24 gennaio 2013

Looper


Kansas, 2044.
"Il viaggio nel tempo non è ancora stato inventato, ma tra 30 anni lo sarà.
Sarà dichiarato subito fuori legge, usato in segreto solo dalle grosse organizzazioni criminali.
Sarà quasi impossibile liberarsi di un corpo nel futuro, mi dicono, per tecniche di identificazione e quant'altro. Così, se le organizzazioni criminali devono far sparire qualcuno nel futuro usano assassini specializzati del presente, chiamati looper. I miei capi nel futuro trovano il bersaglio, lo mandano indietro da me, il loro looper. Mi appare con le mani legate e la testa in un sacco, ed io faccio quel che devo: mi guadagno l'argento. Così il bersaglio scompare dal futuro, ed io mi sbarazzo di un corpo che, tecnicamente, non esiste."
Questo ce lo spiega Joe (Joseph Gordon-Levitt) nella scena iniziale del film.
Semplice, no?
Peccato che quando il looper decide di intraprendere quella carriera, nel suo contratto è stabilito che - prima o poi - dovrà chiudere il cerchio. E arriverà un momento in cui si ritroverà ad uccidere sè stesso rimandato indietro nel tempo. E da lì sa che gli resteranno trent'anni di vita. Peccato che nel futuro compaia uno spietato boss conosciuto con il nome di "stregone" che inizierà  a far chiudere i cerchi in tutta fretta.
Le cose iniziano ad andare in vacca nel momento in cui Seth, uno dei looper, si ritrova a chiudere il cerchio, ma al momento cruciale esita, e il Seth del futuro riesce a sfuggirgli (o a sfuggirsi?) e il Seth del presente cerca rifugio da Looper Joe. Con esiti discutibili, perchè, vedendo cosa succede al Seth del futuro (grande scena) si capisce che il Seth del presente non ha fatto proprio una bella fine.
Siete confusi? Ottimo.
Ad un certo punto arriva anche il momento della chiusura del cerchio di Joe, ma il Joe del futuro, che, non si sa bene come è riuscito a trasformarsi in Bruce Willis, ovviamente, essendo Bruce Willis, mica ci sta a farsi eliminare come l'ultimo dei babbi di minchia, e torna nel presente per un faccia a faccia con il Joe di adesso.
Siete ancora più confusi? Tranquilli, va tutto bene.
Poi, boh, tra cinesi, telecinesi, un bimbo piccolo genio che sembra buono ma che potrebbe diventare il cattivissimo del futuro e chi più ne ha più ne metta, il film inizia a mettere forse un po' troppa carne al fuoco, e mentre i due Joe si incontrano, si scontrano, se la cantano e se la suonano, a te, oltre che in un loop sembra di essere entrata in un dejavu e pensi che, nel futuro molto prossimo, quando il film arriverà in sala, sarai abbastanza contenta di non dover pagare il biglietto per vederlo.
Un film che parte bene, pure troppo, ma che - secondo me - non mantiene le promesse (o le premesse?) iniziali.
C'è di peggio, senz'altro.
Ma si poteva fare di meglio, pure.

44 commenti:

  1. Ero tentata di andare a vederlo, ma visto che dovrei pagarlo, magari evito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, dire che sia un brutto film no, però secondo me non è del tutto riuscito.
      Poi, considerato che i nostri gusti spesso e volentieri divergono, magari tu lo trovi un film fantastico, eh? :)

      Elimina
  2. qui mi trovi d'accordo. a sorpresa! :)
    la prima parte è intrigante, poi diventa un pasticciaccio... peccato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. incredibile! dove andremo a finire? ;)

      Elimina
    2. Abbastanza d'accordo anche io. Ma il finale non è niente male.

      Elimina
    3. mah, non so, sai. Forse avrei preferito qualcosa di più cattivo...

      Elimina
  3. m'è venuta l'emicrania...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a un certo punto pure a me, mentre guardavo il film! :)

      Elimina
  4. ma su telecinesi cosa trasmettono?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. telefilm a mandorla.
      vai avanti tu, che io ti seguo.

      Elimina
    2. è un insulto velato? ;)

      ma gordon-levitt s'è depilato le sopracciglia o sono proprio così? e, soprattutto, come si fa a diventare bruce willis? quello fico, non il poliziotto triste di moonrise kingdom...

      Elimina
    3. fai tu. :)

      non so nulla delle sopracciglia di JGL, mi perdonerai.
      Ma intendi come si fa a diventare Bruce Willis se da giovane sei Gordon-Levitt o come si fa a diventare Bruce Willis in generale?

      Elimina
    4. mah, anche in generale, via...

      Elimina
    5. Sai che non lo so?

      Elimina
    6. ecco, il solito blog di pubblico dis-servizio!

      Elimina
  5. Oddio!!!!!!!!!! non ci ho capito una beata fava!!!!!!!!!!!!! Penso che seguirò il consiglio e non andrò a vederlo!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capita spesso, quando i film li "spiego" io.

      Elimina
  6. A me è piaciuto molto, e devo dire che ho preferito la seconda parte rispetto alla prima. Poi ci sono un sacco di momenti deliziosi e ingegnosi, come la storia di Joe che all'improvviso spezza la narrazione, o lo scontro tra i due Joe nella tavola calda :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo scontro nella tavola calda è piaciuto anche a me. Però nel complesso non mi ha convinta del tutto.
      Ma ripeto, i film brutti sono diversi! :)

      Elimina
  7. Io me lo sono goduto, ma forse perchè non avevo troppe pretese. E mi è piaciuto pure il finale.
    Unica nota stonata il fatto che non vedo troppo Gordon Levitt nel ruolo di spaccaculi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mr. Ford, per una volta (e ancora non me ne capacito) sono più d'accordo col Cannibale che con te.
      Però su GL la penso come te. Giusto per ristabilire un po' gli equilibri! :)

      Elimina
  8. sono d'accordissimo con te poison: da fan sci fi sono rimasto un po' deluso perchè alla fine di viaggi nel tempo se ne parla pochino ma vedere Bruce Willis che fa il bullo prendendo a pedate negli zebedei e pigne in faccia quel fighetto di gordon levitt vale da solo il prezzo del biglietto...secondo me è il simbolo della vecchia Hollywood che prende a calci nella palle il nuovo che avanza: un po' quello che è successo nel PD...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, quell'aspetto - a parte la scena in cui Bruce Willis si infila in quella che sembra una caldaia Baxi di sua sponte - non viene quasi preso in considerazione...

      Ma... Bradipo, è davvero successo qualcosa nel PD? ma quando???? ah ah ah ah ah ah ah
      (rido. per non piangere)

      Elimina
    2. eh eh qualcosa è successo...sono tutti resuscitati per prendere a calci nelle palle renzi...come looper, no?

      Elimina
    3. lungimiranti, come sempre.

      Elimina
  9. L'avevo visto un po' di tempo fa e volevo avvisarti quando ho visto la locandina nel tuo blog...però mi son detto che tu hai il diritto di spendere i tuoi soldi come meglio credi e così ho taciuto ;-)...comunque, concordo in pieno con la tua recensione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chi ne ha spesi? :)
      (Però avresti potuto dirmelo. E l'avrei visto lo stesso!)

      Elimina
    2. Ohhhh, brava! ;-)))

      Elimina
  10. Ne ignoravo l'esistenza, di questa pellicola.
    A quanto sembra dovro' continuare a farlo.
    Grazie comunque!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ti pare? :)
      Poi insomma, come hai visto ha i suoi estimatori, quindi non è che sia proprio pessimo. Diciamo che, se avanza tempo, un'occhiata la merita.

      Elimina
  11. Posso dire che non ho capito niente? Non c'entra niente vero con Ritorno al Futuro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che puoi.
      E no, non c'entra niente. Anche meno.

      Elimina
  12. i paradossi generati dalla macchina del tempo sono sempre molto complicati, tanto che esiste una teoria secondo la quale la macchina del tempo si crea da sola.
    di romanzi la fantascienza è piena, anche ottimi.
    per quanto riguarda i film, il migliore rimane l'esercito delle 12 scimmie.
    questo non so, ultimamente i film d'azione sono così zeppi di computer-grafica che sembrano dei fumettoni.
    e allora, meglio i cartoni animati no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. p.s. ma l'attore qui ritratto è Loki?

      Elimina
    2. Come già sai non sono molto ferrata per quanto riguarda la fantascienza...

      p.s. -> e chi sarebbe Loki

      Elimina
    3. Mettici anche il ?, va! ;)

      Elimina
    4. Loki, fratello di Thor, ambedue figli di Odino.
      Poi Stan Lee trasmutò la mitologia vikinga in Thor supereroe, e Loki supercattivo.
      Ultimamente, poichè i gggiovani non leggono più i fumetti, la Marvel fa i film con i suoi vecchi supereroi e supercattivi.
      E quello sembra tanto il Loki cinematografico di "Thor" e "THe Avengers".

      Elimina
    5. Mi inserisco, vista l'ignoranza di Poison :-)))...no, non è lui ;-))...quello nella foto è Joseph Gordon-Levitt, quello di Inception o 500 giorni insieme ecc. ecc....o più recentemente, il (futuro?)Robin di Batman ;-))))

      Elimina
  13. Non ero del tutto convinto di questo film, leggere le tue parole non mi ha rassicurato, però non lo bocci, quindi magari, a costo zero, una visione gliela potrò concedere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una visione la merita sicuramente, l'idea è buona!
      (Io invece sto guardando Grabbers!)

      Elimina
  14. Concordo pure io. Ha delle belle idee ma poi finisce... non male, ma in maniera non ben gestita. Senza fare spoiler, non trovi che il film alla fine si concentri su un qualcosa accennato all'inizio e dimenticato per tutta la parte centrale?

    RispondiElimina
  15. D'accordo Poison.
    E mentre narri la trama viene fuori una delle magagne. Se chiudi il loop in teoria sai che ti restano 30 anni di vita no?
    Beh, non è vero, l dimostra la doppia esecuzione del Joe vecchio, una muore una no. Non c'è una regola.
    Purtroppo.

    RispondiElimina