19 giugno 2013

Il fondamentalista riluttante


Non ho letto il libro da cui è tratto il film. 
Che non è un brutto film. 
Un po' di retorica qua e là, forse, ma, visto l'argomento trattato, probabilmente era difficile riuscire ad esimersi, non saprei. 
Il protagonista è Riz Ahmed, molto bravo, già ammirato dalla sottoscritta in "The road to Guantanamo", ma soprattutto in "Four Lions" dove interpretava Omar. Se per caso non avete visto Four Lions, cercate di recuperarlo. Non è un ordine, è un consiglio. 
Siamo a Lahore, in Pakistan, ai giorni nostri. 
Bobby, (Liev Schreiber) giornalista americano che vive a Lahore da 7 anni, autore di un libro sulla vita di Massoud, avvicina Changez Khan, brillante professore universitario, per intervistarlo.
Changez si era trasferito a New York per frequentare l'università di Princeton, e, dopo la laurea, aveva trovato un ottimo posto di lavoro come analista finanziario. Ma l'11 settembre 2001, una data che - nel bene o nel male - ha cambiato il mondo, porta anche Changez ad una trasformazione. Le sue certezze diminuiscono mentre la sua barba cresce, quella barba che, per una serie di pregiudizi, fa di ogni arabo un potenziale terrorista. Changez si sente sempre più distante da quel mondo di cui era parte integrante e perfettamente integrata, e decide di abbandonare il lavoro, e gli Stati Uniti, che lui fino a quel momento sentiva di amare, per tornare in Pakistan.
E qua avviene l'incontro con Bobby. 
Che forse non vuole soltanto intervistarlo.
Ma, come dice Changez allo stesso Bobby, mai fidarsi delle apparenze


15 commenti:

  1. Non mi ispira moltissimo, ma Four Lions è una ficata di film che solo il Cannibale è riuscito a trovare brutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sui gusti del Cannibale ci si potrebbe scrivere un libro, temo! :)
      Per quanto riguarda il film confesso che pure io sono partita poco ispirata, ma alla fine non è stato un gran diludendo. Certo, alcune cose si potevano evitare, altre accorciare, ma certi aspetti sono decisamente interessanti.

      Elimina
    2. confermo: four lions faceva davvero pena!

      Elimina
    3. tu sei strano, sai? :)

      Elimina
  2. Ma parliamo di cose serie, ragazza: Liev e Kiefer permangono due fighi della Madonna o diludono? XD
    (alla faccia della blogger cinefila...!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah ah! c'è gente che guarda "House at The End of the Street" solo per vedere la Lawrence in canotta, quindi non starei a preoccuparmi molto! :)

      Liev (che a me non è mai piaciuto tantissimo) qua sembra davvero estra-laido, ha l'aria unta e sudaticcia di uno a cui stanno sudando anche i lacci delle scarpe, e Kiefer... Kiefer a me piace sempre!

      Elimina
    2. Una menzione per Nelsan Ellis, il Lafayette di True blood!
      Comunque, gran bel film! E, visto che ho letto anche il libro, bell'adattamento, non facile, tra l'altro.

      Elimina
    3. e lo sai che io non le guardo tutte ste serie che seguite voi gggiovani! :)

      Elimina
    4. Nuoooo ma come extralaidoooo ç____ç Miseriaccia, è ciccio ma a me piace quel genere XD
      Vabbé, l'importante è che Kiefer sia sempre fiQuo!

      Elimina
  3. Mi stavo chiedendo oltre a intervistarlo che altro vuole?

    Cara Poison, qui dire che fa caldo è un eufemismo. Oggi mi sono messa dentro il frigo come Bette (jennifer beals) in the L word mancavano solo le sue fantastiche tette (le mie son piccole) e il remake sarebbe stato passabile.
    ... Ecco, ci rifletto ora, non penso che queste siano le tue visioni ;-).
    Un abbraccio Sheltering

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vuole sapere delle cose... :)

      Ciao cara!
      Qua oggi si respira già un po' di più, rispetto a ieri. Ma non posso mettermi nel frigo, perchè quello dell'ufficio non è ancora stato rimpiazzato... :)
      Non ho presente le tette della Beals, ma lei è davvero affascinante, molto più adesso che ai tempi degli esordi.
      The L world l'ho guardato per un po' e mi piaceva pure, l'unico problema è che lo trasmettevano tardi!
      Ricambio l'abbraccio, anche se fa caldo!

      Elimina
  4. Maddai, guardavi theLword ...pensavo non fosse il tuo genere...

    Quando verra ripristinato, nel frigo dell'ufficio metterai la collega scassa marroni. ;-)
    Gli abbracci virtuali hanno di buono che non appiccicano, te ne mando un altro. Sheltering

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah! E perchè mai? L'unica cosa che non riesco proprio a guardare è il fantasy! ;)

      Elimina
  5. Mi sa che passo ci sono così tanti film interessanti che devo ancora vedere e finalmente ho molto più tempo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Barbara, TANTI film interessanti? addirittura?
      Qua ogni settimana si fa fatica a trovare qualche visione degna di nota! :)

      Elimina