1 dicembre 2012

Game over

Sono uscita di casa stamattina col buio. Confesso che trovarmi all'ingresso di un cinema - chiuso - alle 8.15 di sabato mattina mi ha fatto sentire un po' stupida, ma mi consolava il fatto di non essere la sola.

GINGER E ROSA
Le due protagoniste nascono il giorno del lancio della bomba atomica su Hiroshima. Le ritroviamo, amiche inseparabili, nel 1962, alle prese con la voglia di crescere, la scuola, l'impegno politico e la religione, ma mentre Ginger (Elle Faning, bellissima e bravissima) concentra i suoi interessi su poesia e militanza pacifista, Rosa è combattuta fra religione e sesso, ma entrambe non vogliono fare la fine delle loro madri, ai loro occhi troppo sottomesse. Sullo sfondo della crisi dei missili di Cuba, la guerra fredda e la paura della bomba, la loro amicizia è destinata a incrinarsi quando Rosa si innamora di Roland, l'affascinante padre di Ginger.

ANNA KIERA KNIGHTLEY KARENINA
Mica penserete che adesso mi metta a raccontarvi Tolstoj, vero?
Posso dirvi che la scenografia è bizzarra, Kiera Knightley nella parte di Kiera Knightley è molto brava e il conte Vronsky ha l'affascinante faccia di Aaron Johnson. E il film, nonostante duri 130 minuti, si fa vedere volentieri.

WRONG
Quentin Dupieux, aka Mr.Oizo ha detto che per i suoi film procede in modo casuale, e, una volta individuati tutti gli elementi fortuiti, li collega tra loro per creare una logica complessiva.
Quentin, ascolta me: la logica in "wrong" non la troveresti nemmeno se ti suonasse alla porta di casa: la sveglia di Dolph suona alle 7.60, lui va in ufficio come tutti i giorni, nonostante l'abbiano licenziato da tre mesi. Nell'ufficio piove a dirotto,
poi non trova Paul, il suo cane, ma a casa gli si presenta una donna che gli dice di aver lasciato il marito, e poi gli annuncia di essere incinta. Dolph nel frattempo si rivolge al maestro Chang per ritrovare Paul, e se la prossima volta non mi danno degli allucinogeni quando entro in sala io il film non lo guardo. Che va bene il surreale, ma a tutto c'è un limite.
SMASHED
Kate e Charlie bevono.
Ma tanto proprio.
Una mattina Kate, che fa la maestra, vomita in classe. Per giustificarsi con i ragazzini dice di essere incinta.
Ma dopo una notte in cui, ubriaca dura, arriva a farsi di crack, capisce che deve fare qualcosa, ed entrerà in un gruppo di A.A.. Ma in questo difficile percorso non sarà seguita da Charlie, che non sembra intenzionato a smettere.
E quando il film è finito a me è venuta sete!

E adesso scusatemi, che ho un derby che mi aspetta, e sono già entrata in modalità tifosa tamarra.

 

28 commenti:

  1. Fascino gobbo01/12/12, 23:34

    Non voglio commentare la partita (ma vieni!!!!), ma ho l'impressione che alcuni premi siano andati a film parecchio del cazzo, o sbaglio? Specie quello a James Bond whatever...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho visto né Shell né Pavilion, ma ero praticamente sicura che shell avrebbe vinto qualcosa. Di Pavilion non ho sentito nessuno parlarne bene. In compenso ho avuto l'immensa culo di vedere noi non siamo come james Bond. E, davvero, non capisco.

      Elimina
  2. certo che ioscorgo un filo di sottofondo masochista in certe scelte cinematografiche :)
    però grandissimo derby, vittoria fantastica :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michele!
      Purtroppo spesso si tratta di film sconosciuti, e l'unica cosa su cui ti puoi basate sono le 4 righe della sinossi scritte sul programma. A volte va bene, altre meno. Non è che parto dicendo "mmmmmh, questo film mi sembra una rottura di coglioni senza precedenti, proprio quello che stavo cercando!" :)

      Elimina
    2. ahahha ciao poison :)
      beh in fondo per un cinefilo immagino valga sempre la pena scoprirne uno nuovo

      Elimina
    3. Mah, mica sempre eh? Che, col senno del poi certe visioni me le sarei risparmiate più che volentieri... :)

      Elimina
    4. eh vabbe, è come quando assaggi un nuovo piatto o una nuova spezia, senza aver mandato giù qualcosa di orrendo non avrei scoperto assolute prelibatezze ;)

      Elimina
  3. E' finita!! Io una tentazione di andare a vedere il film tedesco ce l'avrei, ma posso trattenermi, credo! E' stato, credo, il tff durante il quale abbiamo visto più films, ottimo e denso programma, è mancato il capolavoro, ma le sòle non sono abbondate (l'anno scorso è stato peggio, in questo senso). Io mi sono divertita, ora aspetto il sottodiciotto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le sole non mancano mai, naturalmente, ma ci sta. Il premio sola 2012 va sicuramente a Sun don't shine, che ho trovato davvero fastidioso, considerato il tipo di film che avrebbe dovuto e potuto essere.
      Ma al sottodiciotto sei sicura ci facciano ancora entrare? :)

      Elimina
    2. Si, ci fanno entrare, che siamo gggiovani inside! ;-)

      Elimina
    3. Buono a sapersi.
      Ma quando inizia? c'è già un programma da quaccheparte? :)

      Elimina
    4. E'on line ma non in pdf, il 5 c'è l'anteprima di Great Expectations!!

      Elimina
    5. E un film di Gondry Sabato!

      Elimina
    6. il mio fantastico filtro aziendale mi inibisce l'accesso al sito. avrà scambiato sottodiciotto con vietato ai diciotto. che due maroni sgonfi.

      Elimina
    7. In effetti questi filtri (che peraltro io adoro perché mi sento autorizzato a navigare ovunque non sia inibito) scambiano spesso ciò che è dedicato ad una certa utenza come qualcosa che sia vietato alla stessa. E non mi riferisco solo all'età, come in questo caso. Ma chi li progetta? O si tratta solo di errata "regolazione" del filtro? Chissà!

      Elimina
    8. il problema credo che nasca nel categorizzare i vari siti. Ricordo che una volta mi venne impedito l'accesso al sito della regione lombardia, per dire.

      Elimina
    9. C'è il pericoloso formaglione alla regione lombardia, il filtro ti voleva salvare, digli grazie!! :-))

      Elimina
  4. domani è il 3 dicembre e, secondo i miei calcoli, torna la BCSdTR ecco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo i miei.
      Non mi ci far pensare.

      Elimina
  5. Commento solo la premessa, dimenticando il perché sabato eri uscita col buio. Quando faccio una cosa in cui credo o una cosa che mi piace, ad orari insoliti o uscendo di mattina presto in giorni che per gli altri sono di festa, spesso sono solo, ma felice di esserlo. Mi nascono dei problemi quando faccio la maggior parte delle cose nelle giornate ordinarie, quelle che devo fare e basta, e non mi consola affatto che siamo in tanti in metro o nel traffico. Buon rientro al lavoro, con o senza di LEI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Funziona così anche per me, non credere. :)
      E grazie per l'augurio, che il momento si avvicina. Avrei dovuto portarmi i tappi di cera

      Elimina
    2. Sentire senza ascoltare potrebbe pure funzionare. :)

      Elimina
    3. Indubbiamente è un buon metodo. E con un minimo di impegno ci riesco benissimo, fra l'altro.

      Elimina
  6. il fatto che anche a te sia venuta sete dopo smashed mi consola. sentirsi una brutta persona da soli non è bello... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, mi tenni soltanto perchè ero da sola, e a me piace bere in compagnia. ;)

      Elimina
  7. grazie per l'immancabile "paccata" di preziose segnalazioni cinematografiche!
    Ma.. piuttosto... il derby poi l'hai vinto o perso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il derby lo si è vinto. L'importanza di un Glik.

      Elimina
    2. Ecco perche' come iconina non usi una tua foto, temi che ti si possa vedere la GOBBA ! Vabbe', ora provero' ad andare a dormire e a scordare che tifi per una squadra di cleptomani conclamati...

      Elimina