4 gennaio 2013

The master

"Se trovi il modo per vivere senza un maestro, faccelo sapere"

Lo dico subito?
Lo dico subito. Mi sono addormentata.
Mi giustifico?
Mi giustifico. Avevo dormito tre ore, perchè mi ero intrattenuta con Harry Hole. Che insomma, se hai a che fare con un maschio bianco di razza caucasica alto 1.90 che sfoggia magliette dei Joy Division e dei Violent Femmes, non so voi, ma io difficilmente lo lascio andare via così.
La verità?
La verità è che sono una cialtrona, e che se vado a vedere un film di due ore abbondanti, che inizia alle 21.45, dopo aver dormito tre ore, e, non paga, ci vado con una pizza che ha appena iniziato la sua fase digestiva, pochi cazzi, io m'addormo.
Detto ciò, probabile che darò una seconda chance al film, perchè voglio capire se vederlo tutto riuscirà a farmelo apprezzare di più o se proprio non è un film nelle mie corde di spettatrice disincantata e (fin troppo) razionale, e scettica per tutto quanto concerne sette o presunte tali, indottrinamenti e manipolazioni.
Coadiuvato da una fotografia splendida e abbagliante, il film inizia presentandoci Freddie Quell, un marine alla fine della seconda guerra mondiale, che, in un pomeriggio di libera uscita in spiaggia, mima un rapporto sessuale con una donna di sabbia fra l'imbarazzato sconcerto dei suoi commilitoni, finendo per masturbarsi ossessivamente sul bagnasciuga.
Freddie è un essere istintivo e primordiale, in preda alle sue ossessioni, che, alla fine della guerra, durante i test attitudinali a cui i reduci vengono sottoposti, messo di fronte alle macchie di Rorschach individua, nell'ordine, una figa, un cazzo che entra in una figa e un cazzo rovesciato. Totalmente allo sbando, infuriato e in balia dell'inquietudine, dedito a bere intrugli improponibili che lui stesso prepara, una sera sale su una nave dove si sta svolgendo una festa, e qua conoscerà Lancaster Dodd, ambiguo e carismatico leader del movimento "La Causa", un'organizzazione di stampo fantascientifico/religioso, che crede nelle esistenze precedenti e che ha, fra i suoi scopi, la necessità di annientare il lato animalesco e selvaggio dell'individuo. Dodd riconosce in Quell la "cavia" (o vittima, o allievo, o seguace) perfetta, terreno fertile per compiere, attraverso test, rituali e formule più o meno ortodosse, il suo processo di manipolazione nei confronti dei suoi seguaci. In questo percorso Dodd è aiutato dalla moglie Peggy, donna di ferro solo apparentemente docile, che, da dietro le quinte, controlla La Causa.
Il rapporto tra Dodd e Quell, dall'immediata intesa e attrazione reciproca è quasi morboso, evolve ed involve, tra fughe e ribellioni e riappacificazioni, fino ad un finale che ti lascia la libertà di decidere.
Amy Adams nel ruolo di Peggy, e il sempre grande Philip Seymour Hoffman nel ruolo di Dodd sono fantastici, ma Joaquin Phoenix nella parte di Freddie è semplicemente IMMENSO. E, in quanto tale, DEVE vincere l'oscar.

27 commenti:

  1. addormentata?
    vergogna, sei senza scusanti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cattivo. stai maltrattando una vecchietta, ricordatelo. :)

      Elimina
  2. Ho idea che farebbe lo stesso effetto a me, senza le attenuanti..Giacchè io dormo SEMPRE poco...Peccato, probabilmente lo vedrò tra anni anche se tutto il cast sembra davvero al massimo (Joachim è un vero grande)ma la tematica mi urta il sistema limbico e nun je la ffò...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io voglio dargli un'altra possibilità, se riesco, perchè, nonostante (o forse proprio per quello) la tematica urti parecchio anche me, credo di doverglielo.
      Ma, ribadisco, l'interpretazione di Phoenix è impressionante.

      Elimina
    2. Per chi lo conosce, lo si evince già dal trailer..Ma è una di quelle pellicole che vedrò con calma, a riempitivo.

      Elimina
    3. sì, è vero. già dal trailer si capisce. :)

      Elimina
  3. beh certo dopo non aver dormito la notte e con la pizza coi peperoni sullo stomaco penso che ti addormentavi con qualunque film..siccome anche io certe volte tendo alla pennica dopo una giornata stancante al cinema ci vado a digiuno, solo con un cafffettino. Così se mi addormento sono sicuro che è colpa del film...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non la prendo mai la pizza ai peperoni!!! :)

      Elimina
  4. Ma non ti eri addormita???????????? ci hai praticamente raccontato il film!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, sì, ma non completamente, qualcosa sono riuscita a vedere. E forse anche a capire! :)

      Elimina
  5. Anche io mi sarei addormentato, questi film hanno bisogno di tutte le energie e facoltà mentali disponibili. Comunque mi basta un Phoenix da Oscar per desiderare di vederlo al più presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo rivedrò, con le energie. Per quanto riguarda le facoltà mentali preferisco non sbilanciarmi! :)

      Elimina
  6. Sabato pomeriggio è il mio turno (così non rischio di fare come te). L'importante comunque è non russare, per non mettere in imbarazzo i vicini: a me è capitato tanti anni fa, però stavo vedendo Top Secret di Zucker... :)
    Scherzi a parte P.T. Anderson lo adoro fin dai tempi di Boogie Night, è uno dei più grandi registi in circolazione, forse il migliore della sua generazione. Non vedo l'ora di vederlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah no, se inizio a russare (anzi, QUANDO inizio a russare) la bionda mi prende a gomitate! :)

      Elimina
  7. ahahah ma che caso! proprio ieri mi sono ascoltato tutta la discografia dei joy division... pesanti però......meglio i new order, nati dalle loro ceneri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, eri di buonumore, ieri? :)
      beh, sì, non c'è quasi confronto. Diciamo che venendo a mancare quell'allegrone di Ian Curtis si sono permessi di cazzeggiare un po' di più...

      Elimina
    2. Fascino division04/01/13, 17:45

      Per carità, Joy tutta la vita (o tutta la morte?) ;-)))...ma poi Poison, hai dormito o no? Se io fossi stato con te t'avrei riempito di gomitate, insulti a bassa voce e pizzicotti, sappilo!!
      Comunque, se ti urta il tema, ti consiglio Sound of my Voice ;-)))...ah, fantastico Safety not Guaranteed, mi sono innamorato di Aubrey Plaza ;-)))

      Elimina
    3. Ho dormito al cinema. Per fortuna sono rimasta sveglia mentre guidavo fino a casa. Per poi infilarmi nel letto e restare sveglia fino alle 2.00... :)

      Sono contenta quando ti suggerisco dei film che poi ti soddisfano. Ma vero che la Audrey è deliziosa?

      Elimina
  8. Ma come!? Io aspettavo trepidante una recensione di questo film, e la prima che leggo si apre con un "Mi sono addormentata"!? E ora io cosa devo pensare??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehm. di me tutto il peggio possibile, credo! :)

      Elimina
  9. Io non so se guardarmelo. Non so. Non riesco a convincermi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potresti guardarlo. Poi me lo racconti. :)

      Elimina
  10. Phoenix immenso, regia e luci da oscar, trama e dialoghi... Ad un certo punto ho urlato EH MA CHE DUE COGLIONI. Son più cialtrona io di te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah! Allora mi consolo un po'.
      Grazie, cara! ;)

      Elimina
  11. Vado a vederlo stasera, finalmente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi resta che augurarti buona visione!

      Elimina
    2. Ti dirò... mi ha detto davvero poco...

      Elimina