8 maggio 2013

District 9

Un film sull'apartheid nella terra che con l’apartheid ci ha convissuto a lungo. Girato come un documentario, District 9 ci mostra un’enorme astronave aliena parcheggiata sopra Johannesburg da più di vent'anni e che, a causa di un guasto, non riesce più ad andarsene. Gli alieni, che gli umani chiamano in tono dispregiativo “gamberoni” per il loro aspetto non proprio affascinante, vivono in uno slum (il District 9, appunto, nemmeno tanto velato richiamo al District 6 dove erano confinati i neri durante l'Apartheid) in totale anarchia e abbandono, cibandosi di rifiuti e di cibo per gatti, di cui sono ghiotti, costantemente monitorati dai tecnici della MNU, che sta cercando di trasferirli in un nuovo campo profughi. Per iniziare il trasferimento una squadra di tecnici e soldati, capitanata dall'impiegato della MNU Wikus Van De Merwe dà inizio alle operazioni di sfratto. Ma, maneggiando uno strano contenitore, viene contaminato e scoprirà, con non poco stupore, che sta tramutandosi in una creatura ibrida, metà umana e metà aliena, diventando, suo malgrado, oggetto di studio e sperimentazione. Riuscirà a fuggire, e troverà rifugio proprio nel distretto, dove, venendo a contatto con una una coppia di alieni formata da padre e figlio, inizierà, giocoforza, considerata la sua "nuova" condizione, a vedere le cose da una diversa prospettiva.



A fine estate potremmo vedere l'ultimo lavoro di Neill Blomkamp, Elysium, film di fantascienza ambientato nel solito futuro distopico, con protagonisti, oltre a Sharlto Copley, Matt Damon e Jodie Foster.
Nell'eventualità remotissima che non l'abbiate visto, recuperate District 9, intanto. 

37 commenti:

  1. davvero un bel film... forse troppo bello per essere capito dal pubblico italiota che l'ha così sonoramente snobbato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giacomo, forse vale il detto (un po' rimaneggiato per l'occasione): "chi non li guarda, non li merita"! :)

      Elimina
  2. Grandissimo film, ci sono legato in modo particolare.
    Oh, Poison, ma praticamente hai messo solo la trama, vogliamo sapere che ne pensi te!
    Stanca eh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dae, grandissimo film che all'epoca mi sorprese in maniera positiva.
      Il cambiamento di Wikus, da impiegato finto-tollerante nel più classico "non sono io che sono razzista, sono loro che sono verdi e con le squame" a uomo che - costretto dagli eventi - si trova a vivere sulla sua pelle la discriminazione è davvero ben rappresentato.

      Elimina
  3. Ma non l'avevi già visto e ne avevi già parlato? O ricordo male? Fascino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordi bene.
      Ne avevo parlato nel vecchio blog.
      Ma questa è come fosse l'ultima settimana di scuola, quella in cui non hai voglia di fare niente (nemmeno la valigia!)
      :)

      Elimina
    2. Vedi che ho un'ottima memoria e che ti seguo fedelmente??!! Beh, son passato per augurarti buon viaggio, io me ne starò via qualche giorno fra le Ramblas...ci si sente al tuo ritorno (quando torni, a proposito?)...bacioni e abbraccini...ciao!!

      Elimina
    3. Ma non avevo dubbi su questo!
      Anzi, visto che sono pignola ti riporto anche il tuo commento dell'epoca e la mia risposta:

      fascino.puro il 12/10/09 alle 16:11
      Brava, vedo che ti apri ad altri generi e non ti soffermi solo sulla melensoide pseudo-intrigante commediola radical chic con tratti erotico-stomp ;-)))...anch'io l'ho trovato interessante, un giusto connubio fra azione e meditazione, una riflessione movimentata che pesca a piene mani dai vari cult fantascienzoidi (Mosca, Robocop, Transformers, Doom) miscelando il tutto con una futuribilità ben presente (forse leggermente didascalica) incentrata sul razzismo, l'apartheid e la mancata integrazione sia dei gamberoni che degli "altri" neri (i non sudafricani), tema di grande e atroce attualità. Il film ha avuto anche un buon successo di pubblico, al cinema eravamo in due, io e un gamberone che m'ha abbandonato a fine proiezione (onestamente è bene precisare che mi riferisco a un mercoledì pomeriggio). I miei omaggi Miss Scarpiera Umana ;-)))) Baci e abbracci

      poison.dee il 12/10/09 alle 16:19
      Oh, che piacere averti qui!
      tesoro mio, so che hai cervello a sufficienza per consentirmi di scrivere che sono aperta a tutto senza che tu possa fraintendere. per quanto riguarda gli "altri" neri ho letto che alla comunità nigeriana sono girati un po' i coglioni, e posso capirli. Che fare la parte dei pezzi di merda fra i pezzi di merda non è che piaccia a tutti. Noi in sala eravamo ben in 14, ed era sabato sera. Mi spiace che il gamberone ti abbia abbandonato prima della fine del film, perchè sono belli alti, assieme vi avrei visto bene... Ti bacio.


      Uh, che meraviglia. Tornerei più che volentieri a Barcellona.
      Io a fine mese sono di nuovo qua. E ti aspetto a giugno, l'hai promesso! (se poi vuoi venire a luglio o ad agosto va bene lo stesso!)
      E nel frattempo buon viaggio anche a te! :)

      Elimina
    4. Minchia, ma io scrivevo simili cazzate? Credo fosse il periodo post post-strutturalista...sì, a giugno ci sarò!! Buon viaggio e fai la brava ;-))

      Elimina
    5. ah ah ah ah ah!
      Ebbene sì! :)
      Ti aspetto!
      baci.

      Elimina
  4. se poi esci dalla sala sussurrando o urlando "umani di merda" allora sei contaminato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ismaele, a me capita di dirlo spesso. Dici che devo farmi fare un controllo al DNA? ;)

      Elimina
  5. non è che stai mettendo le squame pure tu in attesa della tanto sospirata vacanza mare a rosolarsi al sole come un abbacchio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A questo giro mi accontento di sabbia e sassi, per il mare bisogna aspettare ancora qualche mese!

      Elimina
  6. Grande film, ma a te è piaciuto, che non ho capito!? ;)

    RispondiElimina
  7. Bello! Ma molto molto! Coinvolgente, persino educativo, inusuale, fossercene, di film così! :-)

    RispondiElimina
  8. Visto almeno 5 volte, a casa ho il DVD.
    Ottimi gli effetti speciali, finalmente niente lucentezza ed assenza di graffi tipica dei film di fantascienza, ma materiale usurato e vissuto (un po' come il primo Guerre Stellari).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io ho il DVD, l'avevo trovato in un cestone dell'Autogrill ad un prezzo ridicolo... :)
      Però non l'ho mai "usato". Il film l'ho visto al cinema e rivisto in TV l'estate scorsa...

      Elimina
    2. Allora me lo presti, prima di partire? Lo rivedrei volentieri! Grasssie. :)

      Elimina
    3. se mi ricordo, senz'altro!

      Elimina
    4. E invece di un filmetto tipo Super8 che ne diresti?

      Elimina
    5. Che film carino, Super8. C'era l'alieno con gli occhioni più dolci che io ricordi.

      Elimina
  9. A me, in tutta onestà, ha annoiato incredibilmente. Al di là di ciò che voleva trasmettere ho sbadigliato dall'inizio alla fine. Ma sarà che io e gli alieni non è che ci capiamo molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai? No, io l'avevo trovato davvero un gran bel film, zero noia. E io e la fantascienza ci ignoriamo in scioltezza, solitamente.

      Elimina
  10. senti ma la valigia sul letto è quella di un lungo viaggio?
    e pensi che darai notizie?
    un cinguettio una tantum sarebbe gradito
    devotamente tua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è mai lungo quanto vorrei, il viaggio.
      e la valigia effettivamente è sul letto. forse dovrei anche finire di prepararla, prima o poi. voglio un preparatore di valigie!
      dare notizie? vedremo... :)
      (se mi dici che ti preoccupi lo faccio!)

      Elimina
    2. certo che mi preoccupo, tu e la bionda tutte sole in balia di maschionissimi selvaggi.. :)

      Elimina
    3. ah, sì, sono certa che non saprò da che parte girarmi... :)
      (ma mi faccia il piacere, mi faccia!!!!)

      Elimina
  11. Gran bel film, teso e sentito, con effetti splendidi.
    E viva i Gamberoni! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gran bel film davvero, Ford! ;)

      Elimina
  12. Poison, oggi hai capito definitivamente una cosa, sei una blogger che tira più di un carro di buoi. Hai messo la trama di un film e vai verso i 40 commenti.
    Te li meriti più di tutti, la passione va premiata.
    Oh, La Casa ci vai a vederlo sì?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è che ho dei lettori affezionati, evidentemente! :)
      (come spero sia evidente che a me fa piacere averli!)

      La casa? no no, io no... la casa no, non fa per me...!

      Elimina
  13. La casa, e spiace per Sam Raimi che coproduce, pare veramente brutto, tant'è che, nonostante sia la festa del cinema la prossima settimana, me lo perderò persino io! (Io volevo fare Rispondi, ma lui non voleva)

    RispondiElimina
  14. do una mano per uscire dall'impasse dei 35 commenti così da avviarci verso i 40 :D
    comunque gran bel film... devo avere in giro per casa ancora un pezzo di guerriglia marketing che usarono per promuovere la pellicola.

    RispondiElimina
  15. Visto e piaciuto tanto da camprarlo anche in DVD!!!

    RispondiElimina