3 ottobre 2011

la valigia sul letto...



Questo ultimo fine settimana era quello destinato ai bagagli. Anche perchè da oggi a giovedì, tornando a casa alle 20.00 quando va di lusso, sarebbe risultato un po’ difficile.
Non impossibile, certo. Ma ci sono attività che preferisco svolgere alla luce del sole.
Venerdì sono rientrata in possesso dello zaino-valigia finalmente riparato come si deve, e completamente aggratis: “è una sciocchezza”, mi ha detto l’artigiano. Dev’essere per quello che sei riuscito a fare il lavoro due volte, aggiungerei, ma siccome son diplomatica nel profondo, sfoggio uno dei miei migliori sorrisi e ringrazio. Non ho più scuse, devo iniziare a pensare a cosa mettere in borsa.
E così sabato, dopo aver assolto i miei compiti da casalinga, apro il cassetto delle maglie. Estraggo a caso maglioncini in cotone, t.shirt un po’ scrause che non si capisce perchè stiano ancora lì e non siano passate nella scatola delle maglie da combattimento, quindi è la volta di due maglioncini di lana, i pantaloni, qualcosa per dormire, la cernita dei calzini, il sacchetto con la biancheria intima, le scarpe, i libri. Non manca nulla.
Porto il borsone sulla bilancia: 6kg.
Se avessi la claque a questo punto scatterebbe l’applauso.
Poi si fa ora di uscire, che io e la bionda si va alla mole per la mostra Magnum, con aperitivo a seguire. Siamo prenotate per le 19.30, arriviamo col giusto anticipo e abbiamo una strepitosa botta di culo nel trovare parcheggio. Visto che è presto passiamo a salutare Toni, che ha appena aperto il locale. Quindi ci dirigiamo alla mole, spaventandoci un po’ per la coda all’ingresso. Ma per i visitatori della mostra c’è l’ingresso a parte. Deserto.
Entriamo, ci sediamo, aspettiamo.
Parte la visita, io dopo un po’ tendo a distrarmi e abbandono la guida per vedermi la mostra per i fatti miei. Credo sempre a causa della mia soglia d’attenzione rasoterra…
Alla fine ci spostiamo al bar per l’aperitivo. Ottimo e abbondante.
Quando usciamo siamo ancora in tempo per andare a vedere un film.
Le sale della zona propongono Terraferma, A dangerous method e La pelle che abito.
Siccome siamo già d’accordo che Viggo ce lo godremo martedì in lingua originale, decidiamo che Terraferma può attendere e ci buttiamo su Almodovar. Nonostante io sia ancora alle prese col libro.
Un cartello all’ingresso del locale si para il culo dicendo che in sala il condizionatore è rotto, e che se patiremo il caldo saranno tutti cazzi nostri.
Entriamo.
Come da programma non solo patiamo il caldo, ma anche la lunghezza del film, un po’ tirato, secondo il mio modestissimo parere. Non è un brutto film, ma io da Almodovar “pretendo” qualcosa di più.
Usciamo dalla sala al limite della disidratazione, e ne approfittiamo per tornare da Toni a bere qualcosa (acqua!). Poi, visto che il traffico è paralizzato decidiamo di prendercela comoda, fermandoci a chiacchierare senza fretta.

24 commenti:

  1. In ecuador e alle galapagos

    RispondiElimina
  2. guai se provi a postare qualche foto :/

    RispondiElimina
  3. Esticazzi....
    Con chi? :)

    RispondiElimina
  4. @stefano: tranquillo, non lo farò. oppure posterò foto di posti orrendi... ;)

    RispondiElimina
  5. @ragno: con la mia bionda compagna di viaggi!

    RispondiElimina
  6. siete andate alla Mole senza di me????

    RispondiElimina
  7. Buon viaggioooo donnaaaa.... non ho letto tutto per mancanza di tempo, mi perdonerai spero. Non volevo passare senza lasciare un saluto.... ciao.

    RispondiElimina
  8. @only: ma anche tu la volta scorsa ci sei andata senza di noi!!! :)

    RispondiElimina
  9. @libby: ma certo che ti perdono... comunque fino a giovedì sono ancora qua! ;)
    (grazie!)

    RispondiElimina
  10. spettacolare meta! Buon viaggio!!!!

    RispondiElimina
  11. Non mi attira molto l'America del Sud, però, però......... dai fate buon viaggio tu e la bionda, divertitevi tanto, scattate tante foto e soprattutto comportatevi da signore!!!!!!!!! no, no scusa scusa no non me lo tirare addosso, ritiro tutto, divertitevi e NON fate le brave ragazze!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Fai la brava, mi raccomando...

    RispondiElimina
  13. @mammamatta: grazie tesoro!

    RispondiElimina
  14. @giliola: ma io SONO una signora! non potrei comportarmi altrimenti! (sto bluffando spudoratamente, non ti preoccupare)
    Grazie!

    RispondiElimina
  15. eh, eh........ come si dice, le brave ragazze vanno in Paradiso, le cattive ragazze vanno dappertutto!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  16. Qua non si posta più? Mi sa che hai già la testa altrove...!

    RispondiElimina
  17. in effetti fino a 10 minuti fa ce l'avevo davvero altrove, poi sono rientrata in ufficio! ;)
    e, siccome devono farmi pesare il fatto che vado in ferie fuori stagione, mi stanno facendo lavorare come una mula!
    (e qua se vuoi mi puoi intonare "la mula de parenzo"...)

    RispondiElimina
  18. No, meglio di no, sai com'è... canto da cani!

    RispondiElimina
  19. se credi, puoi ululare...

    RispondiElimina
  20. ok, ho letto adesso la risposta... ti ci mando in privato ok? Grazie :)

    RispondiElimina
  21. grazie cara, tu sì che sei discreta! :)
    Fai la brava!!! ;)

    RispondiElimina
  22. Io ululo solo in certe situazioni... sono o non sono un cagnaccio? ;)

    RispondiElimina