13 novembre 2013

Prisoners


Spera nel meglio e preparati al peggio.
Il film mi incuriosiva da quando, in una delle mie notti insonni e senza sogni di mezza estate, avevo visto Jake Gyllenhaal, in forma strepitosa (nel film è un po' inquartato) ospite al David Letterman Show, promuoverlo. Ammetto che la sua durata (153 minuti) mi preoccupava un po' e infatti per la visione ho approfittato dello spettacolo delle 18.20 proposto dal cinema vicino all'ufficio, quello con il "martedì donna" e il biglietto - se sei donna - a € 4,50, e mi sono tolta almeno il pensiero della palpebra calante. 
Anche se, dopo averlo visto, posso affermare che non c'è rischio che la palpebra possa calare.
2 ore e mezza di tensione senza alcun attimo di cedimento, cosa che non capita spesso.
Siamo da qualche parte in Pennsylvania, durante il giorno del ringraziamento. 
La famiglia di Keller Dover si prepara a festeggiare la ricorrenza a casa degli amici (e vicini), ma la serenità della giornata viene turbata quando le figlie minori delle due famiglie spariscono senza lasciare traccia.
Il detective Loky assume il comando delle indagini, e i sospetti si concentrano su un camper parcheggiato nel pomeriggio nella zona della scomparsa.
Il proprietario è Alex Jones, ragazzo chiuso ed introverso, che mostra qualche ritardo mentale. 
Quando il ragazzo viene rilasciato per mancanza di prove a suo carico, Keller, fermamente convinto della sua colpevolezza, non esiterà a rapirlo, trasformandosi da vittima in carnefice, disposto a tutto pur di ritrovare la figlia 
Ma, parallelamente, anche il detective Loky continua ad indagare, arrivando a sospettare di chiunque, visto che anche il buon Keller, uomo devoto, variante a stelle e strisce di un borghese piccolo piccolo, sembra aver qualcosa da nascondere. 
Come tutti. In equilibrio tra il bene e il male, fra il desiderio di giustizia e la sete di vendetta. 
Prigionieri di noi stessi. 
Nonostante ad un certo punto io e la bionda abbiamo capito chi, come e perché, e ci siano un paio di cose di cui non ho afferrato il senso, il film mantiene fino alla scena finale - da brividi, come la straordinaria interpretazione di Jake Gyllenhal, davvero pazzesca - la tensione, regalandoci uno dei migliori thriller dell'ultimo periodo. 




50 commenti:

  1. estica! mi sa che mi hai convinto. ma oltre al ma chi e al ma come, avete capito anche il ma che cazzo (cit.)?

    RispondiElimina
  2. Posso dire, pacatamente, che io invece non avevo capito una beneamata minchia? Proprio non c'ero arrivata? Mi arrovellavo su un sacco di cose (il cripto-fascismo del protagonista, il fatto che quando vediamo torturare qualcuno per strappargli delle informazioni nei film, tipo Jack Bauer in 24 siamo sicuri che quello è colpevole, per cui chiudiamo un occhio, etc ) e non capivo chi fosse a far cosa. Questo va a detrimento della mia perspicacia, ma aggiunge merito ad un bel film! :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per non far capire anche agli altri ti posso dire che io e la bionda abbiamo capito dopo l'unica risata del film... :)

      Elimina
  3. Interessante...a proposito di prigionieri, stamane notavo l'uso intelligente dei pannelli informativi autostradali....nessuna info finché, ad un certo punto, mi sono trovato davanti un muro di auto e camion fermi, sovrastati da un pannello che diceva "congestionamento"...ma chi ha inventato questo Paese? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film lo è molto, sì.
      Discutevo l'altro giorno sulle scritte che appaiono sui PMV (Pannelli a Messaggio Variabile).
      Le mie preferite sono quelle che segnalano indifferentemente la presenza di lavori, ostacoli, o animali in carreggiata, AL KM 27 o 16, o 35. Ma dove minchia sono? Partendo da dove?

      Elimina
    2. hai mai visto dei cartelli lungo l'autostrada? quelli con dei numeretti progressivi? ecco, quelli segnalano i km o, in alternativa, il numero del viadotto. in quel caso cambia il colore, però

      p.s.: potresti cancellare quell'obbrobrio di "Questo commento è stato eliminato dall'autore" sopra? grazie ;)

      Elimina
    3. I cartelli che indicano il numero del viadotto e/o cavalcavia li ho ben presenti, ma gli indicatori del km non sempre ci sono.

      Elimina
    4. grazie per aver rimosso quell'affare. mi dava un fastidio fisico che neanche un quadro storto

      Elimina
    5. ah, ma non devi nemmeno chiederlo, li rimuovo di default, che il fastidio per queste cose ci accomuna! :)

      Elimina
  4. il film sta convincendo tutti. Per me, l'ho scritto, è il miglior thriller di questa seconda decade degli anni 2000.
    Mi sfugge la risata mannaggia ma complimenti, è un dettaglio meraviglioso per aver capito qualcosa.
    Per il resto ho provato a risponderti da me.
    Anche io spettacolo 18.00 ma ho provato a fingermi donna senza riuscirci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film è davvero ben fatto. Ci sono scene da brividi lungo la schiena.
      La risata ci è "sfuggita" quando Bob Taylor risponde a Loki che ha sbagliato a comprare i vestiti per la fretta... che magari non fa nemmeno ridere, ma a noi sì! :)

      Elimina
    2. ah, ma allora non avevo capito niente...

      quando hai risposto alla tua amica avevo inteso che avevi capito il film (e quindi credevo chi fosse il rapitore e cosa fosse successo alle bimbe) per una risata presente nello stesso. Mi stavo già gasando e cercando di ricordarla...

      Comunque è vero, quel pezzo fa ridere

      Elimina
    3. Allora, ricapitoliamo. Ho capito chi/cosa/come/perché in quel momento, ma, visto che non volevo seminare troppi indizi per chi non ha ancora visto il film, ho dato l'indicazione della risata alla tiz per farle capire il "quando"... :)

      Elimina
    4. sì, ma io avevo inteso che avevi capito il film proprio grazie ad una risata DENTRO il film. Il che era geniale. Ti ho creduto un genio per un quarto d'ora.

      Elimina
    5. C'erano anche delle risate? :)

      Elimina
    6. Non lo so, credo di sì ma appunto per quello ero rimasto affascinato da quello che avevi scritto. Ho creduto che a un certo punto nel film un tale personaggio avesse fatto una smorfia, un accenno di sorriso, qualcosa, che ti aveva illuminato.

      Discorso chiuso, parliamo di cose più importanti.
      Ho fatto il pollo.
      Petto o coscia?

      Elimina
    7. ah ah ah ah ah!
      io non mangio pollo!!!! :)

      (trauma infantile...)

      Elimina
    8. meglio, avanza più per me

      ti lascio le patate

      Elimina
    9. Alle patate non dico mai di no! :)

      Elimina
    10. BB: ma secondo voi, se uno si sente donna dentro, ha qualche possibilità di farsi fare lo sconto 'donna' il 'martedì donna'?
      vabbè la smetto.............

      Elimina
    11. Beh, se si abbiglia di conseguenza magari si, perché no? C'è pieno di uomini che sono veramente molto più donna di me! :-)

      Elimina
    12. Bionda, amore mio, essendo donna a tutto tondo (molto tondo) non mi sono mai posta il problema.

      Elimina
    13. che detto così...

      a proposito di interferenze in conversazioni altrui, ti scrissi da Casualmente...

      Elimina
    14. uh, il detto così si riferiva a "Alle patate non dico mai di no! :)", ma penso l'avessi intuito

      Elimina
    15. ma ovvio. son qua che faccio la sborona dicendo che ho capito a metà film chi era il colpevole e vuoi che cada così sulla patata? E chi cazzo sono? Adele? :)

      Elimina
    16. e l'avevo capito! ma potevo perdere l'occasione per fare il piciu?

      Elimina
    17. beh, volendo proprio sì... poi non so cosa preveda il tuo contratto, se devi farlo per un tot numero di volte minimo per ottenere il gettone di presenza allora vai tranquillo, sai che qua c'è sempre spazio... :)

      Elimina
    18. è una questione di immagine, che credi?

      Elimina
    19. ah, ecco. vedi che mi sfugge sempre qualcosa?

      Elimina
  5. Io avevo capito il quando, visto che noi abbiamo riso tutti, e lì ho capito delle cose, ma comunque, come dissi, non avevo capito nulla, e così pure l'ex, col quale mi sono confrontata per capire se avessi deficit di comprendonio (che evidentemente ho, comunque!).Ora lo faro passare al vaglio di mio papà, che ha capito chi era Kaiser Soze a metà del film.... ma io non ho preso da lui.Uffi. Quando si mangiano le patate? :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, io a Kaiser Soze, me possino azzoppa', non c'ero proprio arrivata. Ma ero giovine e ingenua, mica come adesso, che son vecchia e smaliziata. Soprattutto vecchia.
      Quali patate?
      Io le ho mangiate lunedì sera.
      In un autentico pub irlandese.
      Gestito da cinesi.
      A Torino.
      Solo a me la globalizzazione destabilizza un po'?

      Elimina
    2. A me in questo caso che citi diverte molto! Del resto, e Catalano sarà d'accordo con me, meglio un cuoco cinese bravo in un pub irlandese, che un cuoco irlandese pessimo in un pub ognidddove! :-))

      Elimina
    3. BB: catalano si rivolta nella tomba. ci scommetto!

      Elimina
    4. @BB: si è girato per applaudirmi, sono sicura!

      Elimina
  6. ATTENZIONE SPOILER
    io l'unica cosa che non ho capito è come la bambina di colore sia riuscita a scappare, ma credo di non essere stato attento io in quel passaggio, perché la sceneggiatura è davvero perfetta. spiega tutto senza essere didascalica.
    2 ore e mezza di tensione pura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SPOILER

      c'è il flashback all'ospedale delle due bimbe che fuggono ma la bianca viene raggiunta dalla Leo

      Elimina
    2. ATTENZIONE CONTROSPOILER:
      un attimo di distrazione di zia Holly, che, poverina, si è ritrovata a fare tutto da sola ed è riuscita a trattenere solo una delle due bimbe...

      Elimina
  7. Grande, grande film davvero. Tesissimo.
    E Gyllenhaal è da paura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gyllenhaal è davvero strepitoso. Il ruolo della vita.
      Film ottimo.

      Elimina
  8. 154 minuti a 4 eurooooo????
    e che vuoi di più dalla vita?
    Ma fammi capire, con sto fatto dello sconto la sala è piena di donne?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 4e50! :)
      Nel caso del film in questione la sala era abbastanza vuota. Non so se per l'orario o per la durata del film...

      Elimina
  9. Lo voglio vedere, assolutamente. Spero che non lo tolgano almeno fino a Lunedì/Martedì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, non lasciartelo sfuggire.
      Considerato che i film escono generalmente (almeno, qua a Torino, ma credo un po' ovunque) di giovedì, se oggi è ancora in programmazione, di sicuro fino a mercoledì prossimo dovrebbe rimanere.

      Elimina
  10. Angosciante, un ottimo esempio di genere con dei grandissimi attori!

    RispondiElimina
  11. Arrivo un po' in ritardo...
    Film davvero molto bello, comunque. Di sicuro uno dei migliori di questa stagione :)

    RispondiElimina