11 gennaio 2013

A royal weekend

O Hyde Park on Hudson, o tutte le olgettine del presidente.
Dite che sto facendo confusione? Purtroppo no.
Se la solita pessima traduzione italiana del titolo - che è ancora più fastidiosa ogni volta che un titolo inglese viene cambiato inspiegabilmente con un altro titolo inglese - può indurvi a credere che il film si concentri sulla visita della coppia reale inglese in America, alla vigilia della seconda guerra mondiale, ospiti del presidente Franklin Delano Roosevelt, vi sbagliate. Per carità, la visita dei reali se non altro c'è, ma il film, principalmente, ci racconta la storia, attraverso la voce narrante della stessa protagonista, di FDR con Daisy, una sua lontana cugina di quinto o sesto grado. Che però, come scoprirà lei stessa, non ha l'esclusiva, perché - non so se corrisponda a realtà o meno, né mi interessa saperlo, sinceramente - il presidente viene rappresentato come uno che adora trombarsi qualunque cosa respiri, col beneplacito della moglie Eleanor.
Vogliamo provare a salvare qualcosa? Dai, proviamoci. Giusto i dialoghi fra la regina Elisabetta e re Giorgio VI, nell'intimità della loro stanza, soprattutto grazie alla regina. Perché per il resto il film è piatto, noioso e a tratti (si pensi alla scena in cui Daisy spalma la senape sull'hot dog del re), quasi imbarazzante.
 
 

18 commenti:

  1. neanche l'interpretazione di bill murray si salva?

    RispondiElimina
  2. Devo dire che temevo fosse scarso scarso, per questo mi tenni! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dal trailer non sembrava COSI' scarso, però.
      Ma del resto dal trailer anche il film di Tornatore, di cui sto leggendo solo pareri positivi, sembra una merda.
      Ergo, i trailer sono subdoli.

      Elimina
    2. io lo sostengo dai tempi de il fiore del mio segreto, ecco perché ne guardo meno possibile

      Elimina
    3. Almodovar, giusto? non me lo ricordo.

      Elimina
    4. sì. il trailer raccontava un altro film, in pratica

      Elimina
    5. non ricordo il film, figurati il trailer!

      Elimina
  3. Io quando sono a cine e aspetto il film qualche trailer lo invoco, per poi pentirmene subito dopo, dato che sono troppo lunghi, quindi raccontano metà della storia, e, spesso, fuorvianti. Dopo aver visto al tff Attack the block ho visto il trailer italiano dello stesso, ed era un film che non sarei MAI andata a vedere, mentre il film era delizioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai che credo di non aver MAI visto il trailer di Attack the block? Ma in italiano come l'hanno intitolato?

      Elimina
    2. Credo l'abbiano lasciato uguale, ma era un trailer di merda, io e l'ex ci siamo guardati basiti, era un altro film (e brutto pure)! Visto che è morta la Melato? :-(

      Elimina
    3. eh. ho visto sì. la foto lì sopra non ti dice nulla?

      Elimina
    4. Ehm... non devo aver aggiornato la pagina!

      Elimina
  4. l'avevo detto io già anticipatamente, senza avere nemmeno bisogno di vederlo.

    non darei mai ascolto, eh? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marco, stavolta hai ragione! :)
      (e io riconosco i miei errori. però davvero, non pensavo fosse così brutto!)

      Elimina
  5. Non ci credo, davvero così brutto? Nonostante Bill Murray!? E guarda che ce ne vuole che un film sia brutto se c'è l'immenso Bill!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pesa, sì. Brutto nonostante Bill Murray.

      Elimina