24 novembre 2010

...

Sono passati 3 anni.
E no, non sembra ieri. Perchè in questi tre anni io sono cresciuta (forse un po’ in ritardo, forse era arrivato il tempo) e mi sono fatta carico di tutte le cose di cui ti occupavi tu, a cominciare dalla convivenza con quella donna una volta forte e ora fragile che sembra aver perso ogni interesse per qualunque cosa la circondi, e che rende complicate anche le cose più semplici. E quando ti lamentavi con me io ti dicevo di portare pazienza. E adesso che la pazienza la porto io capisco quanto era difficile.
Eravamo una famiglia affiatata, a modo nostro.
Litigavamo, noi due. Spesso. Ché avevamo lo stesso carattere, ma una visione del mondo completamente differente. Tu permaloso e io orgogliosa, e restavamo giorni senza parlarci, in attesa che l’altro facesse il primo passo.
E, sempre a modo nostro, ci volevamo bene. E tu eri orgoglioso di me, va a sapere per cosa poi.
E anche se sapevo che prima o poi sarebbe successo, perchè è normale, e te lo aspetti, non pensavo che sarebbe successo in quel modo, non così.
Ma la vita a volte è beffarda, e non c’è niente che tu possa fare per cambiare le cose.
Puoi, nonostante tutto, cercare di riderle in faccia.
E, nonostante tutto, io ci provo.
Ciao pa’.

17 commenti:

  1. questo post mi ha profondamente commossa...

    RispondiElimina
  2. @bambolina -> scusa, non volevo...
    @madame -> grazie cara, ricambio il bacio.

    RispondiElimina
  3. cara poison, cercherò di tenermi da conto il mio papà, memore di queste belle parole. grazie..

    RispondiElimina
  4. cara Miss Pò ne aveva tanti di motivi per essere orgoglioso di te

    RispondiElimina
  5. @semper -> sì, finché puoi "approfittane"...
    @mara -> grazie, tesoro! :)

    RispondiElimina
  6. Che bel post, poison... E quella foto mi ha fatto venire gli occhi lucidi. Lui è contento se ridi in faccia alla vita, ne sono sicura.
    E, perchè no?, ne siamo tutti contenti anche noi. Un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  7. grazie PRxT. Sì, immagino che se potesse vedermi sarebbe soddisfatto.

    RispondiElimina
  8. E' proprio vero, a volte la vita è beffarda e noi non possiamo fare altro che seguire il suo corso. Senza dimenticare di riderle sempre in faccia, ovviamente! :)
    ps
    aveva proprio ragione tuo padre ad essere orgoglione (!) di te.

    RispondiElimina
  9. ^_^ eravate una gran bella coppia :-)

    RispondiElimina
  10. sono tanti i motivi per cui tuo papà aveva diritto di essere fiero di te... sei in gamba, sei forte, sei una persona speciale! Sonietta

    RispondiElimina
  11. Chi meglio di me puo' capirti ora...un abbraccio grandissimo!

    RispondiElimina
  12. chimera, tesoro, ricambio l'abbraccio con tutto il cuore.

    RispondiElimina
  13. Un abbraccio forte forte... e un sorriso :) sperando ti porti un po' di calore...

    RispondiElimina
  14. ... coraggio .....un abbraccio

    RispondiElimina