21 agosto 2012

e guardo il mondo da un oblò. Mi annoio un po'.

Il mondo non lo sto guardando. In compenso mi annoio a nastro.
E' in giornate come questa che sono fastidiosa e molesta.
Mi sto sul cazzo da sola, pensa come devo essere simpatica agli altri.
Come?
Non si nota la differenza? Ah. Ok.
Scopro dalle fotogallery di repubblica che Demi Moore era all'aeroporto, ha preso un caffè e portava i tacchi. Che indossava anche un paio di jeans che le stavano diversamente bene, o oggettivamente malissimo non lo dice nessuno? Allora lo dico io.
Che se c'è una cosa che non ho mai capito sono quelle che sfoderano il tacco assassino in aeroporto, quando magari devono affrontare una traversata oceanica di N ore. Che il Milano-Roma mica fa testo.  
E non parlo di Demi Moore o di una qualunque vip che non ha mai dovuto preoccuparsi di spostare il suo bagaglio dall'armadio al letto. Parlo della bassa manovalanza come la sottoscritta, quella categoria di persone che viaggia in classe economica, con il volo sovente in ritardo e che spesso deve bivaccare al gate, magari seduta per terra. E per ingannare il tempo legge, si guarda in giro, conta le piastrelle. O cammina per l'aeroporto.
La femmina col tacco si divide in due sottocategorie. Quella che sul tacco ci sa camminare, e quella che sembra Pollyanna dopo un giro poco propizio a Lourdes.
Io trovo che le scarpe col tacco siano bellissime proprio come oggetti. E che, indossate da chi le sa portare con sufficiente disinvoltura siano assolutamente seducenti. E sexy. E tutta una serie di altre cose che non starò qui ad elencare per non rischiare di sembrare feticista. 
Comunque,  e qua io vorrei davvero sentire il parere di qualche uomo, ammesso che ci sia qualcuno in giro, io trovo che non ci sia nulla di meno conturbante ed arrapante di una donna che sul tacco ci traballa e sembra che stia per catapultarsi al suolo ad ogni passo.
E mi chiedo il perchè di tanta ostinazione




9 commenti:

  1. io ci sono (e dove vuoi che vada fino all'1, porcacciacazzmerdminc...!) e sottoscrivo. però conosco una che ha imparato ad andarci che non era più un giovanissimo virgulto e ora non li molla più. come diceva qualcuno: non è mai troppo tardi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, tesoro. tu si che mi dai tanta soddisfazione...
      ma io ho il massimo rispetto per chi impara (BENE) ad andarci, a prescindere da età, sesso e religione.

      Elimina
  2. i tacchi sono meravigliosi, saperli portare non è banale, ma in certe circostanze sono assurdi, vedi le ore di attesa in aeroporto. O i tacchi in spiaggia!

    RispondiElimina
  3. Io sono ridicola con le scarpe basse!!!!!!!!! ho iniziato a portare i tacchi alla verde età di sedici anni e non li ho mollati più ( a parte la breve parentesi della gravidanza, quando tra piedi gonfi e la paura di mio marito che mi capotassi a terra ho dovuto rinunciare) Ecco l'unico momento in cui posso rinunciare e optare per "terribili" scarpe "comode", è proprio quello del viaggio, che sia in aereo, in treno o in auto. e solitamente questo tipo di scarpa resiste anche per una decina d'anni!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sono ridicola a prescindere, ma mi muovo agevolmente sia coi tacchi sia con le scarpe basse. Che, a volte, mi tocca ammetterlo, sono necessarie. :)

      Elimina
  4. Io non ho problemi con i tacchi, ma con le strade sconnesse!!!
    In ufficio mi muovo benissimo, per i portici tutti rotti un po' meno :(

    RispondiElimina
  5. Anche io evito il tacco 12 in aeroporto...e camminarci sui sampietrini romani è una vera impresa! :-b

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, il sampietrino romano è fetentissimo. Qua a Torino per fortuna la zona coi sampietrini è abbastanza circoscritta. Nel quadrilatero. Romano, appunto! ;)

      Elimina
  6. IO con i tacchi ho un buon rapporto... ( ad onor del vero ho un meraviglioso rapporto con le scarpe in genere ma questa è un 'altra storia!) li porto spesso la sera , anche parecchio alti e ci cammino abbastanza agile anche sui sampietrini ... ma di giorno o per andare a fare la spesa o qualsiasi altra commissione proprio no.. non ce la faccio... molto meglio infradito carine, ballerine o tiger che son tanto comode!
    In aereoporto poi.. mai nella vita... ti immagini.. monto in aereo e le caviglie mi diventano gonfie come quelle della Sora Lella.. sai bellina con il piede strizzato in un sandalo dal tacco 15 appena scendo dall'aereo con il cavilgione e le dita gonfie come salsicche?! No no... non si può proprio fare!

    RispondiElimina