30 aprile 2013

Small apartments

"Non sei disgustoso per essere un vecchio. Quanti anni hai, 50?"
"Ehm. 32... Quasi."


In un appartamento piu squallido che piccolo dello squallido Morlton building vive Franklyn Franklyn ("posso chiamarla Franklyn, signor Franklyn?"), un uomo col phisique du rôle del piccolo Budda con un'insolita passione per la Svizzera che, quando è stressato, suona il corno alpino. Stressando i suoi vicini, il vecchio burbero Allspice (James Caan) e il tossico Tommy Ballisteri.
Vive in mutande, ma non esce mai senza parrucca e, nel tempo libero - che è senz'altro molto, in quanto non si capisce esattamente cosa faccia Franklyn per vivere - passa il tempo a spiare la sua dirimpettaia Simone col binocolo. Ogni giorno nella posta riceve una busta da suo fratello Bernard, ricoverato in una clinica psichiatrica, che gli spedisce audiocassette e unghie dei piedi.
Poi succede che, quando il laido padrone di casa, Mr. Olivetti (Peter Stormare), passa a riscuotere l'affitto, inavvertitamente lo uccide.
E dopo qualche giorno, prima che il cane inizi a mangiarselo, decide che è giunto il momento di sbarazzarsi del cadavere.
Il dialogo fra i poliziotti sulla scena del crimine, all'atto del ritrovamento di quel che resta di Mr. Olivetti è da lacrime agli occhi:
"Il soggetto si è pugnalato da solo al petto con un cacciavite a punta piatta..."
"ok"
"si è fissato la mano all'inpugnatura con del nastro isolante, tipo standard."
"Si lo vedo, grazie."
"Non soddisfatto del risultato il soggetto si è fatto saltare la testa con quel fucile."
"Ah ah"
"Ti abbiamo chiamato perché il colpo di grazia è stato darsi fuoco con un accelerante: trementina. Ma poi ci ha ripensato, e ha spento il fuoco usando quell'estintore."
"Sarà stato svelto, senza mezza faccia."
"Già, e a quanto pare ha anche un enorme... merkin squagliato sulle parti intime."
"Merkin?"
"Una parrucca pubica"
"Ah si? Di solito si indossano sopra i pantaloni?"
Ma, siccome l'ipotesi del suicidio incredibilmente verrà scartata, scattano le indagini, che coinvolgono inevitabilmente gli abitanti dei piccoli appartamenti del Morlton. E la varia umanità che vi orbita attorno.
Un film bizzarro che da noi è arrivato direttamente sul mercato dell'home video bypassando l'uscita in sala e che - secondo me - merita la visione. Anche solo per vedere Dolph Lundgren pettinato come Ridge di Beautiful. E abbigliato come Leone di Lernia.
Il regista è Jonas Åkerlund, lo stesso di Spun che, per inciso, a me non era piaciuto per niente. O forse non mi era piaciuta la cena prima della visione, visto che poi avevo passato la notte a vomitare. E un film, per quanto brutto possa essere, non mi ha mai fatto questo effetto.


39 commenti:

  1. Curiosità. Curiosità. Ford! Al mulo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho trovato bello sconclusionato, molto ma molto carino!
      ;)

      Elimina
  2. interessante, magari starò leggero quella sera ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah!
      Mi era successo col film precedente, non con questo, però! :)

      Elimina
  3. hai incuriosito anche me...il dialogo che mi hai riportato mi ha ricordato qualcosa di analogo credo in Terapia d'urto ( vado a memoria quindi potrei dire cazzate, più del solito intendo, quello con De Niro mafioso e Crystal psicoterapeuta) in cui i mafiosi parlano di uno che si è suicidato con quattro pugnalate alla schiena...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah! sì, mi pare di ricordare qualcosa del genere!
      E' davvero una scena bellissima, comunque!
      E il film è carino parecchio!

      Elimina
  4. cazzaro e divertente al punto giusto. peter stormare è veramente disgustoso, più dell'uomo in mutande...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. effettivamente, fatico a darti torto. Che poi, quanto bassa deve essere la rata dell'affitto, se ti basta un pompino per andare in pari?

      Elimina
    2. beh, c'è pompino e pompino, signora mia

      Elimina
    3. ah, mi fido. non son pratica.

      Elimina
    4. non mi fraintendere, anche tu.

      Elimina
    5. bah, non so, chi passa di qua e si mette a leggere, ad esempio! :)

      Elimina
    6. Non sei pratica di affitti, right? Sembra carino, prestamelo! (Grazie)

      Elimina
    7. Esatto Tiz! ;)
      Sì, lo è molto. Appena riesco te lo passo!

      Elimina
    8. Il bell'uomo nella foto mi ha ricordato una scena da "Un poliziotto da happy hour", quando lui apre la porta di casa ad una tizia (o era un tizio?) mentre è in mutande, la squadra desolato e fa: "Vado a mettermi qualcosa di meno comodo" :-)

      Elimina
    9. beh, chiaro. la comodità di una mutanda slabbrata non ha eguali, tu mi insegni! :)

      Elimina
    10. Mah... la mutanda e basta a me non piace, si appiccicano le coscette al divano, prediligo pantaloni della tuta e magliette oversize (ad oggi mi vergogno un po' della mia preferita "Frankie says: arm the unemployed" direi che prenderla sul serio è brutto)

      Elimina
    11. il mio divano è differente! :)

      Elimina
    12. Alcune considerazioni:
      a) La mutanda non è così comoda, preferisco tuta o pantaloncini (a seconda che si tratti di inverno o estate)
      b) Anch'io ho frainteso ;-))
      c) Oggi torna il pc e il mulo sarà cavalcato alla grande
      d) A me Spun piacque, anche se lo scoprii per puro caso (errore del commesso della videoteca)
      e) Preferisco che mi facciano un pompino piuttosto che pagare l'affitto o il mutuo
      f) Ciao!

      Elimina
    13. guarda, le mie mutande sono comodissime.
      io da femminuccia, sul punto e) avrei alcune riserve. che c'è gente che non toccherei nemmeno con una forchetta, figurati l'idea di applicarmicisivi come una sanguisuga. piuttosto pago un supplemento sull'affitto, guarda! :)

      Elimina
    14. @Fascino: la considerazione E è davvero strabiliante! :-D

      Elimina
    15. Fascino pompadour30/04/13, 12:11

      @Poison: non ti ci vedo come "femminuccia", ti vedo più come donna di scroto dotata...in senso figurato eh! ;-)))
      @Tiz: amo vincere facile, se devo scegliere fra pagare il mutuo e farmi fare una prestazione orale occasionale (con ritenuta d'acconto al 20%) da Elizabeth Banks, beh, non ci crederai, ma preferisco la seconda! ;-D

      Elimina
    16. @Fascino (pompadour la tisana?): secondo me se devi scegliere tra pagare l'affitto e farti fare un blow job da Licia la lercia accetti lo stesso. Venale! :-D

      Elimina
    17. Buon pranzo anche a te!! Aiutami a completare questa parola: str..za
      ;-)))

      Elimina
  5. Risposte
    1. ci piace nel senso che l'hai visto e confermi o nel senso che ti è venuta voglia di vederlo? :)

      Elimina
  6. Sconclusionatissimo ma bello. Io a Franklyn gli ho voluto bene.

    PS Oggi è uscita la classifica dei 50 best restaurants. Nessuna sorpresa per i primi due: El cellar de Roca e il Noma. Però che palle, Bottura terzo. E dico che palle ché quest'autunno ci volevamo andare a mangiare ma visto il risultato secondo me darà una ritoccatina ai prezzi dei menù!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti Franklyn fa tenerezza, nonostante tutto.

      Ho visto che è ri-entrato in classifica il Combal Zero, ed ha fatto il suo ingresso Piazza Duomo di Alba. Non male...
      Però adesso mi è venuta curiosità sul French Laundry di Yountville! :)

      Elimina
    2. Ho visto anche io il Combal Zero e il Piazza Duomo (che mi incuriosisce moltissimo per cui sappi che prima o poi vengo nella terra dei gianduiotti e ANDIAMO ad Alba). Del French Laundry sto leggendo il menù proprio ora!

      Elimina
    3. Quando vuoi, te l'ho già detto! :)

      Elimina
  7. Potrebbe essere interessante....non riesco più a starci dietro però a tutta stà roba!!Oltretutto adesso comincia il periodo gite-feste compleanno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beatrix, è un duro lavoro, hai ragione.
      Fatico io a star dietro a tutto, e non mi parte nemmeno il periodo gite/feste/compleanni, posso immaginare che per te sia più complicato! :)

      Elimina
  8. quindi ti è piaciuto?
    ma sei davvero poison??

    ah sì, visto il tuo commento su spun, sei proprio tu ahahah :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah!
      Sì, sono davvero io è il film mi è piaciuto parecchio. E la sera che ho visto Spun probabilmente avrei potuto apprezzare solo un documentario sugli effetti dell'Alka Seltzer! ;)

      Elimina
  9. bello. bello. grazie.

    RispondiElimina