18 agosto 2011

Sogno di una notte di mezza estate (se niente è come sembra, cos’è certezza?)

Lisandro e Demetrio sono innamorati della stessa donna (capita), Ermia.
Ermia ama Lisandro, mentre la sua amica Elena ama Demetrio (che però ama Ermia, capita). Il padre di Ermia (che ama Lisandro) vuole che lei sposi Demetrio (che è amato da Elena) così Ernia e Lisandro fuggono nel bosco, seguiti da Elena e Demetrio. E, siccome all’epoca il tom tom non l’avevano ancora inventato, si perdono.
Detto ciò, ieri sera, mentre io e la bionda si camminava pacifiche lungo i portici di via Cernaia, che sarà anche vero che le città non si svuotano più come una volta, ma Torino in questi giorni sembra quasi deserta, e stavmamo parlando del tizio conosciuto la settimana scorsa, amante dei piedi femminili, veniamo fermate da un tizio in bicicletta, maschio bianco di razza caucasica, verosimilmente sui 35 anni (forse qualcuno in meno, forse qualcuno in più: non riesco mai a dare un’età agli uomini rasati).
Pensando che volesse chiederci un’informazione, e siccome non stavamo andando da nessuna parte e lui aveva un aspetto assolutamente normale (che se l’apparenza inganna tu quand’è che inizi a crederci?) ci siamo fermate ad ascoltarlo.
E lui, come se volesse sapere l’ora, ha iniziato chiedendoci cosa avremmo pensato se uno sconosciuto, nella fattispecie lui, ci avesse chiesto, immaginando di viverla come un’esperienza teatrale, di camminargli coi piedi sulla faccia.Mentre io e la bionda ci scambiavamo uno sguardo incredulo cercando in qualche modo di restare serie (cazzo se è difficile, provateci voi!) io tentavo di abbozzare la mia perplessità ribattendo che per certe pratiche serve un po’ di confidenza, ma lui obbiettava che era l’approccio sbagliato, perchè la confidenza farebbe perdere la naturalezza dell’atto stesso. Che, era un’esperienza fantastica, l’unione della parte dove risiede l’intelligenza con quella più bassa del corpo umano.
Ci siamo congedate con un sincero “no, ci dispiace”, anche se a me sono rimasti un po’ di inevitabili dubbi, che son pur sempre femmina curiosa, e non mi ero mai spinta oltre il tickling.
  1. cosa sarebbe successo se io e la bionda gli avessimo detto: “Ok dai, andiamo!”
  2. voleva essere calpestato con le scarpe o a piedi nudi?
  3. non faceva prima a dirci “sono un amante del trampling” invece che girarci attorno mezz’ora fra metafisica teatro ed esperienze sensoriali estreme?


16 commenti:

  1. il caldo fa male...molto male ;)

    RispondiElimina
  2. l'abbiamo pensato pure io e la bionda, in effetti.
    ma lo sai che dopo che se n'è andato non siamo riuscite a dire niente per i trenta secondi successivi? poi per accertarmi che la vittima del colpo di calore non fossi io le ho chiesto se era successo davvero...

    RispondiElimina
  3. sono cose che accadono... ma chissà perchè, a te più spesso che al resto del mondo...

    RispondiElimina
  4. sarà che sculettare sul tacco12 induce in errore? ;)

    RispondiElimina
  5. ah, ecco. volevo ben dire! :)

    RispondiElimina
  6. Ho dovuto cercare un fazzoletto per asciugarmi le lacrime (per una volta ho potuto dare sfogo alla mia ilarità senza freni, sono sola in ufficio!!!), ma devi avere una calamita per attirare certi personaggi........ certo che l'effetto del tacco 12 in un soggetto così........... io però a restare seria non ci sarei riuscita!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. :)
    credo che lo eccitasse particolarmente il connubio fra il mio tacco 12 e la ciabattina rasoterra della mia amica.
    che poi io abbia una calamita... l'ho pensato per un sacco di tempo, fino a qualche anno fa, ma ormai credevo avesse perso un po' del suo magnetismo. Evidentemente sbagliavomi!

    RispondiElimina
  8. Come dire "il diavolo e l'acqua santa" insomma!!!!!! Connubio perfetto per certi sport estremi. E comunque non lo sapevi che le calamine poi si possono rimagnetizzare?!!?!?!?!?!

    RispondiElimina
  9. @giliola: a dire il vero lo ignoravo. sarà che non mi intendo molto di calamite e mi limito a subirne gli effetti? :)

    RispondiElimina
  10. Oh beh.... interessante direi!!! Ora però hai incuriosito anche me!

    RispondiElimina
  11. @libby: e, lo immagino! certi personaggi del resto un po' di curiosità te la lasciano per forza!
    (e... bentornata, comunque! ripeto quello che ti ho scritto di là: fregatene!)

    RispondiElimina
  12. E io che pensavo di averle viste tutte...

    RispondiElimina
  13. @alessandro: impossibile. non si finisce mai di scoprire qualcosa di nuovo! ;)

    RispondiElimina
  14. @mammamamtta: eh... cosa vuoi che ti dica? probabilmente ho una faccia che ispira... (e non sto a precisare chi e che cosa!) ;)
    Bentornata!

    RispondiElimina