17 settembre 2012

Appena mi viene in mente un titolo intelligente lo inserisco. Dici che un titolo intelligente mi rovinerebbe la media? ah, ecco.

Non vorrei parlare troppo in fretta (che poi c'è sempre qualcuno che non capisce e ti dice "scusa, puoi ripetere?") ma pare che la vicenda ENI stia andando a buon fine.
Dopo la bolletta che non arrivava e l'incauto addebito del deposito cauzionale, ne ho ricevuta una a importo zero, dove i consumi venivano compensati da una parte del deposito cauzionale. E la restante somma è già in accredito sulla prossima bolletta.
Ecco.
Bravi.
Vedete che se volete siete capaci a lavorare bene?
Che rompere i coglioni al prossimo è un lavoro duro, ma a volte serve.
E adesso vado, che la massaggiatrice mi aspetta.

6 commenti:

  1. come dico sempre , rompere i coglioni è uno sporco lavoro... ma qualcuno lo deve pur fare... io sono una che li rompe.. ooooo se li rompo!!!!

    RispondiElimina
  2. E' un duro lavoro ma qualcuno lo deve pur fare...mi riferisco alla tua massaggiatrice... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se sono morbidissima!
      E c'è gente che pagherebbe, per massaggiarmi, ascolta una cretina! :)

      Elimina
  3. Ma io ci credo...se guardi in terza pagina sono prenotato! ;)

    RispondiElimina
  4. Tanto ciò che ti restituiscono te lo rubano poi in benzina, torna tutto. Alla fine vincono sempre loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, vabbè. e poi dopo muori. e diventi idrocarburo. e gli torni anche utile.

      Elimina