29 agosto 2012

L'uomo che è pessimista prima di avere 48 anni sa troppo; dopo, se è un ottimista, sa troppo poco.

Con buona pace di Mark Twain, nel dubbio, io la butto sull'ottimismo. Che per essere pessimisti c'è sempre tempo.
E poi io son donna, sotto sotto. Ma anche sopra, se mi guardi bene. 
A parte ciò, ho almeno tre mesi di ottimismo davanti a me.
Le voci di corridoio che avevano iniziato a circolare un mese fa si sono rivelate fondate.
Che io ho la mia teoria sulle "voci".
No. Non sto dicendo che sento le voci come Giovanna d'Arco.
La mia teoria è che quando certe voci iniziano a circolare e si fanno insistenti, un fondo di verità ci deve comunque essere. E così, quando verso l'inizio di luglio si sparse la voce che la bionda collega surfista dalle tette rifatte aveva chiesto un periodo di aspettativa per andarsene negli USA io avrei acceso  un cero alla Madonna, per dire. Ma anche a Lady Gaga e alle Pussy Riot.
Ora.
Il tempo passava (con le stagioni a passo di giava) e la BCSdTR non diceva nulla.
Lei, che mi ha sfrancicato i maroni con le domande sulla contraccezione, sulle tecniche di rimorchio su facebook, sulle taglie di reggiseno (che passare da una retromarcia a una quarta abbondante, se con te la natura è stata tiranna, non è semplice), sulle scarpe, sulla nuova collezione di H&M, sulla direzione dei venti, sulle creme antirughe e sulla ricrescita del bulbo pilifero, lei, che l'anno scorso quando è andata in vacanza alle Hawaii mancavano solo i manifesti in Piazza Castello e lo sapeva la città tutta, lei, insomma, taceva.
Non una parola.
Da fonti certe nel frattempo si è saputo che l'ufficio personale aveva concesso l'aspettativa.
Ma lei non diceva nulla.
Venerdì sera ci siamo salutate con il più classico dei "buon week end" e via. Come se niente fosse.
Ma lei, come da programmi, lunedì mattina non si è presentata in ufficio.
Siccome vantomi di essere stronza a livelli pregevoli, le ho mandato un messaggio su uazzapp, chiedendole, falsa come una moneta da un euro e cinquanta: "che fine hai fatto?". Lei replica "ma non sai niente?" e io, in un'interpretazione che Giuda mi fa una pippa a due mani: "Cosa dovrei sapere??????" a cui non ha fatto seguito più nessuna risposta. Nel pomeriggio mi chiama, al telefono dell'ufficio e, tutta pimpante mi dice "Ciao! Sono BCSdTR! Ma... non sai niente?"
E' evidente che il cosa dovrei sapere scrittole poco prima non è stato recpito nel più corretto dei modi, al che insisto: NO virgola cosadovreisapere?
"Ma [nomedelsuocapo] non ti ha detto niente?"
E sta minchia morta di stenti, ma allora sei de coccio proprio.
"[nome], per l'ultima volta: no. Cosa dovrei sapere?"
Mi fa tutto uno spiegone sul fatto che lei ha chiesto tre mesi di aspettativa, perchè va a New York a imparare l'inglese, e il 15 settembre parte questo corso fighissimo (di inglese. A New York. Sono l'unica a pensare che l'inglese se proprio devi lo studi a Oxford, Cambridge, Dublino, Malta ma non in America? No, perchè magari è un mio limite, eh?) e che pensava che il capo ci avesse informato del fatto che ecc.ecc.ecc.
Le faccio notare che, a prescindere dal capo, è lei che starà via per tre mesi. E che, visto che passa il tempo a farci sapere quanti peli ha nel culo, per una forma di - se non vogliamo metterci a scomodare il rispetto - educazione, livello minimo sindacale, sarebbe stato carino almeno informarci e salutarci.
Di modo che noi, nel week end, si potesse comprare lo champagne.
 

50 commenti:

  1. uhhhhhh... pure tu eh!!!!!!! ma come sei fiscale!!!!!!!!!
    Corso di inglese negli States?????????? pure a me viene da dire che l'inglese si impara in UK... ma tant'è la collega in questione mi sembra un po' "particolare"...........
    Lo champagne va bene anche per il prossimo WE.........

    RispondiElimina
  2. Ma su, da 1 a 5, quanto sei donna?
    E comunque l'inglese l'ho imparato meglio io a Cagliari che i miei antichi compagni di liceo che volevano in America per sei mesi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi 4. D, per essere precisi... :)

      Elimina
    2. Ricordi che scrissi nel mio primo commento? Dicevo che già ti amavo.
      Ora non posso che confermare.

      Elimina
    3. Ecco. Per una volta che trovo qualcuno che mi ama, dove vive? mica a Trofarello, per dire. A Cagliari.
      E' che quando distribuivano la fortuna io ero al banco delle tette, a fare il secondo giro.

      Elimina
  3. l'ottimismo fa senza dubbio vivere molto meglio, peraltro è spesso inutile perdere tempo a decidere se un bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto, molto meglio finirlo e versarne un altro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è bello vedere che gli alcolisti anonimi arrivano tutti qua, prima o poi! :)

      (sono d'accordo con te, comunque!)

      Elimina
    2. ahahahha no no che anonimo? io bevo con nome e cognome :)

      Elimina
  4. Devo essermela persa questa collega.. ma BCSdTR sta per...?! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bionda Collega Surfista dalle Tette Rifatte.

      Elimina
    2. surfista?! ma dove le trovano?
      :D

      Elimina
    3. taci. ti prego. :)

      Elimina
  5. Beh... a me l'inglese non m'entra in testa... nonostante i corsi fatti son proprio una schiappa! Ma vabbè... sopravvivo nei miei numerosi viaggi con quelle venti parole e indicando le cose che voglio di cui non conosco il nome inglese!
    Beh.. che dire.. almeno ti sei levata dalle p...e la collega insopportabile... succedesse anche a me con certi miei colleghi sarei felicissima!
    p.s. Anche io sono ottimista... per me il bicchiere è sempre mezzo pieno!( Se poi è pieno di vino meglio che a svuotarlo ci metto un attimo!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la mia conoscenza dell'inglese è basica, quel tanto che mi basta ad andare in giro per il mondo e riuscire a sostenere una conversazione che vada un po' oltre "the cat is on the table". Se bevo... no, aspetta, non se, quando. Quando bevo posso arrivare a disquisire anche della teoria del caos.

      Elimina
  6. eh... ma lei giocava sul fatto che le voci correvano, ruotavano e magari si sfracellavano sui muri ... :-) un buon Bollinger ghiacciato per festeggiare! (il riferimento a Bollinger è dovuto al fatto che ho or ora finito di leggere la trilogia cult del 2012 ...) :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per trilogia cult intendi "50 sfumature di Gricia" ecc.?
      (che c'ho ancora in mente il cacio & pepe dell'altra sera, io!)

      Elimina
    2. grigio, nero e rosso ...

      Elimina
    3. mi hanno regalato la sfumatura grigia, per il compleanno. non so come affrontarlo. che non ho nessun tavolo che balla, in casa.

      Elimina
    4. il grigio è il primo, poi il nero e per concludere il rosso
      non occorre un tavolo traballante, un divano o una comoda poltrona potrebbero fare al caso tuo ...
      una trilogia che definisco Erotic Harmony da leggere anche in metrò quando la stufida (proprio quella) è al top, ciao!

      Elimina
    5. credo che lo porterò in vacanza. mi sembra abbastanza da spiaggia.

      Elimina
  7. Cazzo! E adesso che me ne faccio di tutte queste monete da 1 euro e cinquanta? Mi sa che mi hanno turlupinato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai detto cazzo? :)

      Elimina
    2. Io?!? Non credo. Non è da me!

      Elimina
    3. ah, ok. no, perchè questo è un blog per bene, non ti credere! :)

      (come stai?)

      Elimina
    4. Per questo ogni tanto lo bazzico, devo imparare le buone maniere! (bene grassie, non mi lamento!:) :))

      Elimina
    5. quindi se tanto mi dà tanto, pure io potrei imparare qualcosa bazzicando il tuo? :)

      Elimina
    6. Certo, ci sono tante rubriche con un sacco di consigli interessanti che possono sempre tornare utili! :)

      Elimina
    7. dici che è la volta buona che imparo anche a stirare?

      Elimina
    8. Guarda, mi sto proprio adoperando in questi giorni. Per fortuna uso poco le camicie!

      Elimina
    9. uh. se vuoi far pratica puoi venire ad adoperarti anche da me, eh? non essere timido.

      Elimina
    10. No, non mi oso. Stiro ancora da cani!

      Elimina
    11. non hai alternative, credo.

      Elimina
  8. ecco, io vorrei sapere cosa ti ha risposto...non è che li che c'eran, rifacendole le tette l'han pure lobotomizzata?

    RispondiElimina
  9. sposa, io ho sempre saputo che per la lobotomia fosse necessario averlo, un cervello.

    RispondiElimina
  10. e invece così vi tocca brindare di martedì
    anvedi un po' :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma infatti. ti pare il modo? :)

      Elimina
    2. ma pensa che fai venir voglia anche a me di brindare con te alla sua partenza. e nemmeno la conosco :-D

      Elimina
    3. E allora brindiamo, no? ;)

      Elimina
    4. ogni scusa è buona per bere, io e te :-D

      Elimina
  11. ma minchia, e ora chi ci farà ridere?
    (ma quel tatuaggio non l'ho memorizzato o è una niuzz?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non ti basto?
      (quel tatuaggio è lì dal 1998, più o meno...)

      Elimina
    2. oh cazzo!
      Devo prestare più attenzione quando guardo le persone...
      E' che tra le tette, i tacchi e il panama, sono sempre distratta da qualcos'altro!

      Elimina
  12. Si conferma che i 9000 euro, come scritto di là, potevano essere spesi a scopo ludico, appreso che nei prossimi 3 mesi la BCSdTR rinuncerà allo stipendio e spenderà, così, a occhio, quei 10-15mila euro necessari per la botta di vita che ha deciso di darsi, presumibilmente con qualcuno a finanziare il tutto. Si vede che sono già pessimista a meno di 48 anni (nel senso che so troppo)?

    RispondiElimina
  13. si vede abbastanza, sì.

    RispondiElimina
  14. Datosi che sei figa in un modo per me fastidioso, non commento neanche. Anche perchè la collega che va a NY per un corso di inglese... MACHECAZZO!!! Con tutto quello che puoi fare a New York... Che bello che è qua. Mi trovo bene, mi sa che mi ci stabilirò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah ah ah! in effetti sì, fastidiosa lo sono senz'altro. figa un po' meno, ma mi accontento! :)

      Elimina