18 ottobre 2013

Noise

Film del 2007 diretto da Henry Bean, che nel 2001 aveva esordito alla regia con il buon "The Believer".
Ok. Il fagiolo ha anche sceneggiato Basic Instinct 2, ma si sa, nessuno è perfetto. 
David Owen vive a New York.
E' un uomo qualunque, conduce una vita normale, ha una moglie, una figlia, una casa, un lavoro.
Ma.
Improvvisamente i rumori della città, dai clacson delle auto in fila al semaforo, agli antifurto che suonano ininterrottamente ad ogni giorno dell'ora e della notte, iniziano a farsi insopportabili, e David sviluppa una vera e propria ossessione verso ogni forma di inquinamento acustico, fino al momento in cui decide che deve fare qualcosa. Inizia con piccoli atti vandalici, rigando le auto e bucando le gomme, ma poi ci prende gusto, iniziando a disattivare gli allarmi (e non solo quelli delle auto) armato di mazza da baseball e creandosi anche un'aura da supereroe, the rectifier, con cui firmerà le sue "opere".
Inizierà a venire arrestato, ma troverà anche gente che sta dalla sua parte. 
Non la moglie, che si allontanerà, ma una studentessa che lo convince a raccogliere firme per una petizione da sottoporre al sindaco (un viscido William Hurt). 
Ma un cavillo bloccherà la cosa, che stava riscuotendo un certo successo. 
E allora David decide di fare a modo suo. 
A metà strada fra commedia e film di denuncia, l'opera seconda di Bean si rivela meno riuscita del suo esordio, e, se il film si lascia guardare volentieri - per quanto mi riguarda - è solo grazie alla presenza di Tim Robbins.
Cioè, magari siamo di fronte ad un capolavoro, ma, avendolo visto senza l'ausilio dei sottotitoli ammetto che la cosa non mi ha certo aiutato. 



6 commenti:

  1. Non credo che con i sottotitoli si sarebbe capolavorizzato! ;-) Ma io l'ho trovato gradevole, spiritoso e, non da ultimo, comprensibile anche senza i sottotitoli. Tim Robbins e la sua faccia gommosetta mi piacciono molto e adesso, ogni volta che sento suonare un antifurto (troppo spesso!) penso che un Rectifier lo vorrei proprio, come vicino di casa! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tim Robbins è sempre bravo, niente da dire.
      Sugli antifurto non dico nulla, ho quello dei vicini che suona ogni giorno. Sempre senza motivo, che te lo dico a fare?

      Elimina
  2. oddio, quindi dici che con il mio livello di tolleranza prima o poi sono destinato a diventare The Rectifier?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti salva il fatto che il BdcdP non è NY, altrimenti credo lo saresti già diventato...

      Elimina
  3. Film che mi incuriosiva, gli darò una chance!
    ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una visione la merita, l'idea è interessante.

      Elimina