2 maggio 2013

Cloudburst




Due interpreti strepitose per un film che mi ha davvero entusiasmato.
Olympia Dukakis e Brenda Fricker, entrambe premi Oscar rispettivamente per Stregata dalla luna e Il mio piede sinistro, sono le protagoniste di questo geronto-road movie fra Stati Uniti e Canada. 
Stella (Dukakis) e Dot (Fricker) si amano e vivono assieme da 31 anni. Non potrebbero essere più diverse: sboccata, diretta, indiscreta e testarda Stella, quanto dolce, posata e accomodante Dot. Ma sono le stesse diversità caratteriali a unirle e a renderle complementari e inseparabili. Quando, a seguito di un incidente domestico Dot, che è quasi cieca, si ferisce e deve essere ricoverata in ospedale, Molly, l'ottusa nipote dell'anziana, nonché l'unica in paese a non aver capito l'effettiva natura del rapporto che lega le due donne, riesce, con l'inganno, a farla ricoverare in un ospizio, nonostante le proteste di Stella, che, però, non essendo "nessuno" per Dot, non potrà opporsi alla decisione della nipote. Ma Stella non è tipo da arrendersi facilmente e, dopo aver rapito Dot dall'ospizio partiranno a bordo del loro pick up alla volta del Canada, dove il matrimonio fra persone dello stesso sesso è legale, in modo che nessuno possa più separarle. Durante il viaggio caricano Prentice, aitante autostoppista che sta tornando a casa per il funerale della madre (che non è ancora morta) e che deciderà poi di continuare il viaggio con le due donne, perché del resto a loro per sposarsi serve un testimone, no? 
Thom Fitzgerald confeziona un ottimo prodotto, che - nonostante l'argomento trattato sia importante e attuale per quanto riguarda le coppie conviventi di ogni sesso ed età al momento di un ricovero ospedaliero e non solo - è carico di ironia e dialoghi scoppiettanti che sono uno spettacolo dall'inizio alla fine. 
Il personaggio di Stella, che beve tequila come fosse acqua fresca e che, se dovesse mai venire condannata a morte, come ultimo desiderio vorrebbe cenare tra le gambe di K.D.Lang, è da standing ovation.


27 commenti:

  1. Sembra molto, molto carino. Vedo di recuperarlo.

    RispondiElimina
  2. deve essere bello, non dovrebbe farti venire troppo il patè d'animo come di solito succede in queste storie dolorosamente vere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è davvero molto, bradipo. Non ho idea se verrà distribuito o meno. Temo di no, ed è un vero peccato!

      Elimina
  3. Ti prego:io adoooro quest cosucce.Dimmi che si trova doppiato. Ti prego.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giocher, non ne ho davvero idea, io l'ho visto in sala, in v.o. sottotitolato.

      Elimina
    2. Sottotitoli?'
      Allora c'è speranza!

      Elimina
  4. Delizioso, divertente, profondo, educativo (com'è che ha detto Stella: "Pussy is a fast food!" o qualcosa di simile?)e romantico. Ben tratteggiati tutti i personaggi, anche minori (la mamma dell'autostoppista che, nonostante la malattia, lo manda via da quel buco dov'è cresciuto)è un film che andrebbe proiettato nelle scuole e a Giovanardi, Binetti e compagnia omofoba fino allo sfinimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda che Giovanardi mica lo capisce.

      Elimina
  5. Oh, almeno ora ho capito di chi è parente la nipote di Dot! Ecco perchè la chiama "nonna" all'italiana, ecco tutto spiegato! :-D

    RispondiElimina
  6. Messo immediatamente in lista. Grazie. Sembra davvero bello. Aspetto comunque i sub.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è davvero.
      Per quanto riguarda i sottotitoli come ho già detto a Giocher non so dirti davvero nulla, perchè io l'ho visto al cinema durante il GLBT Film Festival, quindi non so nè se si possa trovare, nè come.

      Elimina
  7. Sembra delizioso, lo cercherò sicuramente, come sicuramente non mancherò le due mostre fotografiche citate nel post precedente quando verrò lassù da voi in montagna ;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tanto quando verrai da noi quassu in montagna le mostre dovrebbero esserci ancora. Guarda che ormai io ti aspetto, l'hai promesso, eh?
      Sono certa che anche la Tiz non vede l'ora! :)

      Elimina
    2. Questa volta credo che ce la farò senza problemi e credo sarà in giugno (poi ci si accorderà) e prevederà un arrivo al giovedì (spero di poter partecipare alla vostra serata giovediana a base di film e pizza!!!! Vero??!!!) e una ripartenza la domenica (tranquille, non dovete sorbirmi tutto il periodo, mi so arrangiare ;-)) )

      Elimina
    3. Uhhh, arriva Fascino in visita e io non ho nulla da mettermi? ;-D

      Elimina
    4. @Fascino: se arrivi in tempo per l'inizio del film certo che puoi partecipare!!!! :)

      @Tiz: son problemi, eh? ;)

      Elimina
    5. @Poison: arriverò sicuramente in tempo!
      @Tiz: io vesto male così pensavo di venire nudo, quindi non farti problemi ;-))

      Elimina
    6. non vedo l'ora di portare in pizzeria un uomo nudo...
      (che al cinema è buio, non c'è nemmeno soddisfazione!)

      Elimina
  8. Questo film è incantevole. Io un amore così lo auguro davvero a chiunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione. Loro due sono splendide.

      Elimina
  9. Ci piace sicuramente. Gia' segnato sul taccuino...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sì, questo credo non possa non piacere!

      Elimina
  10. Ok, non mi cazziate, io provo a fare "rispondi" ma non si apre! ;-)
    @Fascino, io sono già in ansia per la tua venuta... sapremo accoglierti degnamente? Uscirà un bel film con Elizabeth Banks? (Chi sarà mai costei?) Riuscirò a trovare qualcosa da mettermi o dovrò venire a cine nuda anch'io? :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte capita, ti perdono!
      E sono anche certa che troverai qualcosa da metterti! :)

      Elimina