17 ottobre 2012

 
...e oggi saresti un ottantenne magari un po' acciaccato, ma sono sicura che riusciremmo ancora a farci le nostre fantastiche litigate davanti a un telegiornale. 
E sono certa che mi cambieresti ancora l'olio e i filtri, perchè a te piaceva sporcarti le mani.
E sono certa che non avresti voluto andartene così.
E sono certa che fra un po' questa malinconia se ne andrà.
E stasera andrò a farmi un altro segno sulla pelle.
E' il mio modo per ricordare.


30 commenti:

  1. Topina, vieni che ti abbraccio forte forte!
    (comunque non avevo voglia di commuovermi oggi, sallo!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bella lei.
      (che pure io non ne avrei, fra l'altro. se può consolarti)

      Elimina
  2. Ti trovo in un momento triste, ho visitato altre tue stanze e mi sono piaciute. Sei di Torino anche tu :)
    Il tempo migliore lo troverai nel futuro. A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giorgia!
      Hai detto bene, è un momento.
      E so che poi passa...

      (Oh, che bello, un'altra torinese! Che qua son tutti di Milano o Roma... ebbasta! )

      ;)

      Elimina
  3. per la serie "mal comune mezzo gaudio" (che però non ho mai seguito attentamente..) anche per me sono giorni di malinconia.
    malinconoia..
    un abbraccio?
    un corsetta?
    un rumerino?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho letto, tesoro. E mi scuso per non averti detto nemmeno una parola. È che ogni tanto divento un po' selvatica...
      Ovviamente prendo il rum, ricambio l'abbraccio e ti lascio la corsa! :)

      Elimina
  4. Ok, barzelletta. Sai qual è la parte più dura di un vegetale?
    La sedia a rotelle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei pessimo.
      (e io che ho pure riso, più di te)

      Elimina
  5. l'abbraccio te lo do pure io e per favore posso dare no scappellotto a quello scemo di emix qui a casa tua?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io lo prendo.
      Però a Emix non fargli troppo male. Che io adoro chi ha la capacità di sdrammatizzare. ;)

      Elimina
  6. portagli un bicchiere di vino.
    e uno anche per te.

    RispondiElimina
  7. Bella che sei! ... Anche tuo papà non scherza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senti chi parla.
      Ciao splendore!

      Elimina
  8. Non sei cambiata niente, Dee.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai, sono un po' più alta, adesso. (non tanto, è vero, ma mi accontento)

      Elimina
  9. ...e io che giracchio per risollevarmi da sta malinconia (SPLEEN..credo si dica)... e poi trovo in una sconosciuta un sacco di cose comuni... Un abbraccio..!!!
    (io sono un forestiero.... sono di PADOVA-belluno... un po' qua..un po' là...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sconosciuta a breve tornerà ad essere la solenne cazzara di sempre, stai tranquillo...
      Che bella Padova! (A Belluno invece non sono mai stata)

      Elimina
    2. ...quando decidi di passarci.. ti faccio da "CIACERONE"...
      ...per la serie, QUELLI CHE ASPETTANO LA CAZZATARA.."...(ma vai bene anche così!)
      ...io invece a Torino ci sono stato spesso quando ...come si dice.. aggià... quella parola.. ah.. si'...LAVORAVO!!!

      Elimina
  10. card.napellus18/10/12, 17:33

    Il diciassette ottobre è anche il compleanno di mia mamma. Ci fosse, spengerebbe 92 candele. Si, sono arrivato molto tardi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il compleanno del mio babbo sarebbe il 17 settembre.
      il 17 ottobre è la data dell'incidente.

      Elimina
  11. un abbraccio grande... ho perso il mio babbo da 4 anni, e continua a mancarmi tremendamente...

    RispondiElimina