31 gennaio 2012

siamo nella merLa fino al collo

Stamattina la prima cosa che ho fatto dopo aver aperto gli occhi ed essere scesa dal letto è stata aprire la porta per vedere se avesse nevicato o meno.
O meno.
Le temperature non sono ancora calate, infatti la macchina (che in questi giorni dorme all’aperto, non avendo io nessunissima intenzione di spalare la neve dalla rampa del garage) non era nemmeno ghiacciata.
Bene, un lavoro in meno.
Sono partita (sì, vabbè, prima c’è stata la fase caffè – sigaretta in veranda (non in mutande) – lavaggio – vestimento – trucco e parrucco) e mi sono fermata al distributore per fare il pieno. Ho ritenuto opportuna un’aggiunta di antigelo, che noi si aspetta impavidi il buran
Impavidi un par de palle. Che siam sempre lì, io sono certa di poterne fare tranquillamente a meno.
Comunque adesso sta scendendo della polverina bianca dal cielo.
E l’effetto non è affatto stupefacente...
Ieri sera, mentre divanata con gatto mi guardavo CSI New York, aspettando che la lavatrice finisse di fare il suo giro, ho visto l’ultima pubblicità della Milka. Tralasciando il fatto che la polverina bianca (ma non quella che sta scendendo adesso dal cielo) devono averla assunta i pubblicitari all’epoca in cui si inventarono la mucca lilla, e non in modica quantità, io mi chiedo… perchè cazzo mai una mucca, in quanto lilla, dovrebbe essere brava in matematica?
Potete anche rispondere, se volete.
Io intanto penso a cosa ordinarmi per pranzo domani nel nuovo posto che hanno aperto vicino al mio ufficio.
Che ieri mentre passavo lì davanti mi hanno fatto assaggiare il “comaut” e oggi ho comprato la crema di ceci di Nucetto e broccoletti e me la sono portata in ufficio: ottima.
Magari domani mi butto sul curry di zucca lenticchie e bietole.

6 commenti:

  1. Guardavamo lo stesso programma ieri sera, tu con settechilidigatto e io con quindicichilidicane, addivanata pure io, senza lavatrice però, la lavastoviglie va bene uguale??????
    La neve qua ha cominciato a scendere intorno a mezzogiorno e già la mia macchina è coperta, e naturalmente questa sera è il turno mio di assistenza per mettere a letto mammà e quindi mi toccherà affrontare la tormenta............ se il Buran deciderà di transitare per altri lidi, non mi offenderò... in questi momenti rimpiango davvero lo scirocco, o il libeccio, o il maestrale, il grecale, tutti venti innocui e comunque caldi, più o meno.....
    Zucca lenticchie e bietole.... continuo ad invidiarti pensando alla mia insalata triste, che nemmeno un po' di tonno e i peperoncini piccanti ripieni sono riusciti a ravvivare!!!!!

    RispondiElimina
  2. Sulla mucca lilla, concordo con la tua opinione: i pubblicitari all'epoca devono essersi pippati ben bene per partorire una pubblicità del genere, ma mai quanta ne devono essersi pippata (nel senso di polverina bianca) i dirigenti della Milka, per approvare una roba simile...... che quando mio marito ci capita davanti scuote la testa e fa commenti su quello che devono mai pensare i bambini di città che magari una mucca non l'hanno mai vista se non appunto nella pubblicità della Milka

    RispondiElimina
  3. 'ammazza, quanto parlo oggi!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Leggendo questo post ho capito una cosa. Non sarò mai una mucca Lilla... in matematica ero una schiappa!

    RispondiElimina
  5. Secondo il mio modesto parere altro che polverina..si sono scolati un bel mix di lsd e diluente per arrivare a quei livelli....
    E poi con cosa tiene il gesso?Legato alle corna?

    RispondiElimina
  6. bellino quel posto del cucina.to.

    RispondiElimina