5 ottobre 2013

Ricapitolando


Dopo quaranta giorni di gesso mi sentivo praticamente pronta per interpretare il ruolo del fenicottero obeso alla recita di natale, anche se mi è stato fatto notare che nella recita di natale raramente si vedono fenicotteri, obesi e non. Solo perché non siamo a Miami, probabilmente. 
Peccato. Vuoi perché sono cintura nera di recitazione, metodo Corinna Negri, vuoi perché il rosa è il mio colore preferito. 
Comunque, dopo aver tolto il gesso ho infilato il tutore. 
Iniziando a deambulare.
Da fenicottero a nonna di robocop nel giro di cinque minuti. Dovrebbero darmi l'Oscar.
Riesco anche ad arrivare in tempo a rispondere al telefono, adesso. Quello fisso, sì. E' più di un anno che sto pensando di eliminarlo, ho anche pronta la lettera di disdetta. Ma, siccome ritengo che pagare 60€ per sbarazzarsi di una cosa che non voglio più sia, oltre che un controsenso, un furto, continuo a pagare una bolletta di 15€ mensili. Economia portami via-
Oltretutto non avrei mai creduto (non essendo praticamente mai in casa) ma quell'apparecchio suona incessantemente.
L'Enel mi chiama a giorni alterni, per propormi l'installazione di un impianto fotovoltaico. Da quando sono a casa mi hanno telefonato per vendermi mobili, immobili, olio e materassi, donazioni a non meglio precisate associazioni onlus e altre cose del genere, ma il fotovoltaico in questo periodo vince a mani basse. Con il campanello va decisamente meglio. Un'unica visita dei testimoni di Geova, due ragazzine a malapena maggiorenni, e su una non ci giurerei, che mi ha chiesto se ero in grado di spiegarle perché nel mondo ci fosse tanto dolore. Volevo tirarle una stampella e fare in modo che me lo spiegasse lei, con cognizione di causa. 
Comunque.
Quando è stata ora di andare alla visita di controllo dal fisiatra sono anche salita in macchina e ho ripreso a guidare. 
Del resto avendo guidato per 350 km col malleolo fratturato (prima di scoprire che lo fosse) non ero preoccupata al proposito. Non fosse che il babbo del mio benzinaio mi ha detto che non potevo guidare con le stampelle, perché - dice lui - se ti fermano carabinieri, polizia stradale, vigili urbani o tartarughe ninja, non necessariamente tutti assieme, e ti trovano con DUE stampelle, ti fanno la multa. Ma, attenzione, attenzione, con UNA sola no. A me, inutile che ve lo dica, sembra una stronzata. 
In ogni modo, alla visita il fisiatra ha detto che la caviglia era STUPENDA. Non in senso assoluto, sia chiaro, ma nella categoria di caviglie imprigionate in uno stivaletto di gesso per quaranta giorni, ammetto che si è comportata bene. Non era né gonfia, né tumefatta. Magari io non avrei azzardato "stupenda"; è anche vero che non passo le mie giornate a controllare le caviglie altrui. Quindi, se il dottore ha detto stupenda, stupenda dev'essere per forza. Se fossero ancora aperte le iscrizioni a Miss Caviglia Bagnata, quasi quasi ci farei un pensierino. 
Mi viene in mente che durante una visita ginecologica mi venne riferito che avevo un bellissimo collo dell'utero. A parte aver sempre saputo di essere "bella dentro", non credo di essere particolarmente fortunata, solo con una predisposizione maggiore rispetto ad altri ad imbattermi in medici spiritosi, probabilmente. 
Dopo la visita io, che pecco di ingenuo e smodato ottimismo, credevo mi avrebbero detto "venga domani per iniziare il ciclo di fisioterapia". 
Illusa.
"La contatteremo per darle l'appuntamento. In quanto post traumatica lei è comunque classificata come urgente e passerà per prima. Il numero di telefono che ci ha dato è giusto?"
Fammi capire, io non vedo l'ora di iniziare la riabilitazione e per agevolare la trafila ti lascio un recapito sbagliato? 
Mercoledì mi hanno chiamato, e giovedì ho iniziato.
E anche il fisioterapista ha stabilito che la caviglia "è molto bella" e che sicuramente la riabilitazione sarà veloce, perché bla bla bla bla bla. Bla.
E dopo la prima seduta mi ha detto che potevo tranquillamente abbandonare una stampella.
Immagino che a voi la cosa, da 1 a 10, possa interessare più o meno 0,5.
Ma io sono parecchio soddisfatta. 

12 commenti:

  1. e fai bene a essere soddisfatta..sta andando tutto bene...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti si, non mi lamento affatto! :)

      Elimina
  2. Mi fanno troppo ridere i post in cui parli di te e delle tue (dis)avventure :)
    "Un bellissimo collo dell'utero": questa non l'avevo mai sentita. Proprio bella fuori e bella dentro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non può che farmi piacere, Denny. E ti giuro che il bellissimo collo dell'utero non è frutto della mia fantasia! ;)

      Elimina
  3. effettivamente da quando non ho più il fisso non ho nemmeno più ricevuto telefonate di stracciapalle che volevano vendermi questo o quello. son soddisfazioni. non avendo caviglie stupende, devo accontentarmi di questa XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapevo che la caviglia stupenda avrebbe suscitato invidia... ! ;)

      Elimina
  4. Adoro i medici spiritosi!!! Immagino che tutti questi complimenti rigenerino l'autostima... ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è crederci, no? :)

      Elimina
  5. Se vuoi ti metto in contatto con una mia amica a cui il ginecologo a detto di avere una bellissima vagyna. Potreste organizzare una sommossa contro medici tanto invadenti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah! Lisa, perché no?
      Anche se, diciamocelo, difficilmente un ginecologo può esimersi dall'essere "invadente"! ;)

      Elimina
  6. Interesse 10!!!
    Fai bene ad essere soddisfatta! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Barbara, grazie! Sei sempre troppo carina! :)

      Elimina