12 marzo 2013

La trilogia della vendetta _ Mr. Vendetta (Sympathy for Mr. Vengeance)

Non c'è spazio per ironia e sentimento.
Non esiste pietà, né redenzione. Per nessuno.
Ryu, giovane sordomuto dai capelli verdi, vive con la sorella maggiore gravemente malata, che ha bisogno di un trapianto di rene per sopravvivere. Ma l'organo non si trova e Ryu - disposto a donare un rene alla sorella - non è compatibile. Quando viene licenziato per le troppe assenze si rivolge a un'organizzazione di trafficanti di organi, che, oltre a espiantargli un rene, gli ruba i soldi della liquidazione. Ritroviamo Ryut tre settimane dopo, alle prese con la sua routine, mentre dall'ospedale - definendolo un fatto quasi miracoloso - lo informano che si è reso disponibile un organo per la sorella, ma è troppo tardi.
La ragazza di Ryu gli propone di rapire la figlia di un uomo ricco, giustificando la cosa - in una sorta di autoassoluzione - affermando che "rapire qualcuno a fin di bene non è un crimine".
La giovane vittima, Yoosun, è la figlia di Dongjin, un industriale che è stato lasciato dalla moglie, e l'unica cosa che gli resta è appunto la bambina. Che viene rapita, facendo recapitare al padre, come prova, una sua fotografia. L'uomo decide di non rivolgersi alla polizia, ma quando il cadavere della piccola verrà trovato nel fiume, dove è affogata cercando di richiamare l'attenzione di Ryu, che - in quanto sordo - non poteva sentirla, Dongjin decide che è arrivato il momento di iniziare la caccia, in un disperato bisogno di giustizia.
E vendetta.
Ma.
Non c'è pietà.
Non c'è perdono.
Per nessuno.
E non ci sono vincitori.


53 commenti:

  1. Bellissimo, primo tassello di una trilogia spietata. Old Boy è il punto più alto, questo il più spietato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo era l'unico della trilogia che mi mancava.
      Crudelissimo.

      Elimina
  2. e in più piove.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi non possiamo nemmeno dire "potrebbe esser peggio"?

      Elimina
    2. esatto. perchè sarà senz'altro peggio. (sono vittima di un periodo umoralmente molto negativo. dovrei smettere d'interloquire col mondo in effetti, oppure fare un film).

      Elimina
    3. Pure io non scherzo, in questi giorni, lascia stare.

      Elimina
  3. belli tanto, tutti e tre. ma la cosa ancora più bella è la foto che hai scelto per il post :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo e spietato...un po' come me ;-)))....comunque, tutto a posto??

      Elimina
    2. per quanto mi riguarda ho avuto momenti migliori, ma mi adeguo.
      ma forse non ho capito la domanda. ;)

      Elimina
    3. Domanda giusta, avevo visto qualche esclamazione (merda, a posto, meglio) e solitamente non resisto a non farmi i cazzi degli altri...comunque a me oggi fa male una spalla...e pure il braccio...ecco, ;-)))

      Elimina
    4. le esclamazioni erano dovute al fatto che la foto che avevo scelto si era "oscurata" a mia insaputa!

      Elimina
    5. una spalla fa male anche a me, e da un bel po' direi. che sarà?

      Elimina
    6. tendinite acuta isolata dell'infraspinato?

      Elimina
    7. po' esse...

      Elimina
    8. la chiamano anche "wiite". io adesso non so se tu sei un wii-addicted o meno, ma, se così fosse...

      Elimina
    9. no no. io sono fermo ad una vecchia e polverosa Playstation, ora denominata PS-1. Non la uso più dall'avvento dei marmocchi, e dall'impossibilità di vedere qualcosa sulle moderne tv LCD.
      La poverina infatti non riesce ad elaborare immagini visibili su schermi che non siano i vecchi a tubo catodico.

      Elimina
    10. La mia unica esperienza risale a quando, in un tripudio di masochismo a mazzetti, regalai la PS2 a ex-moroso.

      Elimina
    11. beh a noi maschietti piace un sacco ricevere giocattoli in regalo.
      il problema è che poi non ci lasciate giocare in pace ;o)

      (sto generalizzando a gogò eh, nulla di personale ovviamente)

      Elimina
    12. Lo so bene. Ma, siccome ex moroso lo vedevo solo nei week end, aveva tutto il tempo per sbizzarrirsi in mia assenza. Poi, quando arrivavo io, la si usava per vedere i film.

      Elimina
  4. Trilogia perfetta, serrata, terribile.
    Non lascia spazio a nulla, ché le nostre brutture, quando escono, oscurano qualsiasi cosa.

    RispondiElimina
  5. Questo è il film dove proprio si riesce a toccare il Male in tutta la sua banalità ordinaria e banale. Spietato perché hai la sensazione che quelle persone che non sono innocenti ma nemmeno criminali potresti essere anche tu.
    Nella trilogia forse questo è il diamante più piccolo, ma è come quel brillante che una porta fin da ragazzina perché per quanto ordinario è poco appariscente è quello che per lei ha più significato.
    Mi rendo conto che paragonare un brillante al male non è forse la cosa più azzeccata, ma questo è il male di tutti i giorni.
    E ovviamente la vendetta lascia tutti senza giustizia.

    RispondiElimina
  6. Perdonami per gli errori di ortografia, ti prego.
    Ho la febbre e non riesco a sincronizzare bene cervello e dita.
    Mi dispiace

    RispondiElimina
  7. Tafazzata coi mattoni;ma ben girata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma inteso come zero comico assoluto?

      Elimina
    2. A Giocher, ma c'è qualche film di valore sul quale non hai nulla da obiettare? ;)

      Elimina
    3. No inteso proprio come martellamento genitale estremo volto all'autolesionismo sadico.

      @Ford E chi obbietta? Esprimo la Mia Modesta ed Inutile Quanto Limitata Opinione BP

      Elimina
    4. martellamento genitale estremo a me sembra un po' eccessivo.
      ma si sa, de gustibus non est disputandum.

      Elimina
  8. approposito di "prossimamente - c'è grossa crisi", direi che è ora per...
    RANGO!

    tataaaaaaaaahhh... tattataaaahhhh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rango non ce l'ho, ma l'altro giorno, facendo pulizia, ho scoperto di avere "Rio". Mi domando ancora il why e il because.

      Elimina
    2. Rio è... carino.
      Rango è bellissimo.

      Elimina
    3. Ho capito. Ma se non ce l'ho non ce l'ho.

      Elimina
    4. Guardati Rango!!! Ahahahahah

      Elimina
    5. Esci, un salto al super e lo prendi. Dovrebbe essere tra quelli a 9.90 ormai.

      Elimina
    6. Mi sa che fai prima a caricarle il file su Dropbox o a spedirle il dvd in contrassegno ;-)))...oltre ad essere permalosa è anche piuttosto pigra ;-)))

      Elimina
    7. e che sono diventato un distributore? un libro a te, un dvd a lei...
      aoh! e mica posso fa' tutto io eh!

      Elimina
  9. Un film favoloso. :)
    Buona serata. Sheltering

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A te!
      (devo sempre scriverti, fra l'altro!)

      Elimina
    2. Cosa devi scrivermi? Spero una proposta indecente ;))
      Sheltering

      Elimina
    3. ah ah ah! a dire il vero pensavo di passarti kon-tiki, se non eri ancora riuscita a recuperarlo! :)

      Elimina
    4. Bel pensiero, grazie.... ma facciamolo con discrezione.
      S.

      Elimina
  10. bello bello come tutta la trilogia.
    ti consiglio di recuperare anche Joint Security Area diretto dal regista prima di questi tre. merita troppo ;)

    RispondiElimina
  11. "Old boy" è il mio film preferito, quindi ovviamente ho visto tutti gli altri - comprati in blocco col cofanetto *.* questo forse è quello che mi è piaciuto meno, ma rimane comunque un grande film. Come dici te non ci sono né vinti né vincitori, solo un'unico e inquietante mostro, come rivelerà il finale dettato dalla società e della sue gerarchie. Immenso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci sono vincitori, ma i vinti direi che non mancano.

      Elimina
  12. dimmi che ne parli bene e leggo il post.
    che l'ho amato.
    come gli altri due della trilogia.
    e non vorrei scoprire che tu non sei d'accordo, quindi, vigliacca, non leggeró.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. v., secondo me puoi leggere, sì! :)

      Elimina