30 settembre 2011

giovedì gnocca. no, scusate. che ogni tanto mi monto la testa. giovedì film.

Che poi, si sa, i complimenti fanno piacere. A tutte/i, non stiam qua a prenderci per il culo.
Così, l'altro giorno, quando l'ing. Z (incontrato per caso in ANAS la settimana scorsa) al telefono mi ha detto che sono diventata una splendida donna, mi ha fatto piacere. Non è che abbia telefonato apposta per dirmelo, ha chiamato per parlare col mio capo. Ma, già che c'era, l'ha detto.
Anche l'ing. Z, quando lo conobbi, più di 20 anni fa era un gran bell'uomo. Adesso è un uomo che si tinge i capelli. Che sarà un mio limite, ma io la trovo una fra le cose più tristi al mondo. Forse ex aequo al parrucchino.
Comunque resta il fatto che io sono una splendida donna.
Poi c'è A, che continua a ripetermi "quanto sei bella". Che, va da sè, io non ci credo. Ma mi piace sentirmelo dire. Ok, lì il contesto è un po' diverso. E non so se essermi presentata all'ultimo appuntamento direttamente senza mutande possa aver in qualche modo influito. Don't ask, don't tell.
Comunque, per farla breve, ieri era giovedì, e, come ogni giovedì, che son abitudinaria, sono andata al cinema.
Anche se in palestra mi è venuta un po’ di nausea, a cui non ho dato molta importanza.
Non do importanza a un sacco di cose.
Poi magari ne scopro altre, per caso, di cui non dovrebbe fregarmi una beata minchia, e mi incazzo.
Vabbè. Comunque ho convinto il gruppo ad andare a vedere “il debito”, rimandando la visione di Almodovar in quanto sto (starei) leggendo il libro… Che poi va a finire che vedo il film e il libro perde appeal.
Per farla breve, siamo a Berlino, nel 1965. Tre agenti del Mossad devono catturare Dieter Voegel, il chirurgo di Birkenau, e portarlo in Israele per sottoporlo a regolare processo.
Com’è, come non è, l’esito dell’operazione non è quello sperato e Voegel riesce a fuggire. I tre agenti decidono di insabbiare la cosa facendo credere che il chirurgo è stato ucciso mentre tentava una fuga. Ma dopo 30 anni, pare che Voegel sia riapparso in un ospedale Ucraino, e i tre agenti decidono di sistemare le cose.
Il film è il remake di un film israeliano del 2007, Voegel non è mai esistito e il film non mi ha entusiasmato. Insomma, tutto nella norma. Se escludi il fatto che ho scritto film tre volte in due righe.
Anche la pizza, alla Libery, ha mantenuto i suoi standard, sempre valida.
E poi scusatemi, ma va bene la sofferenza, la malattia, il rimorso e tutte quante cose, ma come può Sam Worthington invecchiando trasformarsi in Ciarán Hinds?
Come? Mi stai chiedendo se, oltre a Ryan Gosling trovo sexy anche Sam Worthington?
Secondo te?


19 commenti:

  1. ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh senza mutande si si si!!! sporcacciona!!! ahahahahahahhahahah

    RispondiElimina
  2. Oh beh si dai... son due fighi da paura secondo me... ma parecchio parecchio. Di quelli non bellissimi, ma meglio sicuramente. Il film lo conosco, ho visto la pubblicità al cinema (sono andata a vedere Super 8!) ma non mi ha impressionata. Vabbè buon fine settimana bella gnocca!

    RispondiElimina
  3. com'è, come non è, la gnocca è sempre la gnocca e il gnocco è semrpe il gnocco.
    c'entra niente, ma mi è venuta fame.

    senza mutande pure io ieri sera, dopo allenamento, ma perchè me le sono dimenticate (!!) e infatti nessuno mi ha detto che son bella! :D

    RispondiElimina
  4. @semper: e se non te l'han detto han fatto male, mutande o meno! ;)

    RispondiElimina
  5. @libby: i belli troppo perfetti mi mettono un po' di soggezione. non potrei mai uscire con brad pitt! (se credi a questa poi ti racconto anche la storia di babbo natale...)
    ciao tesoro, felice week end anche a te!

    RispondiElimina
  6. @dolce: ma chi, io??????????????

    RispondiElimina
  7. tu mi devi fare un corso accelerato di acchiappo ;-)

    RispondiElimina
  8. @dolce: ma se riesco a malapena ad acchiappare la polvere quando passo lo straccio! ;)

    RispondiElimina
  9. la tintura di capelli degli uomini meriterebbe un post a parte comunque...di uno squallore indicibile

    RispondiElimina
  10. sei diventata una splendida donna, prima di diventarlo?

    RispondiElimina
  11. @stefano: ma vero che è una roba tristissima?

    RispondiElimina
  12. @idromorfone: dici che ho saltato qualche passaggio? probabile. sono notoriamente distratta.

    RispondiElimina
  13. sei sempre stata una splendida donna, così ti doveva dire

    RispondiElimina
  14. @idro: ma non sarebbe stata la verità! Cioè, aspetta, non son qua che me la tiro dicendo che adesso sono la gemella di miss universo, è che oggettivamente, quando mi ha conosciuto lui, non ero davvero sto gran bel vedere... ;)

    RispondiElimina
  15. il complimento è performativo, scava, lascia un tarlo, pone l' accento su ciò che si vorrebbe sentir dire.
    se lo si fa bisogna farlo bene

    RispondiElimina
  16. @idromorfone: ma io alla fine sono una mente semplice, un complimento lo gradisco, e poi finisce lì... (sono una mente talmente semplice che ho dovuto andare a leggermi il significato di performativo, fai tu)

    RispondiElimina
  17. A me il tipo non dice molto... dici che è grave?

    RispondiElimina
  18. @cagnaccio: no, non così grave, tranquillo!

    RispondiElimina