23 febbraio 2013

Gli oscar secondo Poison

A gentile richiesta (come dite? non me l'ha chiesto nessuno? ma siete sicuri?), mentre si avvicina la notte degli Oscar, in contemporanea con la notte degli exit poll per le elezioni, anche da queste parti si fanno previsioni su chi porterà a casa le statuette, e perché.
Su chi porterà a casa il maggior numero di voti ai seggi invece preferisco non sbilanciarmi. Ma, a differenza dell'assegnazione degli oscar, che, diciamocelo, a me - ma credo anche a voi - personalmente non cambia la vita, il mio terrore è di ritrovare quell'essere spregevole che nessuno ha mai ammesso di aver votato e che per qualche strano motivo è ancora lì a sparare minchiate, e non so se sia più terrificante il fatto che lui le spari o che la gente gli dia retta. Ma propenderei per la seconda. Che anche mia zia Dina ha sempre sparato un sacco di stronzate, ma non ha mai fatto grossi danni, perché noi parenti avevamo imparato a conoscerla, nel corso del tempo. Cosa che invece sembra non abbiano ancora imparato a fare gli italiani. 
NON ho visto tutti i film candidati, anche se in italia, fatta eccezione per Il lato positivo, sono arrivati tutti in tempi più o meno recenti. I 3 che non ho visto, a parte Vita di Pi che continua ad incuriosirmi, li ho evitati scientemente, che si sappia.
Poi, per non smentire la mia fama di cagacazzo, aggiungerei anche che non trovo corretto che un film possa essere candidato contemporaneamente come miglior film e miglior film straniero. E lo so che di quello che penso io importa poco un po' a chiunque, ma ci tenevo a dirlo. 
Qua di seguito trovate le categorie e le candidature, e, alla fine, l'oscar come lo darei io, se fossi Miss Academy Awards in persona.

Miglior film
Questo è senza dubbio il più difficile. A parte "vita di Pi", che prima o poi recupererò, quelli che mi interessava vedere li ho visti. E - a parte Lincoln - mi sono piaciuti tutti davvero molto. Quindi, dovendo scegliere fra Argo, Beasts of the Southern Wild, Django, ZDT e Silver Linings Playbook, farei prima a tirare i dadi. Ma, visto che non ricordo dove li ho messi, e devo scegliere, dico ARGO.


Miglior film straniero
Amour di Michael Haneke (Austria)
A Royal Affair di Nikolaj Arcel (Danimarca)
No di Pablo Larraín (Cile)
War Witch di Kim Nguyen (Canada)
Kon-Tiki di Joachim Rønning, Espen Sandberg (Norvegia)
Non ne ho visto mezzo. No, non è vero. Mezzo l'ho visto. NO. Sì, No l'ho visto. Cioè, no, NO non l'ho proprio visto tutto.  Un po' sì e un po' no, direi. Nel senso che un po' l'ho visto e un po' l'ho dormito. Che ero stanca. Il fatto che mi abbia fatto dormire non significa affatto che sia un brutto film, perché quello che ho visto nei momenti di veglia non mi è sembrato terribile. O forse sì? No. Non so. Dai, la smetto. E, anche qua, sulla fiducia, dico War Witch. Tanto, a parte Amour, che sicuramente vincerà, difficilmente in italia ne arriverà qualcun altro. O forse sì, NO.



Migliore attore protagonista
Bradley Cooper (Il lato positivo – Silver Linings Playbook)
Daniel Day-Lewis (Lincoln)
Hugh Jackman (Les Miserables)
Denzel Washington (Flight)
Joaquin Phoenix (The Master)
Nonostante il film non mi abbia fatto impazzire, l'avevo detto in tempi non sospetti: Joaquin Phoenix da Oscar. Quindi vedete di dargli sta statuetta e non fate i furbi. Che se ne date un'altra a Daniel Day Lewis non saprà nemmeno più dove metterla.


Migliore attrice protagonista
Jessica Chastain (Zero Dark Thirty)
Jennifer Lawrence (Il lato positivo – Silver Linings Playbook)
Quvenzhané Wallis (Beasts of the Southern Wild)
Naomi Watts (The Impossible)
Emmanuele Riva (Amour)
Il sogno di tutti coloro che hanno amato Beasts of the Southern Wild, ma probabilmente anche di quelli a cui il film non è piaciuto, sarebbe vedere la piccola Quvenzhané Wallis premiata. Soprattutto per capire come cazzo si pronuncia il suo nome. Ma, visto che difficilmente Quvenzhané Wallis vincerà, proprio per evitare l'imbarazzo di pronunciare il suo nome, direi che Jessica Chastain, in alternativa, mi va bene lo stesso.


Miglior regista
Michael Haneke (Amour)
Benh Zeitlin (Beasts of the Southern Wild)
Ang Lee (Vita di Pi)
Steven Spielberg (Lincoln)
David O. Russell (Silver Linings Playbook)
David O.Russell, Per protesta. Perchè non hanno candidato nè Affleck nè Tarantino. Ma anche perchè il film mi è piaciuto molto. Forse l'oscar alla regia non lo merita, a ben vedere, ma visto che l'hanno candidato a questo punto perchè non potrebbe vincere? Ma, soprattutto perchè mica vorrete davvero darlo a Spielberg per Lincoln? E dai, su, per favore. Tanto lo sappiamo tutti che se Haneke non l'hanno ancora premiato per il film lo premiano per la regia.
A me potreste dare un premio per il maggior numero di perchè spalmati in cinque righe, nel frattempo. 

Migliore attore non protagonista
Alan Arkin (Argo)
Robert De Niro (Il lato positivo – Silver Linings Playbook)
Tommy Lee Jones (Lincoln)
Phillip Seymour Hoffman (The Master)
Christoph Waltz (Django Unchained)
Qua davvero non c'è nemmeno l'imbarazzo della scelta: Christoph Waltz. E non si discute. Punto.


Migliore attrice non protagonista
Sally Field (Lincoln)
Anne Hathaway (Les Miserables)
Helen Hunt (The Sessions)
Jacki Weaver (Silver Linings Playbook)
Amy Adams (The Master)
Lo so, Anne Hathaway è tanto brava. Ma a me personalmente provoca sofferenza e fastidio, e mi sta anche un po' sulle balle. E non le darei un premio nemmeno se fosse l'unica candidata a riceverlo. Il problema è che lei lo riceverà lo stesso. Ma, siccome qua i premi li decido io, Helen Hunt. Perchè il film è gradevole, e affronta un argomento che non viene trattato quasi mai, ovvero sesso e disabilità, con delicata leggerezza, e lei è bravissima.


Miglior film d’animazione
Ribelle – The Brave
Frankenweenie
Ralph Spaccatutto
ParaNorman
The Pirates! Band of Misfits
Qua potrei anche fare a meno di esprimere un giudizio, perchè l'ultima volta che ho visto un film d'animazione è stato nel 2009, quando è uscito UP. Che infatti vinse l'Oscar. Sarà un caso? Sicuramente. Comunque, visto che ormai ho iniziato, dico Ribelle. Ma totalmente ad minchiam. 

Migliore scenografia
Sarah Greenwood and Katie Spencer (Anna Karenina)
Dan Hennah, Ra Vincent e Simon Bright (Lo Hobbit)
Eve Stewart (Les Miserables)
Rick Carter, Jim Erickson & Peter T. Frank (Lincoln)
David Gropman, Anna Pinnock (Vita di Pi)
Anche qua, ci addentriamo in categorie di cui io davvero capisco pochino, a voler essere buoni, ma, essendo che Anna Karenina mi ha colpito per l'originalità, e visivamente è spettacolare, azzardo.
Miglior fotografia
Seamus McGarvey (Anna Karenina)
Roger Deakins (Skyfall)
Claudio Miranda (Vita di Pi)
Janusz Kaminski (Lincoln)
Robert Richardson (Django Unchained)
Il film è lungo, a tratti noioso, e - come sempre - un immenso marchettone pubblicitario. Ma la fotografia, va detto, aveva il suo perchè. Quindi, signore e signori, dico Skyfall.

Migliori costumi
Paco Delgado (Les Miserables)
Jacqueline Durran (Anna Karenina)
Eiko Ishioka (Biancaneve – Mirror Mirror)
Joanna Johnston (Lincoln)
Colleen Atwood (Snow White and the Huntsman)
Mi ripeto: Anna Karenina.

Sono quasi convinta di non averne azzeccato mezzo. Ma, come sempre, chissenefrega?

51 commenti:

  1. Alcuni premi li abbiamo in comune, ma giusto per creare un pò di suspance, direi che per le mie predizioni si dovrà attendere domani notte.
    Unica domanda: ma perchè Argo e non Beasts o Django!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah ah!
      Detesto la suspance! Oltre ad essere ovviamente curiosa di scoprire i premi "comuni"...
      E non farmi domande difficili, tu! :)
      Argo.Perché è riuscito a divertirmi ed emozionarmi al tempo stesso Ma soprattutto perché potevo sceglierne solo uno!

      Elimina
  2. vorrei entrare nel merito film straniero e miglior film. il punto è che si tratta di una traduzione sbagliata del premio. cioè, quello miglior film straniero in realtà sarebbe miglior film in lingua straniera, quindi un film non necessariamente non americano ma recitato in lingua diversa dall'inglese. ecco il perché non sono candidati mai film britannici, o canadesi (inglesi), o australiani o non lo furono il signore degli anelli o quelli di sergio leone.
    detto questo, i due premi (per principio) sono da ritenersi completamente distinti e non uno per gli americani e uno per tutti gli altri. che poi si vada a finire lo stesso così è tutto un altro discorso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si, so che è il premio per il miglior film IN LINGUA straniera. Resta il fatto che secondo me la possibilità della doppia candidatura non è "giusta"... :)

      Elimina
    2. Perchè no? :) Io invece trovo giusto che anche un film in lingua non inglese possa concorrere al titolo di miglior film dell'anno... è una piccola apertura che Hollywood 'concede' al cinema del resto del mondo, proprio per rimarcare l'universalità della settima arte... :)

      Elimina
    3. Kelvin, diciamo che fondamentalmente il mio è quello che, con un termine prettamente tecnico, definirei "tiramento di culo". È che secondo me se sei miglior film da una parte non ha senso esserlo anche dall'altra, tutto qui. :)

      Elimina
  3. Fascino da Oscar23/02/13, 01:22

    Vista l'ora, e per non creare ulteriori sbadigli, evito di stilare le mie preferenze. Però, volevo fare i miei complimenti per la confezione del post...l'Oscar come miglior post sugli Oscar va a......Poison Dee!!!! So che penserai che ti sto prendendo per il culo...ed è vero, ma molto meno di quanto tu possa credere ;-)...buonanotte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovvio che lo penso, mi stupirei se tu non mi prendessi per il culo ogni giorno un po'.
      Però le tue preferenze mi interesserebbero lo stesso, sbadiglio più, sbadiglio meno... :)

      Elimina
    2. Ecco, avevo fatto l'elenco, ho cliccato invio ed è sparito il messaggio ;-)))...meglio che vada a letto ;-)))...Buenas noches querida

      Elimina
    3. È sicuramente un complotto della lobby dei bolscevichi giudici dell'academy! ;)
      Sogni d'oro!

      Elimina
  4. Concordo in buona parte, ma dare a Christoph Waltz l'oscar come attorne non protagonista mi sembra una gran presa per gli zebedei... lui è protagonista assoluto, di un grandissimo, immenso, stupefacente film. Facciamo una mozione di protesta: Christoph Waltz miglior attore e niente banane.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E le proteste per Django mica si fermano qua: la candidatura per la regia? E a Di Caprio? Dove sono? :)

      Elimina
  5. ma lo sai che tra tutti mi state facendo venire la voglia di stilare pronostici anche a me ? cioè è una cosa grossa per uno che non ha mai giocato neanche una schedina in vita sua e non è mai entrato in un'agenzia di scommesse...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bradipo, il toto-Oscar ci sta tutto!
      Daje! :)

      Elimina
  6. io seguirò la notte degli Oscar solo per ammirare quella tettona di Selvaggia.

    RispondiElimina
  7. gli oscar mi stanno sulle palle, le previsioni non le farò, ma li seguirò in diretta, per pura curiosità!
    La bigelow a mano basse si porta a casa il miglior film, anche se mi piacerebbe vedere Django spuntarla per una volta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici che premiano di nuovo la Bigelow dopo the hurt locker?
      Non lo so.
      Non ci resta che aspettare!

      Elimina
  8. "Lo so, Anne Hathaway è tanto brava. Ma a me personalmente provoca sofferenza e fastidio, e mi sta anche un po' sulle balle. E non le darei un premio nemmeno se fosse l'unica candidata a riceverlo. Il problema è che lei lo riceverà lo stesso" Ahahahaha fantastica *_* Ho adorato i tuoi premi! Anche per Quvenzhané Wallis che non capiremo mai come si pronuncia, no!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah! Ma grazie, Violet!
      E per la mitica Hushpuppy non ci resta che aspettare. E sperare! :)

      Elimina
  9. Sono d'accordo su molti premi, ma la statuetta per il miglior attore non protagonista la darei ad Alan Arkin (Proprio perchè Waltz è il protagonista di Django o, perlomeno, il co-protagonista) e mi chiedo perchè non sia stato candidato anche John Goodman, o per Argo o per Flight, a questo punto!
    Uffi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo so pure io che Waltz è nella categoria sbagliata!
      E sono d'accordo,anche per quanto riguarda Goodman. Bisogna dire due parole a questi dell'academy, a questo punto!

      Elimina
    2. Chiami tu o chiamo io? :-))

      Elimina
    3. Chiama tu, che con l'inglese te la cavi meglio di me! ;)

      Elimina
  10. non faccio pronostici perche' tanto non ci piglio mai. Tifo comunque Argo o Zero Dark Thirty (Jessica Chastain super)!Commentero' per il poco visto i premi lunedi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, ma non ci azzecco mai neppure io, non ti credere! :)

      Elimina
  11. con tutto il rispetto per hushpuppy, ma se come attrice non vincono jennifer o jessica me la prendo con te e con il tuo blog! :)

    per il resto, forza helen hunt, war witch e joaquin phoenix, che tanto non vinceranno mai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io, con il massimo rispetto per la pampina, voterei per un'attrice "seria" per cui direi Jessica Chastain, anche se Naomi Watts è l'unica cosa decente di The impossible.

      Elimina
    2. @cannibale: ma questa è una minaccia terribile, non si fa! :)
      E lo so che difficilmente hunt, WW e phoenix vinceranno, ma mi piace crederci!

      @tiz: anche io, se non premiano la bimba voto jessica!

      Elimina
  12. Ciao! Sui pronistici ho pubblicato anch'io un lungo post dalle mie parti :)
    Comunque ti dico subito che a mio avviso Lincoln e Spielberg vinceranno a mani basse: da troppo tempo Hollywood si fa fregare in sede di Oscar (negli ultimi due anni hanno vinto due film non americani) e quest'anno secondo me è tempo di restaurazione... anche perchè come possono gli americani far perdere un film che esalta il loro unico vero eroe nazionale? Credo inoltre che Daniel Day-Lewis vincerà senza problemi tra gli attori e Tommy Lee Jones tra i non protagonisti. Anne Hathaway secondo me non avrà difficoltà ad imporsi tra le femminucce, mentre c'è una bella lotta per la miglior attrice: secondo me la Jessica Chastain è straordinariamente brava in ZDT, ma anche dovesse vincere Jennifer Lawrence (di cui sono perdutamente innamorato) certo non mi dispiacerebbe :)

    Se poi vuoi vedere chi sono i miei preferiti, allora fai un salto qui:

    http://solaris-film.blogspot.it/#!/2013/02/aspettando-loscar-fate-il-vostro-gioco.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo lungo post avevo iniziato a leggerlo l'altro giorno. Poi ho dovuto interrompere perché ogni tanto il lavoro mi chiama, e sai com'è... bisogna rispondere!
      Ma torno senz'altro a terminare l'opera!

      Elimina
  13. Mi trovo d'accordo su quasi tutto (in attesa di vedere Anna Karenina oggi), tranne la regia. Io sono una hanekiana convinta quindi lo premierei anche qui che O'Russell non mi è parso così centrale nelle sue scelte ne Il lato positivo. In ogni caso Tarantino è inspiegabilmente escluso, forse invece a Ben non perdonano del tutto la storia con J.Lo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho visto amour, come ho scritto da altre parti con haneke devo ancora fare pace dai tempi di funny games.
      E lo so che russell non è da Oscar, come non lo è Zeitlin, probabilmente.
      Ma, trattandosi di un voto di protesta, mi sembra perfetto! :)

      Elimina
    2. Il voto di protesta si impossessa anche degli Oscar!

      Elimina
  14. Ciao, mi duole comunicarti che ti ho citato qui http://sullastrada1.blogspot.it/2013/02/liebster-blog-award.html per il Liebster blog award. Se ti va, tieni vivo il giochino, altrimenti fregatene:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ernesto!
      Vengo subito a scoprire di cosa si tratta!

      Elimina
  15. Come ogni anno resterò attaccata alla tele fino quasi alle 6 a sorbirmi 800 ore di interruzioni pubblicitarie pur di vedere i premi in diretta. Sono masochista! Sono d'accordo con le tue previsioni, e spero tanto di veder premiato Joaquin Phoenix ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io purtroppo dovrò accontentarmi dei rosicati servizi sui canali in chiaro!

      Elimina
  16. Oddio hai bestemmiato: ti sta sulle balle Anne Hathaway??? XD
    Appena fanno il nuovo Papa gli ordino di scomunicarti;)
    Scordati di vedere Phoenix con la statuetta: vincerà quella mummia ambulante di Day-Lewis, scontato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah ah! Ebbene si, non la sopporto! :)
      Dammi solo il tempo di decidere dove mettere la scomunica. Secondo te è meglio in un ripiano della libreria, di fianco alla tv o nel mobile bar fra il rum e l'assenzio?

      Elimina
    2. Nel mobile bar va più che bene:)
      Sappi che ti fischieranno parecchio le orecchie: sto andando in giro per casa a gridare come la regina rossa: "Tagliate la testa a Poison! Tagliate la testa al pesce!".

      Elimina
    3. Ehi, gli accordi non erano questi!
      Passi la scomunica, ma addirittura la mia testa vuoi??? ;)
      Non va mica bene!

      p.s: poison con una s sola: veleno, non pesce! :P

      Elimina
    4. Questa è la dimostrazione che io e le lingue non abbiamo feeling (l'ho scritto giusto?):)

      Elimina
    5. Perfetto!
      (Ma tranquillo, non sei il primo!)
      ;)

      Elimina
  17. Poison,
    per redigere il post ti sei messa pailettes e strass? sai bene che è d'obbligo il vestito lungo in queste occasioni ... :)
    Dispiace anche a me la mancata candidatura di Tarantino alla regia.
    Mi esprimo solo per il film straniero, spero che la statuetta vada a Kon-tiki (ben sapendo che mai verrà proiettato in una sala)il viaggio incredibile di Thor Heyerdahl che ha vissuto molti anni in Liguria, lo si vedeva sfrecciare con il trattore per le stradine di Colla Micheri (Laigueglia)
    Buona nevicata. Sheltering. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sheltering! Ciao!
      A dire il vero il post l'ho scritto in ufficio, quindi niente strass! Però stanotte magari vado a dormire col pigiama di pizzo felpato! ;)
      Kon-tiki spero di riuscire a vederlo prima o poi, che chi l'ha visto me ne ha parlato molto bene. Ignoravo che thor ecc. avesse vissuto in Italia.

      Elimina
  18. Ogni premio Oscar dato a "Vita di Pi" è una ginocchiata nei coglioni di chi ama il Cinema e di chi basa la propria vita sul Carbonio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per chi, come me, la basa sulla carbonara... :)

      Elimina
  19. Posso constatare che Christoph Waltz nei pronostici l'avete indovinato proprio tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, era davvero troppo facile!

      Elimina