1 giugno 2011

Potrebbe esser peggio. Potrebbe piovere!

Infatti.
Ieri mi ha telefonato l’imbianchino.
Per fortuna. Perchè ho scoperto che aveva segnato i colori invertiti, e, se non fosse che alla neo ottuagenaria poison-mamma pareva troppo scuro, sarei tornata a casa trovando tre pareti tortora e una verde, e non – come avevo chiesto – tre pareti verdi e una tortora. Vabbè.
Poi sono andata in palestra per rilassarmi. Cosa che, solitamente, funziona. Peccato che la nuova istruttrice riesca ad innervosirmi, e, mentre eravamo sedute sui talloni cercando di rilassare la colonna appoggiando la fronte al pavimento, il pavimento io lo usassi per farci tamburellare le dita, cercando di scandire il passaggio del tempo. Che non credo faccia parte dei segni di rilassamento.
Sono tornata a casa. Che sembrava un accampamento. Ho guardato Crozza a Ballarò appollaiata sullo schienale del divano e poi ho deciso che era meglio trasferirsi sotto le coperte. E ho continuato a guardare Ballarò.
Ho alzato di un gradino il livello di perversione, e poi mi sono addormentata. Alle tre mi ha svegliato il rumore della pioggia, o il gatto che giocava col piercing, o tutte e due.
Per fortuna ho ripreso sonno. Che altrimenti stamattina, dopo aver attraversato la città nel traffico incomprensibilmente furioso dei giorni di pioggia, quando la collega R, che da oggi dovrebbe insediarsi nel mio ufficio, è entrata dicendo: “dopo vengo a fare un sopralluogo” si sarebbe beccata un vaffanculo carpiato. Invece la mia impeccabile risposta è stata: “Che ti sopralluoghi? Quella è la scrivania, sopralluogo finito!”.
Non si è ancora insediata e ho già i cazzi inchianati.
E, tanto per restare in tema, ho scoperto che fra le chiavi di ricerca per accedere a questo blog, c’è anche “donne che cercano la minchia”. Che per carità, a forza di cercare qualcosa si trova sempre, eh? ma escludo che se ne possa trovare nel mio blog. E, per concludere, non poteva certo mancare “porno imbianchino foto”. Ecco.

Ci si rilegge fra due settimane. Tanto non sentirete certo la mia mancanza.




3 commenti:

  1. C'è sempre qualcuno la sentirà....

    RispondiElimina
  2. Che fai? Io torno e vai via tu?? :-(

    RispondiElimina
  3. Beh, non è corretta la tua ultima affermazione, così, tanto per renderti partecipe del mio pensiero. Cerca di tornare presto! Ciao

    RispondiElimina