche una mia debolezza. Il fatto è che i Club Dogo mi stanno talmente sul cazzo, che quando ho scoperto che era loro ho smesso di ascoltarla. Cioè proprio mi sono imposta che non mi piacesse. Cosa non fa la volontà...
    Ah sì, dimenticavo: VERGOGNATI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. su ai seu te pego non ho scusanti, lo so.
      E per quanto riguarda i Club Dogo la penso praticamente come te, ma qua mi avvalgo delle attenuanti generiche per via di Giuliano Palma.
      E comunque sì, mi vergogno parecchio.

      Elimina
  12. "My name is Stain" non è affatto una brutta canzone!

    RispondiElimina