12 maggio 2013

Fire with fire

The diludendo's fair.


Partiamo dalle cose positive: Josh Duhamel ha un naso bellissimo.
Fine.
Veniamo al resto.
Che, per pigrizia, copio&incollo, tanto non è che ci sia molto da aggiungere.

Roma, 7 mag. (Adnkronos/Cinematografo.it) - Bruce Willis insieme a Josh Duhamel, Rosario Dawson, Curtis ''50 cent'' Jackson e Vincent D'Onofrio, torna sugli schermi cinematografici con un film d'azione diretto da David Barrett, nelle sale dal prossimo 9 maggio e distribuito da Eagle Pictures in 150 copie. ''Fire with fire'' vede l'attore più action e adrenalinico di Hollywood nei panni di un poliziotto federale alle prese con un brutale doppio omicidio, a cui un vigile del fuoco (Josh Duhamel) ha involontariamente assistito e per questo vede minacciate le persone a lui più care nonostante sia entrato nel programma di protezione testimoni. ''Fire with Fire è uno di quei film in cui l'azione si concentra in tutto e per tutto nei personaggi'', dice il regista David Barrett. Grazie alla lunga esperienza nella coreografia d'azione, Barrett dà il meglio di sé in questo genere (...)

Barrett, ascolta me, Fire with fire è uno di quei film d'azione in cui l'azione è rimasta a casa a dormire, i personaggi sono stereotipati, Vincent d'Onofrio a capo della fratellanza ariana di Long Beach è credibile  come lo sarei io alla finale di Miss Italia, i dialoghi sono a dir poco imbarazzanti, il protagonista che si innamora per la prima volta nella sua vita è una delle cose più melense mai viste, Julian McMahon che ravana con le mani nella pancia del suo compare ferito sembra un guaritore filippino, ecc.
Potrei andare avanti nell'elenco, ma, siccome di inutilità ce n'è già abbastanza, mi fermo qua. 
Se non altro, grazie alla festa del cinema (anche se con il cinema questo film c'entra davvero poco), abbiamo speso soltanto 3€.
Che per un film del genere sono anche troppi. 

Barrett? Lascia che ti spieghi com'è fatto un film d'azione... 

6 commenti:

  1. Mitica la Diludendo's fair! ;)
    Comunque l'avevo detto di evitarlo con cura!

    RispondiElimina
  2. Ma se a me continua ad attrarre é masochismo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Julez, in questo caso sì. È il primo film dopo un sacco di tempo che è riuscito a mettere d'accordo - in quanto a bruttezza - sia me, sia la bionda sia la Tiz! :)

      Elimina
    2. E' un film di una inutilità imbarazzante. Vorrei qua inoltre gridare il mio basta ai pestaggi irrealiastici. Quelli in cui il protagonista viene corcato di mazzate in stereofonia, con un audio spettacolare in cui si capisce che le mascelle si spezzano, le costole si sbriciolano, gli organi interni si spappolano e... il protagonista non ha neppure un livido. Scena dell'incendio, brucia anche il buco del culo del diavolo e lei che fa? Poggia le mani a terra e non si ustiona, non si bruciacchia neanche un po', non si strina un sopracciglio....ma BASTA. Lo bastizzo h24.

      Elimina